Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 04/06/2017

Illustri Festival, a Vicenza l’arte degli illustratori

In varie location le opere di decine di artisti e disegnatori, da Noma Bar a Ray Oranges. Ecco dove vederli.

Illustri Festival porta in varie location di Vicenza le opere di decine di artisti e disegnatori, da Noma Bar a Ray Oranges. In 4 luoghi simbolo della storia della città, 8 mostre per un mese animano la vita culturale di Vicenza. Illustri Festival giunge è alla terza edizione e fino al 25 Giugno propone un calendario con più di 90 illustrator

A palazzo Lenni Montanari c’è Illustrissimo, la sezione di Illustri Festival dedicata a Noma Bar. Nato in Israele nel 1973, artista, designer, illustratore, nel corso della sua carriera ha realizzato più di 100 copertine e oltre 550 illustrazioni per clienti come Time Out London, BBC, Random House, The Observer, The Economist, Wallpaper. Il suo lavoro è apprezzato in tutto il mondo come testimoniano anche i prestigiosi premi ricevuti come il recente Pencil Award della D&AD Professional Awards. In occasione di questa prima personale italiana, Noma Bar presenterà in anteprima la monografia che raccoglie in 5 volumi il meglio della sua produzione.

Saranno Illustri è di scena invece alla Basilica Palladiana. La mostra che presenta il futuro dell’illustrazione italiana, puntando i riflettori su undici giovanissimi disegntori italiani che già vantano collaborazioni importanti e riconoscimenti internazionali, pronti alla definitiva consacrazione sulla scena nazionale. Due dei nomi in cartellone sono stati selezionati fra gli oltre 200 candidati del primo concorso Illustri rivolto agli illustratori italiani under 30. Ci sono opere di Elisa Macellari, Bianca Bagnarelli, Elena Xausa, Giovanna Giuliano, Stefano Colferai, Marta Pantaleo.

Nella sezione Illustri ci sono invece 11 talenti che il mondo ci invidia. Alla Basilica Palladiana la mostra collettiva raccoglie il meglio della scena italiana all’insegna dell’eccletticità stilistica: dalle geometrie grafiche di Ray Oranges e Jonathan Calugi, alle coloratissime illustrazioni per l’infanzia di Simone Rea, alle opere dell’artista multidisciplinare Agostino Iacurci.

La mostra Collezione Burgo (sempre alla Basilica Palladiana) raccoglie e presenta al grande pubblico il prezioso patrimonio artistico dell’archivio storico di Burgo Group dal 1997 al 2017. Un’esposizione che, per la prima volta permette di ammirare le opere di alcuni fra i più importanti illustratori internazionali coinvolti dal 1997 a oggi nella realizzazione del celebre calendario illustrato dell’azienda vicentina. Oltre 100 opere originali che ripercorrono due decenni attraverso le immagini di alcuni degli illustratori più affermati e influenti al mondo

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Luxury - 05/04/2017

Gardening the trash, l’idea green di Bonotto

Il lusso di Bonotto, azienda storica di riferimento nel mondo del creative textile, sposa il green. [...]

Trends - 01/03/2017

Ecco come Chiara ha messo in un box le eccellenze food italiane

Le eccellenze food italiane hanno bisogno sempre di idee nuove per arrivare al consumatore. Ci ha pe [...]

Trends - 18/02/2016

Al Micam di Milano la calzatura è un lusso contemporaneo

Al Micam 2016 serpenti e colori hanno avuto il nulla osta per calzature di lusso. Difficile riassume [...]

Top