Magazine - Fine Living People
Archi-Fatti

Archi-Fatti - 16/02/2017

La Casa Conviviale, il concorso di design per favorire le connessioni

L'ambiente non è solo privato. I 20 progetti più votati saranno esposti presso lo show room Eddy Monetti a Milano.

Parte la seconda edizione del concorso di design “La casa conviviale”, da me ideato ed organizzato dalla associazione di cui sono presidente, Napolicreativa, in partenariato con la Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Napoli e l’azienda di abbigliamento Eddy Monetti.

“La casa conviviale”, è un concorso che vuole valorizzare la casa non solo come spazio privato, ma anche come luogo dove l’io sociale trova la sua realizzazione. Oggi in casa ognuno ha i suoi spazi, ma spesso manca il calore del “fuoco” intorno al quale sviluppare relazioni sociali che danno senso e arricchimento alla vita del singolo individuo. La casa deve favorire allora una connessione tra i mondi di chi la vive, ma anche essere ospitale per chi viene invitato occasionalmente, creando un’atmosfera tale da indurre il visitatore ad abbandonare ogni sovrastruttura e a mostrare la parte più vera di sé per entrare in sintonia con gli altri.

la casa conviviale giurati

Ecco i giurati del concorso La Casa Conviviale. Le iscrizioni sono aperte.

Partner di questa seconda edizione è l’azienda di porte Amato1926. Quest’azienda, forte di 90 anni di esperienza unita alle più moderne tecnologie, oggi si propone sui mercati esteri offrendo prodotti esclusivi di alto pregio e manifattura tipicamente italiana. Detentrice di brevetti internazionali, grazie ai quali è divenuta prima start up innovativa Italiana nel settore legno arredo, l’azienda realizza prodotti unici al mondo, che sposano le garanzie della produzione industriale alla cura del dettaglio tipiche dell’artigianato, in un perfetto connubio tra tradizione e innovazione attraverso una radicata cultura della ricerca e dello sviluppo.

E forse per la prima volta un concorso di design prende ad oggetto la progettazione di una porta spostando l’attenzione non più sull’interno della casa, ma sull’uscio, che diventa il preludio, la prefazione alla storia che sarà raccontata al suo interno assumendo un ruolo tutt’altro che secondario.

La formula è quella classica del concorso on line, per cui i progetti che perverranno saranno pubblicati sul sito La Casa Conviviale e dal 19 al 26 marzo condivisi sulla pagina FB di Napolicreativa per essere votati dal pubblico.

In seguito i venti progetti che avranno totalizzato il maggior numero di voti, saranno esposti come per la precedente edizione presso lo show room della ditta Eddy Monetti in piazza S. Babila 4 a Milano dove sarà allestita una mostra arricchita da opere di artisti e designers di fama internazionale quali Andrea Anastasio, Bianco e Valente e Vittorio Venezia.

Durante la mostra una prestigiosa giuria, formata da Alba Cappellieri, Marina Parente, Marco Petroni, Lorenzo Capobianco, Paolo Giardiello, Gennaro Polichetti, Andrea e Mario Amato e Grazia Torre, valuterà i progetti per decretare i vincitori. Il primo classificato riceverà un premio di €1500 e potrà sottoscrivere un contratto di collaborazione con l’azienda Amato1926 per la realizzazione del suo progetto. Due le categorie in gara, professionisti e studenti delle scuole di architettura e design e €4000 di montepremi.

Per info qui



Leisure - 08/12/2019

Ha aperto “Senstation”, il Natale Tim alla Stazione Centrale di Milano

Dall’8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 a Milano, nella porta principale della città, la stazione, [...]

Design of desire - 15/09/2020

A Milano prende forma la Pixel City

La Pixel City nasce dalla volontà di realizzare il primo vero distretto diffuso della Design Wee [...]

Luxury - 29/03/2016

Boscolo Hotel, Milano con vista e cucina di Sergio Mei

Il Boscolo Hotel a Milano, il suo Roof Top vista Duomo e l'arrivo di uno chef d'eccezione. Ce n'è a [...]

Top