6 Marzo 2024

Ceramiche Mutina, 20 anni di stile

La storia dell'azienda modenese e l'ingresso in Altagamma.

6 Marzo 2024

Ceramiche Mutina, 20 anni di stile

La storia dell'azienda modenese e l'ingresso in Altagamma.

6 Marzo 2024

Ceramiche Mutina, 20 anni di stile

La storia dell'azienda modenese e l'ingresso in Altagamma.

Con l’ingresso in Altagamma, la celebre fondazione che riunisce le eccellenze del made in Italy di lusso, una realtà italiana attiva nel campo dei rivestimenti d’arredo si prepara al ventesimo anno di attività con grande stile. Mutina nasce nel 2005 da una duplice intuizione. Da un lato, la necessità di sublimare l’essenza della ceramica attraverso superfici caratterizzate da una grande tattilità. Dall’altro, la sfida di coinvolgere importanti nomi del design contemporaneo chiedendo loro di confrontarsi con la materia ceramica. La combinazione di questi aspetti dà vita
a un dialogo perfetto, che nel 2005 porta il brand a intraprendere un percorso inedito allo scopo di sfidare le regole della ceramica non solo in termini di scala, texture e composizione, ma anche di creatività e sperimentazione.

Mutina è oggi una rinomata azienda modenese che opera nel settore della ceramica di design e famosa in tutto il mondo. Ed è anche al fianco di importanti iniziative culturali della regione dove opera, come testimonia il sostegno ad Arte Fiera Bologna nell’edizione numero 50 appena conclusasi.

“Mutina è un brand straordinario, portatore di una bellissima storia, che racconta magistralmente alcuni tratti distintivi della nostra industria di eccellenza: il  legame con uno storico distretto manifatturiero, quello modenese della ceramica,  la ricerca della qualità assoluta e dell’innovazione, e la visione imprenditoriale che porta l’azienda a collaborare con creativi, artisti e designer da tutto il mondo, in una continua reinterpretazione e rigenerazione di antichi mestieri e tecniche produttive”, ha dichiarato Stefania Lazzaroni, Direttrice Generale di Altagamma. “Siamo davvero felici di accogliere Mutina in Altagamma e di coinvolgerla nei nostri progetti”.

Massimo Orsini è nato a Reggio nell’Emilia e cresciuto a Sassuolo (MO). Alla fine del 2005 la sua curiosità lo spinge a lasciare l’azienda di famiglia Ceramiche Mutina.

Con Mutina diventano 116 i Soci che oggi Altagamma rappresenta: brand che promuovono nel mondo l’eccellenza, l’unicità e lo stile di vita italiani e che insieme rappresentano oltre 10.000 anni di storia, con una media di oltre 92 anni. Le Imprese Altagamma sono: 31 brand della moda, 23 dell’alimentare, 23 del design, 17 dell’ospitalità, 7 dei motori, 4 della nautica, 4 della gioielleria e altri 7 di settori diversi. Ai Soci si aggiungono 28 Partner della Fondazione fra cui società di consulenza e di servizi finanziari, media e retailer.

“Mutina si evolve in un costante dialogo con straordinari designer, architetti e artisti esaltando l’essenza della materia ceramica con rispetto, responsabilità e crescita sostenibile”, sono le parole diMassimo Orsini, CEO di Mutina. “L’ingresso in Altagamma ci permette di amplificare questo dialogo grazie al confronto con altre realtà che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo”.

Mutina è un progetto d’autore, sviluppato insieme a un team d’eccellenza, composto da Michael Anastassiades, Edward Barber e Jay Osgerby, Ronan ed Erwan Bouroullec, Nathalie Du Pasquier, Konstantin Grcic, Hella Jongerius, Laboratorio Avallone, OEO Studio, Raw Edges, Inga Sempé, Patricia Urquiola, Vincent Van Duysen
e Tokujin Yoshioka.  Sensibilità per la forma, desiderio d’innovazione e apertura alla contaminazione fanno parte di Mutina fin dalla sua nascita, ma nel 2017 si concretizzano nell’iniziativa Mutina for Art, il percorso non-profit che riflette la volontà dell’azienda di rendere strutturato e articolato il suo impegno nei confronti dell’arte contemporanea, per renderla fonte d’ispirazione, esperienza e, soprattutto, territorio di scambio. Oggi vende le sue creazioni in 87 Paesi in tutto il mondo.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Open to … purché se ne parli

E come nelle migliori gaffe che restano nella storia del costume italiano, una costosa pagina comprata del quotidiano più diffuso della

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”