13 Maggio 2022

Babel D, outdoor con stile ispirato a Babilonia

Mauro Baraldo ha pensato alle famose ziggurat per arredi confortevoli e ricchi di significato. Metalli e tessuti per comfort open air.

13 Maggio 2022

Babel D, outdoor con stile ispirato a Babilonia

Mauro Baraldo ha pensato alle famose ziggurat per arredi confortevoli e ricchi di significato. Metalli e tessuti per comfort open air.

13 Maggio 2022

Babel D, outdoor con stile ispirato a Babilonia

Mauro Baraldo ha pensato alle famose ziggurat per arredi confortevoli e ricchi di significato. Metalli e tessuti per comfort open air.

Persone e culture, estetiche e saperi manifatturieri si incontrano in BABEL D, il nuovo brand dell’outdoor che ispirandosi ai giardini pensili della ziggurat di Babilonia reinterpreta in chiave contemporanea, giovane e cosmopolita il tema dell’abitare all’aperto. In questo fitto intreccio di storie, suggestioni e conoscenze si definisce un linguaggio universale ma di grande personalità, in cui le soluzioni innovative delle collezioni d’arredo sono intrise di esperienze familiari e di rimandi della memoria. 

BABEL D nasce da un’idea di Mauro Baraldo, giovane imprenditore di seconda generazione che, dopo gli studi in disegno industriale al Politecnico di Milano e grazie all’esperienza acquisita sul campo, ha intrapreso un percorso durato tre anni con l’obiettivo di ampliare l’attività dell’azienda familiare: da Industrie Baraldo prende vita il nuovo brand. 

A Babele e al suo caos, a quello stato di confusione primordiale intesa come energia vitale, è dedicato il progetto BABEL D: un hub creativo, un acceleratore di emozioni, un caleidoscopio di colori capace di dar forma a collezioni di sedie, divanetti, chaise longue e tavoli in acciaio, acciaio inox e leghe d’alluminio, che dal cuore della Brianza arredano giardini, terrazzi e balconi in giro per il mondo. 

Comfort e design sono i temi fondanti di BABEL D, a cui si aggiunge il valore della sostenibilità ambientale grazie alla durabilità di ogni elemento d’arredo e all’uso dei metalli, recuperabili e riciclabili. Perizia tecnica, freschezza stilistica e una raffinata gamma di colori mixabili fra di loro conferiscono autenticità all’esperienza outdoor. A questo senso di autenticità contribuiscono anche la protezione galvanica delle parti metalliche, la qualità dell’Iroko e la gradevole matericità del PaperStone®, un eco-materiale derivato dalla carta, utilizzato per i piani dei tavoli e declinato in diversi colori delicati.

BABEL D attinge dall’esperienza quarantennale della sua casa-madre nelle lavorazioni dei metalli, che offrono ispirazione per grandi progettisti come Walter de Silva, BrogliatoTraverso, Altherr Désile Park, ma anche per talenti emergenti come Simone Bonanni e Denis Barbiero. Ogni designer porta al brand il proprio know-how e un preciso segno stilistico, contribuendo a creare una collezione ricca e articolata, fatta di famiglie di arredi dalla personalità ben definita. I giovani creativi hanno l’opportunità unica di partecipare alla nascita di un marchio e intraprendono con BABEL D un percorso di crescita reciproco. 

BABEL D  LE COLLEZIONI

ALODIA – Walter de Silva e Mario Antonioli

Scultorea e pieghevole, Alodia è la chaise longue disegnata da Walter de Silva e Mario Antonioli. Un oggetto curioso, inaspettato, intelligente che nasce da profili di sezione rettangolare in acciaio inox curvati per dar vita a un incastro perfetto: le doghe metalliche girano intorno a un cilindro orizzontale e creano un gioco di pieni e di vuoti. Alodia si ripiega su se stessa per essere facilmente trasportata. Il colore è dato dal materassino che segue la silhouette della chaise longue.  

