26 Novembre 2022

Spesa Sospesa, a Milano il PoliMi vince l’Ambrogino d’Oro

Un meccanismo virtuoso che ne genera altri. Recup combatte il food waste nei mercati rionali. E dona gli ingredienti a due attività del quartiere NoLo che con la vendita aiutano il gesto solidale.

26 Novembre 2022

Spesa Sospesa, a Milano il PoliMi vince l’Ambrogino d’Oro

Un meccanismo virtuoso che ne genera altri. Recup combatte il food waste nei mercati rionali. E dona gli ingredienti a due attività del quartiere NoLo che con la vendita aiutano il gesto solidale.

26 Novembre 2022

Spesa Sospesa, a Milano il PoliMi vince l’Ambrogino d’Oro

Un meccanismo virtuoso che ne genera altri. Recup combatte il food waste nei mercati rionali. E dona gli ingredienti a due attività del quartiere NoLo che con la vendita aiutano il gesto solidale.

Off Campus Polimi ha vinto l’Ambrogino d’Oro del Comune di Milano per l’edizione 2022. Da quando nel 2020 è stata avviata la fase operativa di “Spesa sospesa a Nolo”, ospitata da Off Campus del Politecnico di Milano al Mercato Comunale di Viale Monza/via Crespi a Milano (dopo l’esperienza di zona San Siro) l’esplosione di solidarietà organizzata è stata costante. A 3 anni dall’apertura a San Siro, a 2 da quello di Nolo nel Mercato Crespi e a qualche settimana da Off Campus San Vittore arriva la bella notizia per il Politecnico di Milano, PoliSocial e POLIMI DESIS Lab per tutti i volontari che partecipano alle attività relative a questo gesto solidale. Davide Fassi, docente e referenti di Off Campus Nolo dice: “In questi due anni con la Spesa SOSpesa, il Vocabolario di quartiere, l’accompagnamento alla progettualità negli spazi pubblici di quartiere, la collaborazione con Radio Nolo e tante associazioni di prossimità, abbiamo cercato di portare l’università fuori dai campus per condividere le competenze del design, architettura e ingegneria. Grazie a tutti gli offcampusers: un po’ ricercatori, un po’ professori, un po’ attivatori di buone pratiche, un po’ volontari”.

Pomeriggio solidale tra le strade di NoLo. Da sinistra Giulia Badocchi, volontaria di Spesa Sospesa a NoLo Milano che si occupa di consegnare il cibo in eccedenza raccolto da Recup. Imprenditori locali, come Claudia Gerini (foto a destra) in quartiere hanno creduto nell’iniziativa e usano gli ingredienti recuperati per fare vendite solidali attraverso i propri negozi, in questo caso Folà, gastronomia internazionale pasticceria contemporanea a via Venini (metro Pasteur).

“Spesa sospesa a Nolo” è un’iniziativa ideata all’interno del Nolo Social District, la social street dell’effervescente quartiere a nord di Loreto a Milano e supportata dall’associazione di promozione sociale “Radio Nolo”, con l’aiuto di un gruppo di volontari e dello staff di Off Campus Nolo del Politecnico di Milano che implementa le potenzialità del Mercato Comunale di viale Monza. L’esperienza di recente si avvale del supporto di Recup, progetto che agisce nei mercati scoperti della città per combattere lo spreco alimentare e l’esclusione sociale. Attualmente, ci racconda Dia (in foto di apertura a sinistra assieme alle volontarie di Spesa Sospesa NoLo Linda Lucini, Valentina Ferreri e Giulia Badocchi) “siamo attivi a Milano e a Roma, recuperando il cibo prima che venga buttato via nei mercati delle città. Lo selezioniamo e lo redistribuiamo gratuitamente a chiunque voglia prenderlo”.

Particolarmente virtuola l’esperienza di questi giorni in tandem con due realtà gastronomiche di NoLo a Milano, la pasticceria e gastronomia Folà e il ristorante Cunza all’interno del Mercato Comunale. Oggi si degustavano castagne arrosto salvate da Recup, Vin brulé e ciocco-latte calda con gli ingredienti arrivati dal progetto contro lo spreco ambientale. Parte del ricavato verrà donato al progetto Spesa SOSpesa organizzato da Off Campus Nolo per combattere la povertà alimentare nel quartiere, che settimanalmente aiuta 20 famiglie.

Read in:

English English Italian Italian
Christian D'Antonio

Christian D'Antonio

Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”