Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 12/03/2018

Christie’s, sede cinese a cura di italiani

La prestigiosa casa coloniale del primo Novecento è diventata punto di riferimento per la scena artistica locale. E Vudafieri – Saverino Partners ci ha messo mano.

Porta la firma dello studio milanese Vudafieri – Saverino Partners la sede di Christie’s in Cina, ospitata all’interno dello storico Ampire Building. Il palazzo, realizzato in stile coloniale da architetti britannici agli inizi del ‘900, sorge nell’esclusiva area pedonale di Yuanmingyuan Road, nel Bund, il distretto più antico ed elegante di Shanghai.

La sede Christie’s di Shanghai con la sua biblioteca e spazi per mostre ed eventi, è divenuta ormai un vero e proprio punto di riferimento per la vita artistica della città: un polo d’arte internazionale in cui passato e presente, Oriente e Occidente, si incontrano. Una sede d’eccezione, quella della più grande casa d’aste al mondo, che conferma il ruolo sempre più di primo piano che la Cina riveste nel mercato dell’arte globale.

Un edificio che rispecchia la tradizione dell’antica casa d’aste, ma che allo stesso tempo, con il progetto di Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino si veste di contemporaneità e guarda al futuro, come la città che lo accoglie. Il contatto tra epoche differenti testimonia la volontà da parte degli architetti di indagare e rileggere le essenze del luogo in cui ciascun progetto si sviluppa.

La sede Christie’s, realizzata in collaborazione con lo studio francese (basato a Shanghai) DDM – Debelle de Montby, si presenta così come un moderno e luminoso spazio polifunzionale, che si estende su circa 1000 mq, articolato su due dei tre piani che compongono l’Ampire Building.  Al primo piano sono situate la lobby principale, la biblioteca e la zona degli uffici, mentre il secondo ospita la zona espositiva e la sede delle aste. Un edificio pensato come area di lavoro, ma che vuole essere anche un punto d’incontro per gli appassionati d’arte e collezionisti in occasione di mostre, vendite private, conferenze e altri eventi.

Gli interni si presentano all’insegna dell’estrema eleganza e armonia delle forme. Le stanze si caratterizzano per pareti bianche arricchite da stucchi, pavimenti in legno, raffinati mobili su misura che richiamano la tradizione cinese e illuminazioni contemporanee studiate ad hoc dall’azienda italiana Viabizzuno. L’imponente scalinata principale, segno distintivo del palazzo, è stata restaurata e dipinta in rosso, a rievocare le nuance del logo Christie’s, mentre per collegare il primo e secondo piano è stata creata un’apposita scala interna.

Christie’s Shanghai

Ampire Building

No.97 Yuanmingyuan Road

Shanghai 200002, China

Photo Courtesy of Christie’s Images Lt. © 2015



Leisure - 31/03/2019

Off Topic, a teatro la radio e i suoi retroscena

Il teatro ha spesso raccontato se stesso ma potremmo trovarci davanti al primo esperimento di meta-r [...]

Design of desire - 12/06/2019

Fabbrica Orobia, il recupero industriale è sede del bello

Ci sono sfilate, shooting, allestimenti per la design week. Tutti conoscono il numero 15 di via Orob [...]

Leisure - 28/10/2019

Mango e Lucio Dalla, i destini li uniscono nel 2019

Due grandi della musica italiana tornano a farsi sentire nel migliore dei modi: attraverso la loro a [...]

Top