Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 20/04/2018

Il divano intelligente di Natuzzi ed LG

Si aziona tutto con l'Internet of things e l'estetica ovviamente ne guadagna. Ecco la tecnologia del riposo e della bellezza.

Il made in Italy si allea con la teconologia più avanzata al servizio del comfort.

Natuzzi Italia e LG Electronics presentano al Salone del Mobile di Milano 2018 il progetto SMART LIVING: l’arredamento si apre alla tecnologia integrandola dinamicamente nelle proprie forme, cambiando volto al concetto di living.

Il progetto si basa sulla tecnologia Internet of Things (IoT) che vede l’interazione tra il nuovo divano Colosseo di Natuzzi Italia e i prodotti top di gamma della linea LG Signature, che promuovono un nuovo stile di vita.

La tecnologia Natuzzi con l’avveniristico know-how di LG ha generato questo divano.

In particolare, il divano Colosseo è connesso ai device tecnologici LG SIGNATURE presenti in casa – come la TV LG SIGNATURE e i purificatori d’aria LG SIGNATURE oppure agli altri device LG come l’Artificial Intelligence speaker e le lampadine LG SMART BULB.

L’assistente vocale riconosce la voce degli utenti e le luci, la TV, il purificatore d’aria e – naturalmente – l’inclinazione dei cuscini di seduta e spalliera del divano, si azionano a seconda che si scelgano tre scenari personalizzati (lettura, riposo, visione della TV), sia secondo le esigenze specifiche di ogni consumatore.

Inoltre, grazie all’App smartphone dedicata, è facile monitorare e controllare tutti i prodotti connessi.Fulcro del primo progetto IoT di Natuzzi Italia ed LG Electronics è il divano Colosseo, disegnato da Mauro Lipparini, dotato di una avveniristica tecnica motion brevettata da Natuzzi, nascosta nel cuore del divano e pensata per migliorare ulteriormente il comfort, caratteristica distintiva del marchio. Ogni seduta dispone di tre meccanismi motorizzati indipendenti che permettono di regolare, secondo le personali esigenze, la posizione degli schienali, dei cuscini di seduta, del poggiapiedi e poggia testa, senza allontanare il divano dalla parete, grazie alla soluzione salvaspazio “Zerowall”.

Da oggetto inerte il divano si trasforma in una sorta di “robot” da relax, offrendo, mediante comandi a distanza, differenti inclinazioni e regolazioni personalizzate dei cuscini di seduta.Mauro Lipparini, per il progetto Smart Living, ha disegnato una completa famiglia d’arredi dal disegno essenziale, che ha il suo centro nel divano Colosseo, costituito da due scocche avvolgenti, di diversa altezza e sagomatura, che abbracciano cuscini di seduta e schienali, creando una forma compatta. La scocca di forma squadrata s’innalza leggermente sullo schienale per costituire una sorta di separé, pensato per isolarsi, confortati, magari, da una piacevole lettura.

Natuzzi, forte della sua esperienza, sa che il comfort non è solo questione di proporzioni, di ergonomia, di motion delle sedute, ma che dipende anche dal disegno degli elementi che compongono lo scenario del living e dalla loro capacità di integrarsi in un progetto d’ambiente, pensato per essere un vero e proprio home theatre.In allegato comunicato stampa ed immagini.



Fashion - 26/07/2017

Federica Pellegrini, il successo è anche Jaked

Federica Pellegrini a 28 anni è entrata nella leggenda proprio oggi. L'atleta di Merano ai Mondiali [...]

Leisure - 18/10/2017

Antonio Lopez icona fashion degna di un film

Nel mondo della moda ci sono stati i big break che hanno cambiato i giochi. Specie tra gli anni 60 e [...]

Leisure - 15/05/2017

Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo a Prato

Il Settecento europeo era tra le corti d'Europa l'età dell'oro dell'eleganza della moda. Come vedet [...]

Top