Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 29/11/2020

Anche le lampade del 2020 diventano versatili

La rinascita dei modelli di Mario Bellini, l'edizione speciale di Konstantin Grcic che rifà "Mayday". L'inventiva di Brokis, Stilnovo e Seletti.

Lampade che diventano (o simulano) altro. La tendenza in atto è stupire con inventiva. Brokis: alla lampada Bonbori Outdoor, disegnata da Fumie Shibata, è stato assegnato l’Archiproducts Design Award 2020.

Un altro riconoscimento per Brokis: alla lampada Bonbori Outdoor, disegnata da Fumie Shibata, è stato assegnato l’Archiproducts Design Award 2020.

BONBORI, disegnata dalla designer giapponese di fama mondiale Fumie Shibata, si è ispirata alle tradizionali lampade di carta che collegano i sentieri per i santuari e i templi durante i festival annuali della raccolta del riso in Giappone;in giapponese, la parola Bonbori non solo indica la forma tradizionale di questa lampada, ma descrive anche la luce soffusa proveniente da una grotta innevata.

Realizzata in conformità con la classificazione IP44 per uso esterno, la nuova lampada Bonbori ha una base in acciaio inossidabile con un rivestimento laccato a polvere resistente alle intemperie e nel pieno rispetto dell’ambiente. La sorgente luminosa a LED, facilmente rimovibile, in grado di resistere a temperature sotto lo zero, emette una luce delicata attraverso un diffusore in vetro e i fori in acciaio inossidabile tagliati al laser. La somiglianza con la tradizionale lampada Bonbori è stata raggiunta grazie all’elegante diffusore in vetro soffiato a mano, pezzo straordinario realizzato con più strati di vetro accuratamente modellato.


BROKIS è distribuito in Italia da Standard Collection tel. +39 02 8360511, info@standardcollection.it  
 

Il diffusore è disponibile in vetro trasparente o vetro opalino, mentre la base in metallo è disponibile in nero opaco, rame metallizzato opaco o grigio metallizzato opaco. La lampada è progettata per il collegamento tramite cablaggio sotterraneo.

La lampada Stilnovo in una foto di Gianni Antoniali. Il pezzo di design porta la firma di Ettore Sottsass.

L’iconica lampada disegnata da Ettore Sottsass per Stilnovo torna a catalogo con un design fedele all’originale del 1977. Un simbolico invito al viaggio, che sia di buon auspicio per quando si tornerà a essere liberi viaggiatori nel mondo.Valigia è ironica e informale: la piccola maniglia e i due archi portanti in tubo rosso sono connessi alla volta in metallo, che contiene la luce. Una piccola architettura senza confini precisi, dichiaratamente pensata per essere portata ovunque.

Il risultato è una lampada divertente e versatile,disponibile nei colori rosso e nero, la tipica combinazione cromatica amata dal maestro.

Particolarmente rappresentativa della creatività progettuale di estudi{H}ac, Alfi è nato dall’Inafferrabilità, leggerezza e forza che possono essere trovati nell’oggetto del puntaspilli così come nell’arte della sartoria è stato disegnato per l’azienda spagnola Estiluz e costituisce un sistema luminoso, dove la combinazione delle composizioni e dei movimenti che modulano la posizione relativa di ogni ‘spillo’ crea un microcosmo di possibilità che si prestano a varie soluzioni e rendono questo corpo illuminante un vero e proprio ‘gioco di luce’ per connotare in modo originale e personalissimo il proprio habitat e sono, allo stesso tempo, è concepito come uno strumento ideale per modulare e orientare la funzione della luce nell’ambiente. Particolarmente rappresentativa della creatività progettuale di estudi{H}ac, Alfi è nato dall’Inafferrabilità, leggerezza e forza che possono essere trovati nell’oggetto del puntaspilli così come nell’arte della sartoria è stato disegnato per l’azienda spagnola Estiluz e costituisce un sistema luminoso.


La sartorialità è uno dei concept che ispirano da sempre l’approccio progettuale di José Manuel Ferrero. Il punto di partenza di Estiluz è stato quello di realizzare una famiglia di corpi illuminanti destinata all’uso nelle più diverse declinazioni.

Ancora una volta Seletti, brand italiano di design che da sempre si contraddistingue per l’originalità, l’ironia e l’accessibilità delle sue creazioni, supera i limiti dell’estetica e della funzione presentando la sua prima collaborazione con Uto Balmoral, tra le realtà creative emergenti più interessanti. Uto Balmoral infatti non è il nome del designer, ma un personaggio virtuale creato provocatoriamente per essere, fin dall’inizio, nella sua identità, il prodotto stesso.

