Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 15/03/2020

I pendoli di Altobel: da Verona il lusso di un orologio senza tempo

Straordinari segnatempo a pendolo a colonna, a parete e altri modelli che variano dal classico al moderno con utilizzo di diversi materiali.

Orologi a pendolo Altobel Antonio: il lusso di unire la sapienza artigianale di una volta e una tecnologia semplice e raffinata.

Disponibili sia in stile classico che contemporaneo, questi orologi a colonna fatti a Verona dall’artigano che ha ereditato la sapienza dalle precedenti generazioni, si sposano da decenni con case ed appartamenti di tutto il mondo. Sono autentici orologi artigianali, in vero legno, creati completamente dalle nostre mani e con piccole attrezzature fin dal 1968.

I meccanismi sono tutti tedeschi, in ottone ed a carica settimanale. Suonano delicatamente ogni 15 minuti le melodie Westminster, San Michele, Whittington, Beethoven e Schubert e si spengono automaticamente la notte.

 

In foto d’apertura si vede un particolare modello di orologio a colonna con l’emblema del Re Sole e la raffinata imitazione di tartaruga, detta boulle, ossia una pelle di legno nera venata ed imbevuta di rosso. I particolari sono cesellati, rifiniti e poi dorati uno ad uno. Arricchito di 11 rubini nel meccanismo: davvero un gioiello. Ognuno dei 5 pezzi disponibili vale circa 21,000 euro.

Orologio a pendolo contemporaneo in marmo ed acciaio. Il fondatore Antonio Altobel ha deciso di uscire dagli schemi classici; il figlio David ha scelto un perfetto mix di moderno e funzionale per molti ambienti. Una cascata d’acqua scorre sulla pietra.

Da Verona, già negli anni Sessanta, il signor Antonio Altobel ha iniziato a commercializzare i mobili in Svizzera e Germania. Così con la maestria che aveva acquisito nel lavorare il legno, ha iniziato a produrre con successo gli orologi a pendolo, con la porta che si apre sulla parte frontale, così come succedeva per i modelli mitici nelle locande inglesi del 1700.

 



Society - 25/07/2019

La pittura materica di Danila Mancuso apre la Wine in Art in Sicilia

A via Monte 3, Piazza Armerina in provincia di Enna, prima di arrivare alla cattedrale storica della [...]

Leisure - 10/07/2018

Drefgold, la sua America si chiama Kanaglia

Il primo progetto discografico di DrefGold, “Kanaglia”, è una collection di 11 inediti su etich [...]

Society - 07/02/2018

Sanremo 2018 – Sulla bravura di Baglioni e Fiorello non si discute

Non è uno spettacolo: è un rito. Allora parlare male del Festival di Sanremo è come attaccare un [...]

Top