Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 17/01/2019

Amanpuri si sposta nelle metropoli e offre anche linea beauty

Fra un anno il concept hotel orientale aprirà a New York. Per ora, dopo 30 anni di accoglienza di lusso in Thailandia, lancia skincare collection e spa.

Il primo resort Aman, Amanpuri, ha celebrato il suo 30esimo anniversario nel 2018 in Thailandia ma le novità non finiscono con questo tributo. Il magnate russo Vladislav Doronin in questo primo scorcio di 2019 ha snocciolato anticipazioni che faranno della wellness hotel chain più famosa del mondo un indirizzo iconico anche in città.

Già da tempo è nata l’Aman Spa e l’aggiunta di piscine sospese a sei dei padiglioni nel resort di Phuket, con occhio anche all’inclusione, visto che oltre al bar sulla spiaggia c’è stata l’introduzione di uno spazio attività per tutte le età chiamato The Hot Spot.

Il design di Amanpuri è ispirato all’antica capitale della Thailandia, Ayutthaya. Le aggiunte recenti riflettono la stessa estetica e si fondono con l’ambiente naturale della proprietà sulla costa occidentale di Phuket. Il resort comprende 40 padiglioni in stile thailandese e 40 ville private ognuna con l’aggiunta della propria piscina privata.

Novità nel resort principale sono state anche le diversificazioni culinarie, seguendo il trend della ristorazione alta di tutto il mondo. Nama è la celebrazione del cibo giapponese, Arva è il calore italiano, e il Musashi dell’Aman di Tokyo, è il simbolo del ricercato sushi.

Le declinazioni della Aman Skincare sono quattro: Massage, Body Polish & Wrap, Face Ritual e Journey

FUTURO – L’anno scorso la linea di skincare Aman è stata finalme te lanciata nelle spa olistiche dopo due anni di prove. Tutti i prodotti sono presentati dai pot disegnati dall’architetto Kengo Kuma, una raffinatezza zen che piace molto ai ricercati clienti di Aman.

E a linea si espanderà con la possibilità di fare trattamenti anche seguiti da medici in loco, oltre che da esperti di wellness. Il prestigioso marchio Aman ha anche forza nella presenza in 9 destinazioni protette dall’Unesco: Amandayan, Amanfayun e Aman Summer Palace in Cina, Amangalla nello Sri Lanka, Amantaka nel Laos, Amansara in Cambogia, Amanjiwo in Indonesia, Aman Svet Stefan nel Montenegro e Aman Venice in Italia.

Nel cuore di Manhattan, nel 2020 aprirà a New York il primo Aman metropolitano fuori dall’Asia (nel 2014 era arrivato un Aman a Tokyo). Sarà all’angolo della Quinta Strada con vista sullo skyline e un jazz club interrato oltre a una wine library, oltre che piscine coperte e scoperte. L’hotel sarà situato nell’iconico Crown Building e avrà 83 suite e 20 residenze private fino a cinque camere da letto. L’apertura precederà l’arrivo in Messico, con l’Amanvari nella Baja Peninsula nel Mar di Cortes.

Altre destinazioni in considerazione per futuri Aman: Parigi, Londra, Hong Kong e Singapore.



Leisure - 15/04/2018

Dorian Gaudin, il francese americano in mostra con Ethan Greenbaum con Galerie Pact

Grazie alla Galerie Pact di Parigi (70 rue des Gravilliers,  galeriepact.com, info@galeriep [...]

Fashion - 15/06/2018

Pence 1979, le donne come dive anni 30

Un brand di moda dall'eleganza eterna, che ha fatto la trnasizione dal mondo denim al total we [...]

Travel - 10/08/2018

5 posti da visitare assolutamente prima dei 30 anni

Esistono posti e luoghi che valgono la pena di essere visitati, almeno una volta nella vita: per tog [...]

Top