Magazine - Fine Living People

La pittura decorativa di Wilson & Morris

La pittura decorativa per interni domestici è un trend inarrestabile dell’home decor. Negli ultimi tempi, i dettami della moda accentuano le tonalità forti e i contrasti tra pareti ed elementi di arredo.

Ma si può anche decidere di seguire il filone del colore vellutato alle pareti e il monocromatico dei mobili e divani. C’è poi la possibilità di avere anche trasparenze e velature, se la qualità dei prodotti lo permette. E lo permettono sicuramente le palette di colori Wilson & Morris, una realtà italiana di pitture decorative con sede a Forlì, nel cuore della Romagna.

Una storia di colore e di passione che si tramanda di generazione in generazione, partendo dal 1969 fino ad oggi. Nel 2010 la seconda generazione della famiglia Prati, Maurizio e Raffaella, insieme ad Enrica Cicognani decide di lanciare sul mercato un nuovo progetto di pitture decorative. In Italia Wilson & Morris rappresenta una realtà unica nel suo genere che si ispira al mondo decorativo anglosassone, da cui il nome in inglese, con un legame saldo alla tradizione italiana. Il colore viene vissuto come elemento in grado di emozionare, di dare anima agli ambienti, di trasformarli e personalizzarli. La pittura viene così interpretata più come complemento oggetto che come materiale edilizio.

Wilson & Morris da Forlì, il trend delle pitture decorative per la casa.

Wilson & Morris da Forlì, il trend delle pitture decorative per la casa.

Nel 2016 il team decide di affidare la direzione artistica del brand a Simona Leoni, designer e stylist d’interni, che affianca nelle decisioni di strategia il direttore creativo Maurizio Prati. Dal 2017 la realtà si presenta sul mercato con un look rinnovato a partire dal logo fino ad un ampliamento delle cartelle colore che rispondono alle tendenze sempre più mutevoli del mondo dell’interior design e della decorazione.
La collezione consiste in tre linee prodotto: Le Pitture con smalti e soluzioni a base acqua in diverse varianti, Le Calcine a base di grassello stagionato, rinforzi acrilici e colorato con terre e ossidi naturali e il rivestimento continuo cementizio per pareti e pavimenti della serie Petra. Ogni linea ha un’ampia cartella colore che permette di personalizzare le superfici scegliendo tra una varietà di sfumature e di finiture opache, vellutate al tatto, semicoprenti o con effetti materici.

Resina, pittura decorativa antracite.

Resina, pittura decorativa antracite.

Quello che vedete sopra è Petra,  un rivestimento per pareti e pavimenti, utilizzabile in spazi interni. Grazie al minimo spessore 3,5 mm e all’elevata aderenza nei confronti della maggior parte dei supporti nuovi o già esistenti, trova largo impiego non solo nelle nuove costruzioni ma anche nelle ristrutturazioni. Disponibile in differenti tonalità ed effetti decorativi si adatta a qualsiasi tipo di ambiente e stile.



Fashion - 02/04/2018

Kipling lancia il vintage anni 90

Per festeggiare I propri 30 anni, Kipling lancia una collezione capsula dal mood anni '90. La collez [...]

Leisure - 21/05/2018

Anche a Milano l’arte contemporanea in una chiesa sconsacrata

Lo Studio Museo Francesco Messina presenta, dal 24 maggio al 13 giugno a Milano, Omar Galliani - Lor [...]

Top