La lampada da tavolo Wonder unisce lo spirito pop e irriverente a una reminiscenza classica, cadono i confini tra design e mondo dell’arte in un oggetto che fonde decorazione e utilità.


Le forme della lampada Wonder richiamano l’estetica delle statue classiche, parte di un immaginario collettivo condiviso: una testa maschile plasmata completamente in resina riproduce fedelmente le fattezze dei modelli dell’arte classica, creando un cortocircuito visivo e tattile tra l’effettivo materiale impiegato e il marmo. L’uomo viene immortalato in una posa inusuale e contemporanea, quella di realizzare un palloncino con un chewing gum: nell’azione di soffiare l’uomo aggrotta la fronte e incrocia gli occhi, come a chiedersi quale possa essere lo scopo di questo gesto ludico, in bilico tra il passatempo e la noia. 

Uto Balmoral esprime in questo progetto la volontà di realizzare un oggetto con una forte valenza espressiva e metaforica capace di superare la mera estetica: “L’arte Rinascimentale è l’emblema di una bellezza mai più replicata e che ancora oggi rappresenta l’Italia nel mondoWonder crea uno spiazzamento spazio-temporale e culturale inaspettato e interessante. L’azione di fare una bubble gum ha qualcosa di rivoluzionario e irriverente, non è esattamente un segno di educazione, ma allo stesso tempo rappresenta la spensieratezza di chi sogna ad occhi aperti, di chi ama stupirsi e fantasticare, di chi è giovane e libero. È una bella immagine che dovremmo sempre tenere a mente”.
 


LAMPADA STARS Lampada da tavolo in cartone riciclato e riciclabile con decori stelle che possono essere staccati ed utilizzati come decori.

Elementi d’arredo eco sostenibili all’altezza dei cambiamenti in corso e che contribuiscano a prendersi cura delle eccellenze locali e ambientali. RIPPOTAI ECO-DESIGN utilizza  le proprie competenze per creare prodotti che diffondano emozionalità, socialità, cultura ed  estetica.

Un interior design circolare e a basso impatto ambientale deve diventare il protagonista di uno stile di vita ecofriendly.

Quest’anno scegli gli addobbi di Natale e le tue idee regalo in un’ottica eco-sostenibile e green, decora la tua casa con le decorazioni sostenibili di Rippotai e scegli tra le tante idee regalo ecologiche.

RIPPOTAI – brand di design che realizza elementi d’arredo in materiale ecologico e 100% riciclabile – tira fuori dal suo cappello magico piccole e deliziose idee regalo da fare e da farsi.

Mariani Design: una collezione nata da una ricerca costante avvenuta nel corso degli anni che ha consentito di poter selezionare i marmi più raffinati, di utilizzare materiali atipici nella produzione di mobili. Una ricerca che si pone l’obiettivo di creare qualcosa di inedito, di mai visto prima e di proporre così al mercato soluzioni d’arredo che si contraddistinguono per la loro creatività e originalità.

Mariani sperimenta. Interpretare tutte le possibilità della materia: ecco il concetto da cui proviene l’ispirazione della Mariani Collection, un’inedita serie di arredi firmata dall’architetto Maurizio Morazzoni che si distingue per l’impiego e la ricerca accurata di materiali preziosi. La lampada Onice è la conferma di come un prodotto lapideo naturale sia in gradi di trasmettere e diffondere fasci di luce e di generare un’atmosfera calda e accogliente. L’onice, quando si illumina è, infatti, in grado di creare, grazie alla sua struttura naturale, una fantasmagoria di sfumature caratterizzata da una straordinaria originalità e unicità. La struttura in metallo su cui la lampada poggia è minima in modo che il blocco di onice possa esprimersi in tutta la sua bellezza.


Con la lampada Switch per Oluce, il designer giapponese Nendo, riprende la figura del classico abat-jour rinnovandone sia i materiali che la funzione. La forma archetipica del paralume cilindrico viene tradotta con l’utilizzo del metallo mentre alla sua funzione di diffusore viene affiancata quella di interruttore, ‘switch’ per l’appunto. La lampada infatti si accende e si spegne ruotando il paralume in lamiera, legando indissolubilmente forma e funzione, estetica e funzionalità.

OLUCE – Con il periodo natalizio ormai alle porte, Oluce propone una selezione di lampade da tavolo impreziosite da raffinate e ricercate finiture color oro. Idee regalo ma anche sofisticati elementi d’arredo per decorare l’ambiente domestico in vista delle festività.

