Bona Fide Biz - 02/07/2021

In Toscana Scapigliato concede ulivi con un bando

Il progetto di compensazione della CO2 emessa dal Polo impiantistico "Scapigliato Alberi". A patto che li si prenda in cura.

Partito il progetto Scapigliato Alberi, per la concessione gratuita di piante di ulivo a cittadini, aziende, cooperative e reti di imprese agricole, proprietari e conduttori di fondi agricoli ubicati nei Comuni toscani di Bibbona, Casale Marittimo, Castagneto Carducci, Castellina Marittima, Cecina, Collesalvetti, Crespina-Lorenzana, Guardistallo, Montescudaio, Orciano Pisano, Riparbella, Rosignano Marittimo e Santa Luce. Ogni beneficiario riceverà da un minimo di 50 fino ad un massimo di 5.000 piante di cultivar autoctone e certificate (Frantoio, Leccio del Corno, Leccino, Maurino, Moraiolo e Pendolino). Si formeranno così 700 ettari di oliveti inerbiti, a beneficio di agricoltori, cittadini e, non da ultimo, del paesaggio che verrà arricchito e ancor più caratterizzato dagli ulivi. Scapigliato si occuperà dell’acquisto, della consegna delle piante e della verifica dell’avvenuta realizzazione degli impianti promossi attraverso il Bando.

Le piante avranno un’altezza minima di circa un metro e un’età di 2 anni. Le assegnazioni, in questa prima fase, saranno effettuate due volte l’anno: in primavera e in autunno, con la prima consegna che sarà avverrà nell’autunno del 2021.

I cittadini e le imprese interessati possono scaricare il bando e la domanda di partecipazione dal sito web di Scapigliato (www.scapigliato.it, Iniziative per il territorio, Scapigliato Alberi) e seguire le indicazioni per partecipare. La domanda di partecipazione, debitamente compilata, dovrà pervenire a Scapigliato Srl tramite posta ordinaria, consegna a mano presso la sede di Scapigliato (SR 206, km 16,5 Rosignano Marittimo, LI) o mediante posta elettronica all’indirizzo olivi@scapigliato.it.

L’invio della documentazione dovrà essere completato entro date diverse a seconda del periodo di piantumazione che si prevede di sfruttare per l’impianto degli ulivi. La graduatoria verrà stilata secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e sarà pubblicata sul sito internet di Scapigliato.
I beneficiari ammessi ad ottenere le piante riceveranno un’apposita comunicazione.

L’accettazione delle piante da parte del beneficiario sarà sancita attraverso un apposito atto d’obbligo tra le parti che, fra le altre cose, definirà il periodo in cui il beneficiario dovrà mantenere a dimora gli ulivi assegnati.
I soggetti beneficiari che aderiranno all’iniziativa, inoltre, dovranno collocare a dimora gli ulivi in aree di loro proprietà, possesso o comunque nella loro piena disponibilità, nonché effettuare tutti gli eventuali interventi di manutenzione che si renderanno necessari.

Per ulteriori informazioni su Scapigliato Alberi e, in particolare, sui bandi per la donazione degli ulivi, è possibile scrivere all’indirizzo e-mail alberi@scapigliato.it o chiamare lo 0586 744153.



Society - 15/02/2020

“Change for good”: quando la pubblicità è al servizio della società a Minsk

Si chiama "White Square - XII International Advertising and Marketing Festival" e dal 15 al 17 april [...]

Trends - 01/06/2021

Marco Valentinsig: “Così abbiamo insegnato il marketing ai ristoratori”

Immaginate di essere in un campo da ridisegnare completamente e far fiorire a proprio piacimento. Q [...]

Fashion - 22/10/2020

Occhiali d’inverno: i trend di Porsche Design e Rodenstock

Le winter shades, gli occhiali da sole d'inverno, sono un must da sfoggiare con fantasia e orgoglio [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!