Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 30/04/2019

A Casa NoLo Michele Penna illumina le creazioni di Sonia De Palma

La stilista e l'artista assieme in un'esposizione che è rimasta nel ricordo di molti. Ribalta anche per "The Lost Song" il corto di Giacomo Coerezza.

Abbiamo testimoniato questo mese, durante la Milano Design Week, un connubio di creatività inedito e interessante. Le opere luminose di Michele Penna, artista che opera col riciclo e la luce, hanno illuminato le creazioni di moda eco-sostenibile di Sonia De Palma, stilista operante nel quartiere di NoLo, nord di Loreto a Milano.

L’occasione è stata l’allestimento di Casa NoLo, lo spazio di decompressione dalla frenesia del Fuorisalone ospitata quest’anno presso il Q21, famoso centro di divertimento notturno a via Padova. L’allestimento ha riguardato le sale della discoteca e ha visto l’artista e la stilista dialogare col pubblico intervenuto durante i giorni della Milano Design Week, in un dibattito aperto moderato da Christian D’Antonio di The Way Magazine.

“Mi sono studiato i capi che Sonia  voleva esporre – ha detto Michele Penna – e ho scelto le opere che stessero meglio con la sua proposta di moda. Questa è stata una prima molto stimolante: la prima volta che esponevo con capi di moda e la prima volta che le mie opere entravano in una discoteca”.

Casa NoLo è stata un’esperienza di vera cultura aggregativa nata dal basso, dalla community di Radio NoLo e della NoLo social district, portata alla fruizione aperta e condivisa di tutti i cittadini. Con il tema Plastic Free si sono confrontati artisti, attivisti e curatori.

Michele Penna è stato invitato perché le sue opere luminose sono realizzate con elementi di scarto e riuso di materiale tecnologico ed elettronico. Sonia De Palma è invece stilista attiva nel campo del riuso e del recupero di materiali che abbelliscono i suoi abiti. Durante l’incontro introduttivo, la stilista ha provocatoriamente annunciato: “Questo è il primo passo verso una campagna mia personale per stimolare tanti altri miei colleghi all’uso consapevole dei materiali. Vorrei anche che i grandi brand facessero collezioni con attenzione all’eco-compatibilità e allo spreco di materia”.

Giacomo Coerezza con la sua produzione Kings Road Films ha presentato a Casa NoLo il corto “The Lost Song”.

The Way Magazine ha anche portato all’attenzione del pubblico di NoLo il lavoro del giovane regista Giacomo Coerezza, che è stato presentato all’interno del programma di Radio NoLo “Ginocchio da cinema”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Coerezza è stato intervistato da Silvia Rudel e Giulia Marziali sul tema della natura ed eco-sostenibilità anche riferito alle scelte artistiche della cinematografia indipendente. Si è potuto così avere uno spaccato sulle fasi preparatorie e di stesura dell’opera cinematografica di Coerezza che ha già avuto attenzione e premi in alcuni festival, dal titolo “The Lost Song”.



Travel - 13/06/2020

Boston Harbor Hotel, ritorna il sogno americano sull’arco della città

Quando riaprirà dal 26  giugno non ci sarà assolutamente competizione per nessuno. L'iconico arco [...]

Trends - 15/02/2017

Milano Unica lancia colori e geometrie per l’estate 2018

Milano Unica, la fiera di settore per i tessuti e l'abbigliamento in anteprima, ha individuato tre m [...]

Leisure - 18/06/2019

MTV Movie & TV Awards: Lady Gaga batte Bohemian Rhapsody due volte

Agli MTV Movie & TV Awards la scorsa notte la rivincita di Lady Gaga che ha battuto il film trib [...]

Top