Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 16/07/2018

Alpàa, da 42 anni musica e arte alla valle di Varallo

Un cartellone di eventi che prevede concerti di Francesca Michielin, Le Vibrazioni, Piero Pelù ed Edoardo Bennato. Ma anche visite ed enogastronomia.

Vicino Vercelli, in Piemonte, Varallo e la Valsesia sono delle perle di paesaggio e storia italiani da non perdere. In questo periodo al centro dell’interesse del turismo culturale per la 42esima edizione di Alpàa, il festival musicale ed enogastronomico in città sul fiume Sesia, Varallo è connotata storicamente dalla presenza di maestranze artistiche di altissimo livello che, tra XV e XIX secolo, individuano nell’arte una risorsa di vita e di lavoro, dando lustro in Italia e all estero al nome della propria terra.

SACRO – Centro propulsore per l’arte in Valsesia, il grande cantiere del Sacro Monte di Varallo, avviato alla fine del XV secolo dall’idea del padre francescano Bernardino Caimi di ricreare una Nuova Gerusalemme sul monte dominante Varallo. Si tratta di una ‘Città sacra ideale’, che unisce fede, arte e natura, fattore determinante per il suo ingresso nel 2003 fra i beni dell’UNESCO.
Emblematica la formula coniata da Giovanni Testori di Gran teatro montano, che definisce la forza comunicativa del Sacro Monte, in cui pittura, scultura e architettura coesistono in un contesto naturale unico. Ci sono 45 cappelle popolate da oltre 800 sculture a grandezza naturale coronate da affreschi, con opere di Gaudenzio Ferrari (Valduggia, 1470/75 – Milano 1546) e Antonio d’Enrico detto Tanzio da Varallo (Riale di Alagna, 1580 ca. – Varallo , 1633).

Il festival Alpàa si è affermato come manifestazione di grande rilievo portando ogni anno a Varallo circa 180.000 persone.
Il nome richiama il momento di festa in ricordo dei pastori che scendevano a valle per dare vita al mercato dei prodotti della montagna, è determinato dalla sua formula originale che propone, oltre alla mostra mercato dislocata per le vie del centro storico cittadino, musica, arte, cultura, tradizioni, enogastronomia, sport, folklore.

I concerti gratuiti sono il cuore delle attrazioni. Stasera ci sarà Francesca Michielin live, domani 17 luglio i riuniti Le Vibrazioni, il 18 Piero Pelù, il 19 Edoardo Bennato, il 20 The Kolors, il 22 finale con Nina Zilli. C’è anche spazio per la dance con la serata di M2O con Dj Ross e Provenzano Dj in cartellone il 21 luglio.

 

Numerose le iniziative e gli appuntamenti collaterali in grado di intrattenere e interessare diversi tipi di pubblico, con la proposta di mostre d’arte e di artigianato, visite guidate alla scoperta del patrimonio storico artistico della Città e del Sacro Monte (Patrimonio UNESCO), concerti nei suggestivi cortili del centro storico, appuntamenti enogastronomici dalla Piazza del Gusto allo spazio dedicato alle Pro Loco valsesiane e molto altro.

La manifestazione, ideata dall’Associazione Alpàa che ne ha curato l’organizzazione fino all’edizione 2008, è gestita oggi dal Comitato per l’Alpàa, del quale fanno parte con un loro rappresentante il Comune di Varallo, l’Associazione Pro Loco Varallo, il Comitato Carnevale Varallo e Slow Food Valsesia.



Fashion - 27/09/2017

Occhi puntati sulla Milano Fashion Week, ecco cosa abbiamo visto

Veloce ricapitolo della Milano Fashion Week di settembre 2017 appena conclusa. Ve lo presentiamo con [...]

Travel - 09/04/2018

Ci sono 100 ristoranti con stelle Michelin nelle Fiandre

Dimenticatevi solo birra e cozze. L'amore per il cibo e il sapore è nel sangue dei fiamminghi, i be [...]

Design of desire - 13/02/2017

Alle origini della grafica italiana alla sinagoga di Reggio Emilia

I loghi di Pirelli e Coop, la Triennale di Milano negli anni 60: l'origine della grafica italiana è [...]

Top