Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 28/02/2017
STREET VINYLS

A Torino i vinili sono arte in galleria

I vinili come arte da esporre è un trend di questi ultimi anni. Merito della riscoperta dell’oggetto-disco anche da parte di quei giovani che la scomparsa del vinile non l’hanno nemmeno vissuta.

Il disco è ora visto anche come oggetto d’arte. Copertine di dischi come opere d’arte contemporanea: a volte realizzate ad hoc, come la famosa banana adesiva di Andy Warhol per i Velvet Underground, altre volte scelte a posteriori, come quando i Manic Street Preachers telefonarono a Jenny Saville per chiederle in prestito una tela vista su un giornale.
Rock, pop, soul, jazz, dance, punk, hip-hop, elettronica, classica: un intero mondo discografico che realizza nella fruttuosa chimica fra musicisti e artisti uno nuovo modello di creatività.
Alla Square 23 Art Gallery di Via San Massimo 45 dal 4 marzo al 1 aprile 2017 una mostra realizzata in collaborazione con Teatro Colosseo e Xora promette una esplorazione del mondo dei dischi d’autore con una raccolta che spazia negli ultimi 30 anni di lavori artistici sulle copertine di vinili di grandi artisti e band cult, con particolare attenzione al mondo della street art. Dai writers americani come Futura 2000 a Rammellzee, Jean-Michel Basquiat e Keith Haring sino ai più contemporanei Kaws, Space Invader. Non mancheranno artwork originali di artisti come Kaws, i mosaici di Space Invader, i lavori di JR, Dface, Blu, Borondo, Nychos, Faith47. Si potrà vedere per esempio un disco a tiratura limitata realizzato a spray su carta dal misterioso Banksy per la band norvegese di musica elettronica Röyksopp, o le opere fatte arrivare a Torino direttamente da Obey, alias di Shepard Fairey, per l’occasione.
Non solo mostra però: i collezionisti potranno vedere ed acquistare dischi rari e copertine d’autore grazie alla lunga ricerca fatta da Xora per proporre agli amanti della street art e non solo una chicca quasi irripetibile, capace di aprire nuovi orizzonti per quello che riguarda l’arte urbana. E se la street art ha oggi costi spesso inarrivabili la mostra sarà l’occasione di avere in casa un pezzo originale e un’opera preziosa e con un importante coefficiente di rivalutazione.
 
La Galleria Square23 consolida con questa mostra la collaborazione con il Teatro Colosseo attraverso il progetto Xora. La street art, sulle facciate del teatro di Via Madama Cristina 71 – con le opere di Zedz, Peeta, Never Crew e l’ultima di Bordalo Segundo, così come con le mostre in Via San Massimo 45, porta Torino in primo piano a livello internazionale.

STREET VINYLS
Square 23 Art Gallery
Via San Massimo 45 – Torino
Dal 4 marzo al 1 aprile 2017

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 14/10/2017

Targa Rodolfo Bonetto, vincono le scarpe che cambiano calore

Un premio alla creatività dei giovani quello pensato per Targa Rodlfo Bonetto, rivolto agli student [...]

Leisure - 16/12/2016

Chianti, vino e storia di una leggenda di 300 anni

Per lo più coperto da boschi, dove prevalgono querce, castagni e pini, punteggiato da cipressi, il [...]

Leisure - 07/12/2016

Invernomuto parlano di paura del diverso nella loro video-arte

Invernomuto è un duo artistico italiano che ha mutuato il concetto del nome dal romanzo di fantasci [...]

Top