Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Targets

Targets - 21/05/2018
BRANDING

Giorgio Ciccone, digital artist

Molti brand si affidano a Giorgio Ciccone per curare la propria immagine. Ed è un motivo che rende questo digital artist peculiare e diverso dagli altri, un creativo che ha fatto della tecnologia e del digitale degli importanti tools per creare ed esprimere il suo essere.

Romanticamente tecnologico, esprime se stesso intervenendo col colore direttamente sulla fotografia o realizzando short movie che mostrano il suo lato più emotivo-riflessivo.

La sua “idea di creatività” arriva a tutti, instaurando così un rapporto empatico ed intimo tra opera ed osservatore.

 
Diversi brand/aziende hanno scelto la sua personalità per raccontare il loro prodotto, come Alberto Guardiani, Gelaterie Milanesi.
“Il mio percorso di studi è stato abbastanza travagliato – dice -. Ho cambiato due università: prima
architettura nella mia città natale, Reggio Calabria, poi ho frequentato Comunicazione a Trieste. Successivamente mi sono iscritto a un corso di Fashion Marketing alla Naba a Milano. Sono particolarmente curioso, amo leggere, studiare e mi appassiono di tutto ciò che mi circonda. Ecco perché trovavo noioso impiegare energie su una sola materia. Sono un sognatore: mi piace pensare in grande e lotto per far sì che i miei sogni si possano realizzare. Quindi ho anche una dose di determinazione che
non guasta”.
Della sua arte dice:La mia arte racchiude in sé il mio essere: ha più aspetti che la rende trasversale, fluida come i tempi che viviamo. È romantica e, al tempo stesso, incomprensibile. Crea una sinergia, una sottile forma empatica tra la creatività stessa e chi la osserva. Ho sempre avuto amici in diverse parti del mondo e il digital era (ed è) uno di quei mezzi che mi permette di mantenere vivo il rapporto, rompendo le barriere e le distanze. Ricordo ancora il mio primo blog su MSN, la quantità di amici che lo visitavano da tutta Italia e non solo. Crescendo sono diventato più riservato ed ho veicolato solo alcuni aspetti della mia vita creando una piccola nicchia che oggi cresce sempre più”.

Giorgio Ciccone per Alberto Guardiani.

Adora le tinte pastello, i film francesi e l’estetica vintage, come ben si capisce dalle sue opere. Tra i registi che maggiormente lo ispirano a creare ambientazioni adatte per i brand clienti, Bertolucci, Xavier Dolan, Jeunet, Wales Anderson, Serge Gainsbourg e Sofia Coppola.

Oggi Ciccone è presente con Instagram e seguito da migliaia di persone: “La mia “arte” si è rafforzata nello stesso momento in cui ho iniziato a condividerla su Instagram: dal mio salotto/studio è arrivata direttamente nelle case dei miei followers/amici. Inoltre, la mia pittura, spesso, si avvale della produzione digitale: capita che dipingo direttamente su scatti digitali, unendo così le due realtà. In alternativa, esprimo la mia creatività direttamente attraverso contenuti digitali, come short movie, video emozionali, foto”.



Fashion - 29/12/2016

La seta di Como nelle nuove cravatte Loïc et giL

Loïc et giL è un nuovo marchio di cravatte, per la prima volta in mostra a Pitti Uomo nel 2017. Il [...]

Luxury - 03/04/2018

Francesca Caltabiano, il gioiello bespoke toscano approda alla design week di Milano

Dalla Toscana a Milano, per il cruciale appuntamento della design week, Francesca Caltabiano è una [...]

Design of desire - 03/04/2017

Calia Italia, da Matera al Fuorisalone 2017

Calia Italia, venerdì 7 aprile 2017 nella Sala delle Adunanze di Palazzo Brera (via Brera 28), sar [...]

Top