Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 16/12/2016

A Cannes il luxury travel è un business d’amore

La nuova sfida per gli operatori? Catturare la generazione Z. E lasciare un ricordo e aiutare a vivere con passione.

Il luxury travel è un business che si deve giocare con “finalità, per lasciare un ricordo e aiutare a vivere con amore”. Questo il succo di quello che si sono detti i maggiori player del mondo a Cannes la settimana scorsa. L’occasione era l’annuale ILTM (International Luxury Travel Market) che per il 2016 ha esaminato gli aspetti più emozionali del viaggio di lusso, dove il comfort e l’agiatezza è sempre più accompagnato da stupore, amore e fedeltà.

Oltre 1500 fornitori di lusso da 72 nazioni (e altrettanti buyer da tutto il mondo) hanno discusso sui temi aspirazionali e di marketing legati al business del viaggio per clientela agiata. Alison Gilmore, ILTM Portfolio Director dice: “I viaggiatori moderni sono non solo più esigenti, ma hanno molto più potere perché vogliono rapporti diretti con chi li ospita oltre a cercare sempre le nuove forme di viaggio“.

Nell’epoca dei social media, l’imperativo per gli operatori riuniti a Cannes è: connessione, coesione e collaborazione con il cliente.

Poi c’è il capitolo individualismo, che è alla base della mentalità anti-brand dei nuovi viaggiatori. Tendono a fare tutto da soli, sono creativi, e bisogna catturarli con le coccole e con le proposte più fantasiose.

Lusso per la generazione Z, quella dei nati dopo il 1995, è il nuovo tema popolare. DigiTour Media è un brand che ospita eventi virtuali online per oltre 100 milioni di followers, con influencers come Baby Ariel,  i gemelli Dolan, tutti 16enni, e Jacob Sartorius, 14 anni.

LE APERTURE –  Villa d’Este (MD Danilo Zucchetti), riapre per la sua 145esima stagione, il 16 marzo 2017 con un servizio trip sul lago. Zuri Zanzibar aprirà nella seconda parte del 2017 su una spiaggia bianca infinita, con 57 bungalow sul mare e una villa con tre piscine. Nel trendy Shoreditch finalmente un luxury spot: aprirà The Curtain, con 120 camere, con ovviamente il club annesso per tutti gli hipster della zona. Per lanciare l’ultima apertura londinese della Luxury Collection, il The Wellesley, l’afternoon tea ha il tema-Churchill tutto da scoprire.

Il primo resort Conrad in America aprirà nell’autunno 2017: disegnato da Michael Graves, 250 suite per il Conrad Fort Lauderdale Beach Resort, con una piscina al sesto piano con vera sabbia. A Firenze, a giugno 2017, ritorna il Ferragamo Hotel Lungarno.

ESPERIENZE – In India la natura fa rima con lusso: grazie al nuovo programma di Ganges Voyager, si gira il subcontinente con il confort ma il piglio dell’esploratore, guardando natura, facendo yoga e apprendendo storia. A Marrakech il celebre La Mamounia, organizza giri in mongolfiera all’alba e quando si atterra vi attende la colazione più buona del mondo, così come da anni si dice del servizio di questo paradisiaco hotel.

La nuova società parigina 1889 si inserisce invece nel filone turismo ovunque nei posti più inaccessibili. Ma non per pericolosità ma per riservatezza. Nel senso: atelier di haute couture, cucine di grandi chef, grazie alla personalità come Thomas Mesmin e la pr Lucie Knappek, le specialiste di gastronomia Aurélie de Royer e Diane de La Tullaye. Il loro mestiere? Aprire le porte.

Per info sulla fiera annuale

www.iltm.com



Design of desire - 22/02/2016

Jeremy Leslie, il guru dell’editoria a The Way: Fate sentire la vostra voce online

Jeremy Leslie è il media mogul che tutti noi a The Way Magazine guardiamo con ammirazione. Ha studi [...]

Society - 23/12/2017

Ricky Martin e Sophia Loren varano la nuova MSC Crociere

Sembrava di essere agli Oscar e invece era il party di varo della nuova Seaside Miami di MSC Crocier [...]

Fashion - 23/02/2019

16R Firenze selezionato dalla Camera Nazionale della Moda tra i designer emergenti

16R Firenze è stato selezionato dalla Camera Nazionale della Moda  tra i designer emergenti della [...]

Top