Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 22/10/2018
IULM

Il beauty italiano ha bisogno di professionalità

Il beauty italiano è in continua espansione ed è un settore che necessita di professionalità formate per le nuove sfide del mercato. Tutto ciò succede perché gli uomini, anche se spesso inconsapevolmente, usano dai 6 ai 7 prodotti cosmetici quotidianamente.  Le donne invece dai 13 ai 14. Il 60% del make-up mondiale viene fabbricato in Italia.
Il vecchio mito del Made in Italy inteso come “Fashion, Food e Ferrari” deve prepararsi a fare posto ad un nuovo importante player del mercato mondiale; l’universo del Beauty.

NUMERI – Solo Cosmetica Italia conta oltre 500 aziende associate, a cui si aggiungono le oltre 1200 aziende attive per un totale di 35.000 addetti attivi nel settore. I laureati nella materie attinenti, sono l’11% degli occupati. Dato in contrasto con le media nazionale del 6%. Le donne occupano circa il 45% del settore.
Se cresce il trend, cresce la ricerca di professionalità
Come tutti i settori in ascesa, al crescere del fatturato si affianca una famelica ricerca di professionalità formate sull’argomento. La chiave di volta di questa “rivoluzione della bellezza”? La comunicazione ed il marketing. É proprio in questo segmento di mercato che i principali player di mercato cercano persone in grado di contribuire con il proprio know-how alla crescita. L’Italia si posiziona terza in Europa per fatturato complessivo, leader mondiale di prodotti per l’acconciatura e competitor mondiale nella profumeria selettiva. Per questo le richieste dei recruiter continuano ad aumentare. Non solo ruoli tecnici, ma soprattuto per figure in grado di contribuire alla costruzione di una Brand Identity e di una Brand Reputation. Si crea quindi una insolita dinamica in cui l’offerta della formazione non riesce a rispondere alla domanda del mercato.

IULM –  É proprio alla scopo di formare giovani preparati ad operare nella comunicazione e nel marketing di questo settore, che la IULM ha sviluppato un Master Universitario di 1° Livello in “Management e Comunicazione del Beauty e del Wellness”. Non è da dimenticare il fatto che al mondo del beauty, cioè della bellezza, si deve affiancare il trend in forte crescita del benessere. L’universo SPA, health, diet and fitness, si integra perfettamente in questo percorso formativo che ha lo scopo di rispondere alle esigenze del mercato. Con già due edizioni alle spalle, il Master IULM, conta partnership con due delle principali realtà del settore, Cosmetica Italia e Cosmoprof, a cui si aggiunge una presenza in aula di oltre 47 aziende rappresentative di questa realtà in forte crescita. Il successo di questo percorso formativo, che partirà il 26 Novembre, è sicuramente la perfetta sincronia fra preparazione accademica e “learning by doing”. Quest’ultima metodologia è infatti un approccio di stampo anglosassone che prevede l’applicazione immediata delle competenze acquisite con progettualità reali, fornite dalle aziende in collaborazione.

Il differenziale del settore beauty italiano, oltre all qualità dei prodotti, è dato dall’attenzione a fattori come i valori sociali, la sostenibilità, il constante investimento in R&D e in personale qualificato. La formazione Italiana sta rispondendo ad una delle principali richieste del mercato.



Leisure - 19/11/2018

C’è una mostra di Escher anche a Catanzaro

Arriva per la prima volta a Catanzaro e a grande richiesta la mostra-record dedicata a uno degli art [...]

Trends - 08/01/2019

L’eccellenza hi-tech italiana al CES di Las Vegas

Apre oggi CES®2019, il CONSUMER ELECTRONIC SHOW, la più grande fiera al mondo dedicata all’hi-te [...]

Travel - 09/04/2018

Ci sono 100 ristoranti con stelle Michelin nelle Fiandre

Dimenticatevi solo birra e cozze. L'amore per il cibo e il sapore è nel sangue dei fiamminghi, i be [...]

Top