Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Targets

Targets - 06/09/2018
DUO

Le Ebbanesis: “Così riprendiamo la musica napoletana”

Ci mettono dentro di tutto, e di qualità, nel loro spettacolo dal vivo le Ebbanesis, il duo musicale che è l’ultima novità di Napoli. Perché, oltre che essere fucina di talenti vocali e strumentali, la capital del Sud Italia è anche faro della reinvenzione popolare di schemi già conosciuti. A Napoli si trita e rimacina il passato per sputarlo fuori come nuovo.

E le Ebbanesis, partite per gioco sul web, approdate seriamente su palcoscenici importanti, sono ora in tour con un gradevole recital dove alternano chitarre e voci e aneddoti spassosi. Grazie ad un incontro di lavoro oggi Viviana Cangiano (voce) e Serena Pisa (voce e chitarra) fanno divertire platee sempre più grandi con i classici riarrangiati nel loro spettacolo “Serenvivity” che fa il gioco di parole alla tanto in voga “Serendipity”, che vuol dire la fortuna di trovare cose belle (o l’amore?) per caso.

Le Ebbanesis con Christian D’Antonio di The Way Magazine, durante l’intervista.

A divertire è il loro piglio spontaneo e retrò, a sorprendere sono anche le scelte che vanno dai classici del Novecento a “Ragione e Sentimento” di Maria Nazionale, col tipico pathos del mondo neomelodico, che però nel caso della Nazionale spesso confinava con sonorità da sud del mondo come il Fado portoghese. E se non è swing come vi diranno in giro, questa collezione di renditions partenopee è davvero molto piacevole e intensa, vigorosa miscellanea musicale cattura anche con le oscurità ripescate dalla tradizione popolare.

L’estate vi ha portato soddisfazioni?

Serena: Abbiamo portato in giro il nostro progetto e il nostro disco. Siamo anche in attesa di andare a Monaco, Mosca, San Pietroburgo e Arabia. Sicuramente abbiamo girato molto e più dell’anno scorso. Abbiamo un sacco di condivisioni sui social della Russia. Stanno provando a tradurre i nostri pezzi per capire che cosa significano. In Corsica abbiamo avuto un’accoglienza molto forte.

Come avete inziato?

Viviana: Ci conosciamo dal liceo. Poi avevamo lavorato assieme per alcuni progetti teatrali e siamo diventate amiche. Tra una pizza e l’altra, avevamo la stessa follia di fare delle cose. Poi l’anno scorso abbiamo deciso di pubblicare sui propri profili social delle riprese, senza nessuna pretesa. Abbiamo sempre ascoltato e cantato musica classica napoletana. Poi io mi sono spostata verso il pop e quando ci esibiamo facciamo un mix di repertorio.

E il nome, è vero che deriva dalla “parlesia” il linguaggio in codice dei musicisti napoletani?

S: Certo, e ‘bbane sono i soldi e sis vuol dire sorelle.

V: Andiamo d’accordo come sorelle, in effetti e se ci sono degli scontri sulle scalette da fare dal vivo, soprattutto, sono sempre molto costruttivi. Raro il litigio, molto spesso c’è complicità. Tempo fa abbiamo capito come deve essere la scaletta e quindi la seguiamo con le giuste variazioni.

Cavallo di battaglia?

V: La prima è stata “Reginella”, ma poi è stata “Ragione e sentimento” che ci ha dato la possibilità di emergere. Ancora è la più richiesta.

Cos’è la complicità?

S: Per noi arriva dalle voci. Avevo simpatia per la chitarra e quindi ci accompagnavamo con la chitarra all’inizio, non sono chitarrista. Ma l’unione delle voci, che è anche quello che più ci riconosce il nostro pubblico.

Progetti?

S: Io sono a teatro con Parenti Serpenti diretto da Luciano Melchionna con Lello Arena.

V: Io ho fatto Carmèn con la regia di Mario Martone, e adesso ho finito di girare un film con Nando Paone che uscirà a inizio 2019, si chiama “Ladri di Cardellini” e sono la co-protagonista.

 

 



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 26/10/2018

Monaco Yacht Show, baricentro internazionale per sviluppare business

Alla 28esima edizione del Monaco Yacht Show, il più grande salone internazionale dello Yatching, ne [...]

Luxury - 27/12/2017

XO Private mostra il lusso del viaggio unico in un libro da mille euro

Incrociare la voglia di lusso privato dei clienti facoltosi con le più prestigiose location del pia [...]

Leisure - 03/08/2017

Le Rocce di Taormina riaprono con l’arte

Dopo mezzo secolo di oblio a fine luglio c'è stata la riapertura ufficiale delle Rocce di Taormina, [...]

Top