Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 16/12/2018

La strada più lunga della Thailandia, Sukhumvit Road

L'esplorazione parte dal prestigioso Warwick Hotel e prosegue lungo il mare lontano dalla metropoli.,

Sukhumvit Road non è solo una delle strade più lunghe della Thailandia, ma del mondo. Nel bacino del fiume Chao Phraya, Bangkok prospera come una vibrante metropoli con una ricca identità culturale ricercata dai viaggiatori di tutto il mondo. Centri commerciali alla moda invitano fashionisti mentre i templi buddisti secolari offrono rifugio. Inebriante e pulsante di energia, bellezza e storia, la città stranamente brillante di Bangkok è un parco giochi culturale. La grandiosità del passato della Tailandia abbaglia al Grand Palace.

Sukhumvit è un distretto esclusivo di Bangkok dove si trovano molti appartamenti di alto livello, ville, ristoranti, bar e discoteche. Molto frequentato da visitatori stranieri e immigranti diventa tanto un quartiere residenziale quanto si segue la strada verso sud-est.

WARWICK HOTEL – Al 18 della Suckhumvit Road c’è il Warwick Rembrandt Hotel, 4 stelle posizionato a circa 3.4 km da Siam Paragon. Situato in un edificio di 20 piani in stile tradizionale, l’hotel è stato rimodelrnato nel 2010, rimanendo in una posizione ideale a pochi passi da ambasciate e centri congressi.


La Grand Executive Suite è straordinariamente spaziosa con 80 metri quadrati di spazio lussuoso che offre agli ospiti un comfort senza precedenti in un ambiente rilassato, tranquillo e appartato, vicino al cuore commerciale e dello shopping di Bangkok.

 

 

 

 

 

 

La Grand Executive Suite si trova al 24 ° piano e offre agli ospiti una vista panoramica di Bangkok. Comprende un soggiorno separato e ben arredato per l’intrattenimento e due bagni in marmo completamente arredati con servizi esclusivi
Suite presidenziale Presentano due salotti decorati in modo squisito, un tavolo da pranzo per un massimo di 12 ospiti, una piccola dispensa e due bagni lussuosi. Una terrazza privata di 64 mq è in grado di ammirare panorami mozzafiato e potrebbe essere il luogo perfetto per un sigaro e un single malt per celebrare un incontro di successo.

CONTINUA LA STRADA – Fino alla seconda guerra mondiale questa strada non esisteva e c’erano campi di riso. Ora verso ovest cambia nome in Phloen Chit Road e Rama I Road quando entra nell’area di Siam Square ma ad est si dipana fino ai confini con la Cambogia. La linea BTS Sukhumvit Line serve, come il nome suggerisce, Sukhumvit Road da ovest ad est e comprende anche dei parchi. Come il compatto Parco Benchasiri, con 12 statue di arte contemporanea, aperto nel 1992.

Ban Kamthineg è un’antica casa in teak del XIX secolo nel mezzo dei grattacieli di Bangkok che oggi è diventata museo degli attrezzi di caccia e pesca locali. Fu trasportata da Chiang Mai pezzo per pezzo e riassemblata a Bangkok nel 1964.

Sukhumvit è la via principale per il commercio in città e fino a poco tempo fa era famosa per il proliferare di vendite in bancarelle di articoli di poco conto e copie false. Ma al contempo è anche la strada che porta ai più rinomati alberghi in città.

Ci sono anche numerosi luoghi di intrattenimento, i locali più eclettici, sia di giorno che di notte. Su entrambe i lati della strada si trovano centri commerciali, ristoranti thailandesi e internazionali, caffetterie, alberghi, gallerie, centri per l’intrattenimento e bancarelle ambulanti. Tra le tante soi di Sukhumvit, Thonglor è fra le più considerate perché vi si possono trovare ristoranti, negozi chic e di tendenza.



Leisure - 31/10/2016

Al Museo del Tessuto a Prato tra arte e moda. Come eravamo 60 anni fa?

Il Museo del Tessuto a Prato Rappresenta la memoria storica e l'interfaccia culturale del distretto [...]

Fashion - 30/01/2018

Edoardo Alaimo con accessori da uomo ispirati allo stile Mascagni

Gli uomini eleganti dell'epoca si vestivano come lui, le donne lo rincorrevano e ritagliavano le sue [...]

Travel - 24/08/2018

Il caffè del Perù lanciato su scala mondiale

Presentato ad agosto 2018 su scala mondiale il marchio “Cafés del Perú”. Il paese andino, che [...]

Top