Task Lamp per Flos. Concepita come strumento universale adatto ai più svariati usi e luoghi, Mayday fa riferimento a vari elementi funzionali, come una pratica maniglia sui cui è alloggiato il pulsante On/Off in gomma, un gancio per appendere la lampada ovunque sia necessario, un grande diffusore in polipropilene a forma conica. Una sorta di imbuto bianco traslucido che diffonde luce calda, e due picchetti per avvolgere il cavo elettrico lungo cinque metri.

MAYDAY – L’intramontabile task lamp Mayday di Konstantin Grcic compie vent’anni (2000-2020). Per celebrare questo compleanno importante, Flos lancia una Limited Edition di 2.020 pezzi firmati e numerati, in finitura e packaging speciale, disponibili nei negozi monomarca Flos e presso i principali rivenditori ufficiali.


Giovane brand fondato da Filippo Cristina, TATO è noto a livello internazionale per la sua poetica classica e contemporanea che contraddistingue collezioni di lampade e arredi senza tempo, colte e sofisticate. La riscoperta di linguaggi intramontabili attraverso la ricerca condotta negli archivi degli architetti e designer che hanno fatto grande il Made in Italy, e l’acquisizione dei diritti di importanti progetti dà origine a pezzi iconici, edizioni d’autore capaci di sedurre per la loro dualità, testimonianze del proprio tempo e insieme fortemente contemporanee.

TATO LAMPADA BIBA – Design della lampada Biba LORENZA BOZZOLI, 2017. Tra i pezzi nati dalla collaborazione di Tato con i migliori designer contemporanei, segnaliamo oggi la lampada Biba. Firmata da Lorenza Bozzoli, è composta da due forme sferiche da 10 e 14 cm di diametro che si relazionano tra loro come in un gioco planetario. Declinata nelle soluzioni a piantana, a sospensione, applique e da tavolo, è resa ancora più preziosa grazie ai materiali scelti per produrla: vetro soffiato per i paralumi e ottone (da scegliere nelle finiture satinata o verniciata nera) per la struttura. Le linee “senza tempo” la rendono adatta ad ogni ambiente, domestico o contract, dal sapore classico o dalla spiccata personalità contemporanea.

Mario Bellini con la lampada Chiara: Chiara è una costruzione morbida semplicemente arrotolata su sé stessa. Bellini iniziò il progetto nel 1968 con dei modelli di carta. Il carattere della sua luce è dinamico perché ha origine nella base, quindi colpisce lo schermo superiore che lo riflette e poi si apre nell’ambiente quando lo diffonde. Tuttavia anche da spenta questa lampada s’impone con un’identità forte e carismatica, la cui immagine è essa stessa progetto, istanza e messa in scena. La riedizione 2020 di Chiara nuovi dettagli tecnologicamente all’avanguardia, come la profilatura in gomma, e comprende due modelli: la classica versione da terra, in acciaio inox, e un nuovo modello più piccolo, da tavolo, realizzato in alluminio e disponibile in variefiniture: alluminio, grigio scuro e oro rosa.

RITORNA CHIARA – in caso non abbiate visitato di persona gli spazi di Flos nel corso della recente manifestazione Milano Design City, abbiamo il piacere di condividere con voi i materiali relativi all’attesa riedizione 2020 dell’iconica lampada da terra Chiara, disegnata da Mario Bellini per Flos nel 1969, che ritorna aggiornata con tecnologie d’avanguardia, ed arricchita da un nuovo modello più piccolo, da tavolo, declinato in una serie di raffinate finiture. La sua forma leggera e scultorea, quasi un origamieuropeo, si illuminagrazie a unafonte luminosa –aggiornata con fonte a LED nella riedizione –posta a terrae nascosta dalla strutturaautoportante. La luce che emana è riflessa e diffusa da un grande ‘cappello’ che ricorda il soggolo e il velo di una suora.



Society - 23/12/2020

Coppa del mondo del panettone, entro febbraio i semifinalisti

Con l'internazionalizzazione delle ricette e del gusto italiano, anche il panettone tipico milanese [...]

Fashion - 24/02/2019

Julbo, occhiali francesi amati in Italia

Ideato per le attività endurance, il modello Outline di Julbo, occhiali trendy e sportivi particola [...]

Leisure - 15/03/2021

“Dante nel mondo” maratona digitale di 5 giorni a marzo

Una ricorrenza di enorme importanza simbolica, il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri [...]

Top
Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e sezioni extra che stiamo sviluppando. Obbiettivo: sorprendere i nostri lettori nel corso del 2021!