Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 14/03/2018

Ciasa Salares è turismo biodinamico

Tra i prati delle Dolomiti l'hotel che ha fatto di tradizione e buona cucina un perno dell'accoglienza. Con la protezione Unesco.

CIasa Salares è un hotel nelle Dolomiti che ha unito la passione e la conoscenza del cibo e del buon bere, con l’accoglienza famigliare della dinastia Wieser, radicata nella tradizione, tramandata da bisnonni a pronipoti.

Questi albergatori ricercano “rarità rendendo la proposta eno-gastronomica sempre più accattivante“, dicono illustrando lo spirito del luogo che ha ispirato la costruzione dell’hotel di famiglia negli anni ’60 nella conca dell’Armentarola tra boschi e prati protetti dalle maestose Dolomiti.

La casa qui è detta “Ciasa”; lo stile alpino e il calore delle persone che lo abitano e ci lavorano, rendono l’ospitalità armoniosa e famigliare, infatti in questa tipica “Ciasa” alpina si respirano il calore e l’intimità che contraddistinguono l’accoglienza ladina.
L’arredo usa legni pregiati locali, quali abete, cirmolo e larice non trattati. La selezione dei tessuti prodotti in Valle, oltre che dall’amore per la propria terra, nasce dalla continuità con il passato.  Le camere sono adornate da mobili antichi tipici. Il panorama mozzafiato (patrimonio Unesco dal 2009) è fulcro del percorso cromatico che si respira in questa parte d’Italia.

VINO –  Stefan Wieser è il membro della famiglia che si occupa dei vini e della cantina finemente ristrutturata: “La mia è una cantina in costante movimento, comportando un turn over di circa 350 etichette all’anno. Sulla via del vino, da molti anni ormai sono stato folgorato dalla filosofia biodinamica. Ho studiato i testi di Steiner, ho acquisito nozioni da produttori di tutta Europa e ho fatto delle esperienze direttamente in vigna.

Ci sono 16 mila bottiglie in 1600 tipologie di vini. Su legni locali tagliati seguendo le fasi lunari, in completa sintonia con la filosofia biodinamica di molti prodotti presenti in cantina, invitiamo a degustare quanto di meglio sia sul mercato enologico mondiale, accompagnato da altrettante prelibate cibarie.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 15/01/2017

Adesso Eleventy vuol rivoluzionare i codici dell’uomo formale

Per esaltare la peculiarità del made in Italy Eleventy sta facendo una grande opera di ricerca, non [...]

Luxury - 10/02/2018

Ecco la macchina più bella del mondo: la Bugatti del 1936

La 936 Bugatti tipo 57SC coupè Atlantic è stata la vettura vincitrice all'annuale Pensinsula Class [...]

Leisure - 08/05/2018

Oggi è il giorno di My Generation con Michael Caine

Martedì 8 maggio Sala Biografilm Milano (Cinema Colosseo) ci trasporterà negli anni Sessanta con M [...]

Top