BANGI – Altherr Désile Park

Sedie e poltroncine impilabili si completano con tavoli di diverse dimensioni nella collezione Bangi di Altherr Désile Park. L’acciaio verniciato è protagonista del motivo che definisce questa famiglia di arredi: doghe a spicchi di diverse forme si combinano in un disegno piacevolmente irregolare che, nelle sedute, ha anche una funzione ergonomica. Dal giallo del sole all’azzurro del cielo, dal verde erba al rosso delle terre, fino al grigio delle rocce, i colori si ispirano a quelli della natura e ne restituiscono raffinate tonalità leggermente polverose. Per massimizzare la sicurezza ed il comfort, le doghe delle sedute sono rinforzate da nervature in acciaio invisibili così come i piani dei tavoli.

GAO – Simone Bonanni

È un semplice gesto quello che regala tridimensionalità a un foglio di acciaio per trasformarlo in un oggetto d’arredo: nasce così la collezione Gao. Dall’estetica archetipica, le sedie e gli sgabelli rivelano una struttura robusta che si alleggerisce in un gioco di sottili doghe. I tavoli evidenziano un’architettura sottile ma robustissima grazie alle gambe a ponte in acciaio piegato; i piani d’appoggio, distanziati dalla struttura portante, sembrano sospesi. L’aspetto rigoroso della famiglia GAO si rivela allegro e conviviale grazie ai colori delle strutture metalliche e dei piani dei tavoli, proposti in acciaio e in PaperStone®, un eco materiale derivato dalla lavorazione della carta.  

JOS – Simone Bonanni

Si ispira agli arredi dei bistrot parigini la collezione in lega di alluminio e acciaio Jos di Simone Bonanni. Le forme rievocano un immaginario familiare e richiamano alla memoria il sapore delle tradizioni, il tutto attualizzato grazie a un sapiente studio delle proporzioni. Le sedie, le poltroncine, i divanetti e le panche possono essere rifiniti con un cuscino in tessuto a contrasto; il day bed interpreta l’equilibrio perfetto fra leggerezza e robustezza tipico del brand; i piani dei tavoli sono in HPL bianco, effetto cemento o ruggine. 

KANO – Denis Barbiero

La produzione industriale e gli interventi artigianali si mescolano nella collezione Kano di Denis Barbiero: le sedie e le poltroncine impilabili, i divanetti e la dormeuse sono realizzati con tubolari in acciaio, dando vita a una bella alternanza di pieni e vuoti, di forza e di leggerezza. I tavoli hanno piani diversi, fra cui anche un’elegante soluzione in Iroko. I colori in collezione si mescolano a piacere per dar vita a composizioni personalizzate anche grazie al contributo cromatico dei cuscini e dei materassini.

KISSI – Denis Barbiero

Le linee e i colori ispirati all’estetica Bauhaus della collezione Kissi di Denis Barbiero abbinano la struttura in acciaio a un’elegante finitura in corda sintetica, che disegna lo schienale delle sedie e delle poltroncine: è un dettaglio estetico e funzionale per regalare comfort alla seduta. Forti, decisi e d’impatto, i piani dei tavoli creano un gioco di contrasti visivi con la struttura leggera su cui appoggiano. Tutta la collezione gioca sull’alternanza di semplicità e complessità: la ricerca sui dettagli e le finiture rende ogni arredo Kissi un ibrido, adatto sia in indoor che in outdoor. 

MELIK – BrogliatoTraverso

Sono linee continue, morbide e scultoree quelle che disegnano la collezione Melik di BrogliatoTraverso. Come in un ossimoro, la forza dell’acciaio si piega al gesto delicato dei designer per dar vita a sedie, poltroncine e divanetti impilabili. Anche i tavoli appagano la vista e il tatto con una bella sensazione di pienezza: gli angoli stondati ne definiscono la forza estetica. Le doghe delle sedie, delle poltroncine e dei divanetti sono rinforzate da nervature nascoste, così come i piani in metallo dei tavoli. Tutte le sedute possono essere completate con confortevoli cuscini rivestiti in tessuti dai colori morbidi, combinabili con le parti metalliche in giochi di contrasti o in raffinati abbinamenti tono su tono.

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?