Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 03/09/2018
FOLK SINGER

Emma Morton porta l’Africa in Scozia

Emma Morton, donna, mamma e artista, vuole vivere e lavorare in musica senza filtri. Affronta la quotidianità di pancia e di istinto escludendo approcci strutturati. Interessante il mondo musicale di questa artista che ha portato il folk a X Factor qualche tempo fa e ora è felicemente lanciata nel circuito delle esibizioni live nei club d’Italia.

La musica di Emma Morton & The Graces è una musica popolare che racconta esperienze vissute con il desiderio di lanciare un messaggio sociale. Una musica che è un misto tra folk, jazz e blues con influenze moderne di pop e contaminazioni scozzesi, soprattutto nella parte vocale. Emma canta volutamente in dialetto scozzese per valorizzare le sue origini e la sua terra. Il suo stile si lega alla tradizione afro americana storicamente collegata a quella della Scozia.

Le canzoni di Emma Morton & The Graces parlano della vita, esplorando con curiosità e senza giudizio gli aspetti nascosti e i tabù dell’umanità. Si parla di sesso, di sessualità, di libertà, depressione, violenza e rivincita, senza mascherare. Si racconta, in musica, quello che è accaduto a questa donna a partire dalla sua nascita e durante la sua crescita infelice, fatta di alcolismo, disagio economico, droga e delinquenza. In “Bitten by the Devil c’è come ospite speciale Raphael Gualazzi. All’interno del disco non è presente alcun suono digitale.

 

Emma Morton è sempre stata affascinata, sin da piccola, dall’Italia, in particolare della sua cultura del cibo e del benessere: “Ho sempre sofferto di ansia, depressione e poca autostima e questo bel Paese mi ha aiutato a superarle” e prosegue “Mi sento a casa e trovo grande serenità: la mia crescita professionale e personale sono avvenute proprio in Italia“.

 

Per lei, tutto deve essere esternato in libertà. Musicalmente ed esteticamente è molto legata al passato. Da quando è mamma è cambiato il suo approccio sia alla musica sia alla vita: ha scoperto il vero valore dell’amore, partendo da se stessa. All’Italia Emma vorrebbe lasciare il suo concetto della qualità e la convinzione che nell’essere veramente se stessi non bisogna mai vergognarsi; la vita è fatta di debolezze, di desideri e di problemi. Afferma: “Non è bene tenere così tanto all’apparenza; dobbiamo lasciarci andare. Vorrei lanciare un messaggio contro il maschilismo italiano in cui la donna viene spesso considerata in primis per i suoi attributi estetici; sarebbe meglio essere un po’ più liberi, accettare e accettarsi di più, anche affrontando con più facilità quegli argomenti tabù che spesso vengono volutamente tenuti nascosti per la paura del giudizio“.

ORIGINE – Il gruppo di Emma Morton & The Graces si è formato a seguito dell’evoluzione di progetti precedenti. Emma e Luca hanno iniziato la loro collaborazione nel 2012 provando a scrivere canzoni di stampo cantautoriale. E’ arrivata l’esperienza di X Factor in cui Emma è stata portata in un mondo musicale diverso da quello folk. Una volta uscita dal talent è nata una band. Un evento in particolare realizzato a sostegno della catastrofe di Amatrice ha portato Emma, Luca e Piero a suonare in trio, senza tastiere: da quel giorno è nata quella grande sintonia che oggi ha consolidato la formazione.



Leisure - 04/10/2016

Milano Scultura, l’arte del plasmare è anche “immateriale”

Milano Scultura, la prima fiera d’arte dedicata esclusivamente a sculture e installazioni torna a [...]

Fashion - 22/02/2017

Grinko e la moda delle bambole molto underground

Sergei Grinko e Filippo Cocchetti sono stati i protagonisti della propria sfilata. Ci hanno messo la [...]

Society - 05/05/2017

Virgilio Sieni democratizza il corpo con il Cammino Popolare

Se l’ultima frontiera del corpo è diventata la perfezione, la cura costante e maniacale fino all [...]

Top