Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 04/05/2016

Flos e Vincent Van Duysen, binomio illuminato

Il designer e artista Ron Gilad ha presentato i prodotti come dipinti o sculture, dentro delle nicchie, creando l'effetto-galleria per queste opere di design.

Flos, di Merano dal 1962 è leader in soluzioni innovative per prodotti e sistemi di illuminazione di altra qualità e design, tratta ormai le sue creazioni come se fossero opere d’arte.

E in realtà l’illuminazione Flos con l’arte ha molto a che fare. La collaborazione con l’architetto belga di fama mondiale Vincent Van Duysen ha prodotto al Flos Professional Space di corso Monforte a Milano un’installazione di nuovi apparecchi di illuminazione per le collezioni Architectural e Outdoor. Flos punta molto sulla divisione outdoor dal 2015, da quando ha acquisito l’italiana Ares, azienda di illuminazione architetturale per esterni.

I colori di queste nuove lampade sono quasi tutti primari, sia per gli spazi commerciali che per quelli esterni o a uso residenziale. L’astrattismo a cui si ispirano è stato coordinato per l’esposizione negli spazi milanesi dal designer e artista Ron Gilad che ha presentato i prodotti come dipinti, dentro delle nicchie in cornici di legno o come delle sculture come se fossero in galleria. Nel Fuorisalone si trovavano posizionati a terra o su piedistalli bianchi.

Vincent Van Duysen

Vincent Van Duysen ha creato collezioni sofisticate di illuminazione per Flos.

Infra-Structure è la rielaborazione di Vincent Van Duysen del tipico linguaggio Bauhaus, il primo e più importante esempio del Novecento di dialogo tra cultura e tecnologia. L’architetto belga lo ha riletto creando un network di luce con una struttura tubolare che richiama l’illuminazione industriale usando LED e la tecnologia magnetica di Flos per distribuire la potenza luminosa.

Il pezzo forte è però Casting, l’elegante luce a doppia emissione per uso esterno, con una base e top di alluminio e un pezzo centrale di vetro per la diffusione luminosa. Ci sono sofisticati modelli squadrati e altri più simili a delle sculture, con una singola emissione di luce che prendono forma semicircolare. Impressionante il singolare uso di materiali, che vanno dal bronzo ossidato al cemento e al ferro.

Le collaborazioni internazionali non si limitano agli eventidi Milano. Flos si prepara all’importante New York Design Week dove il 14 maggio verrà svelata un’installazione del designer cipriota naturalizzato a Londra, Michael Anastassiades. La lampada Superloon di Jasper Morrison è stata recentemente premiata nella categoria illuminazione agli Edida Award, i premi della rivista Elle Deco.

I monomarca Flos sono presenti a Roma, Mlano, Parigi, Hong Kong, Stoccolma, New York e Lione.

Per info sull’azienda qui

per info sull’architetto belga Vincent Van Duysen qui




Travel - 24/07/2020

A Le Sirenuse di Positano la vita riprende bellezza

Le Sirenuse, il luxury boutique Hotel di Positano, guidato dalla famiglia Sersale, con il suo raffi [...]

Luxury - 11/05/2016

MayMoma: Il gioiello prezioso che si ispira all’art déco

MayMoma è un brand di fashion jewelry made in Italy che sta avendo molte attenzioni nel mondo grazi [...]

Leisure - 03/04/2018

Verso SanNoLo 2018 – “Una festa dove si accede con ironia”. Parola di Rovyna Riot

L'abbiamo conosciuta come una Barbarella in lurex santificata dall'electro-pop, vincitrice dell'esor [...]

Top