Magazine - Fine Living People
Travel

Travel - 11/07/2017

Un atollo privato alle Maldive per Four Seasons

Escursioni con biologi marini e Voavah Summer, lo yacht a disposizione degli ospiti dell'isola, per navigare e avvistare i delfini o organizzare lo snorkeling di notte.

La catena Four Seasons Hotels and Resorts sorprende i suoi ospiti affezionati inaugurando il primo resort privato alle Maldive, nella riserva naturale e patrimonio dell’UNESCO, il Four Seasons Private Island Maldives at Voavah, Baa Atoll.

Il Four Seasons Private Island Maldives at Voavah vuole attirare tutto il pubblico alla ricerca di un paradiso privato ed esclusivo.

L’isola di Voavah ospita 7 camere e suite, una casa sulla spiaggia, un centro privato per le immersioni e, attraccato al pontile, uno yacht di 18.9 metri e l’immancabile servizio personale di uno staff dedicato.

Il resort di Voavah è a uso esclusivo di un solo ospite, pertanto è prenotabile da un’unica famiglia o gruppo di amici e rappresenta una delle esperienze più belle da vivere insieme.

Durante il soggiorno sull’isola, si possono svolgere attività come lo snorkeling per esplorare la barriera corallina, bagni con tartarughe o con i baby squali o le gite organizzate dal team per nuotare con le mante ad Hanifaru, uno dei luoghi più famosi al mondo dove avvistare questi giganti del mare, in compagnia dei biologi marini e degli scienziati del Manta Trust.

In ogni momento si può decidere di salire a bordo del “Voavah Summer”, lo yacht a disposizione degli ospiti dell’isola, per navigare e avvistare i delfini o organizzare lo snorkeling di notte o semplicemente per una lussurreggiante giornata in barca.

Infiniti saranno i momenti relax, cocktail e cene in riva al mare o a bordo del Voavah Summer, barbecue a bordo piscina, feste sulla spiaggia o eventi, come la festa dei pescatori maldiviani, prima di tornare su Voavah, la tua “piccola casa” nel cuore dell’Oceano.

Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Design of desire - 05/01/2017

L’innovazione di Copernico arriva a Torino: le foto in anteprima

Copernico, l'hub dello smart working in Italia, arriva nella storica sede di L'Oréal a Torino. Nel [...]

Design of desire - 21/01/2017

Il vetro come arrchitettura instantanea: il progetto Baracche di Paolo Gonzato

Paolo Gonzato è approdato, dopo la fruttuosa esperienza a Operae 2016 di Torino, alla Camp Gall [...]

Leisure - 02/12/2016

Sopra i tetti della Galleria, la Highline di Milano

Anche Milano ha la  sua Highline ed è un posto nascosto da scoprire, suggestivo come e forse più [...]

Top