Magazine - Fine Living People
Targets

Targets - 12/01/2017
ROCK

Rockol Awards, e riappaiono i Pooh e Bowie

Sono stati i Pooh e David Bowie i giganti dei premi Rockol Awards tenuti questa sera a Milano.

Il Duca Bianco ha dominato la premiazione indetta dal primo sito musicale online d’Italia, raccogliendo i voti di migliaia di lettori che hanno decretato Blackstar, l’ultimo disco della superstar scomparsa nel 2016, il migliore dell’anno. Stesso responso anche dalla giuria di 300 critici musicali. Non c’è nuovo disco dei Coldplay che tenga: l’ultima fiammata del rocker britannico è rimasta nel cuore degli ascoltatori che ancora oggi votano un disco tenebroso, delicato e insolito come il migliore dell’anno.

BigliettOne D’Oro Italiano, assegnato da Ticketone per il tour che nell’anno ha riscosso maggior successo, è andato ai Pooh, presenti a sorpresa alla serata al Fabrique di Milano. Dopo l’annunciato scioglimento è la prima volta che riappaiono in pubblico assieme. Anche se non è una reunion nostalgica: l’ultimo show l’hanno tenuto il 30 dicembre scorso, l’ultimo di una serie di concerti (29) che ha riunito 300mila spettatori.

Domina le preferenze del pubblico dal vivo ancora un vecchio leone degli stage di tutto il mondo, Bruce Springsteen. Il Boss per i fan e la critica italiana è miglior live internazionale del 2016. Ha battuto la concorrenza di altri due tour molto seguiti l’anno scorso, quello dei Duran Duran e quello di Emma Marrone. Molti i video messaggi pervenuti dagli altri premiati, dai Negramaro a Marco Mengoni e Jovanotti. Visto che i Rockol Awards sono l’unica consultazione online della nostra musica, forse meriterebbero una presenza più decisa da parte degli artisti. Nemmeno una donna tra le preferenze, segno che evidentemente il rock è ancora un affare maschile in Italia.

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 23/03/2017

Zona Sant’Ambrogio, Fuorisalone nella Milano storica

Zona Santambrogio, il distretto culturale della Milano Design Week 2017, alla sua quinta edizione, p [...]

Design of desire - 09/05/2016

Brionvega lancia WEARiT ts 217 il bluetooth che si indossa

Brionvega sa che il suo marchio è indissolubilmente legato alle radio portatili che dagli anni 60 h [...]

Design of desire - 23/06/2017

Lanerossi 200 anni di comunicazione in mostra per Pitti Filati

A Pitti Filati arriva una grande occasione per conoscere la storia del made in Italy. Lanerossi è u [...]

Top