Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 09/12/2019

José Zanine Caldas, 100 anni di design brasiliano di legno

Alla R & Company di New York celebrazioni per il designer che faceva miracoli col legno, anche riciclato. Jose Zanine Caldas (1919-2001) è nato sulla costa meridionale di Bahia in Brasile. Ha lavorato con Lucio Costa e Oscar Niemeyer.

Artista, designer e architetto autodidatta, José Zanine Caldas (1919 – 2001) è nato sulla costa meridionale di Bahia in Brasile.

Against The Grain: Jose Zanine Caldas (1919 – 2001), una grande retrospettiva del pionieristico designer e architetto modernista brasiliano è attualmente nella location R & Company Gallery a New York al numero 64 di White Street fino al 4 gennaio 2020. La mostra celebra la prolifica carriera di Zanine a 100 anni della sua data di nascita nel 1919 ed è accompagnata dall’uscita della prima vasta pubblicazione bilingue portoghese-inglese a cura di Olhares and R & Company con una prefazione di Zesty Meyers e saggi delle eminenti studiose brasiliane Amanda Beatriz Palma de Carvalho, Lauro Cavalcanti e Maria Cecília Loschiavo dos Santos.

Offrendo uno sguardo alla sua straordinaria vita, la retrospettiva di R & Company evidenzia una raccolta di opere realizzate dagli anni ’40 agli anni ’80 che dimostrano la pratica espansiva di Zanine. I primi progetti rivelano il fascino di Zanine per l’artigianato, la struttura e la dedizione alle tradizioni locali. I suoi progetti successivi dimostrano un’evoluzione verso un interesse più espressivo per il materiale e una forte devozione alla protezione ambientale. Zanine ha spesso lavorato con legni brasiliani locali e riciclati e, man mano che i suoi progetti si sono sviluppati nel corso degli anni, il suo approccio è diventato sempre più grezzo ed energico. La retrospettiva celebra tutte le sfaccettature della sua vita e le grandi conquiste che ha raggiunto attraverso la passione, la dedizione e la devozione a spingere i limiti del design moderno.

Zanine all’età di 20 anni frequentò un seminario di modellismo architettonico. In questo contesto incontrò e collaborò con alcuni degli architetti responsabili del Modernismo in Brasile come Oscar Niemeyer e Lucio Costa e nei primi anni ’40 lanciò la linea “Z Artistic Furniture” (Moveis Artisticos Z). Zanine si è poi trasferito a San Paolo e ha ampliato il suo curriculum lavorando come modellista in scala, produttore di mobili, paesaggista e insegnante di modellistica presso la Facoltà di Architettura e Urbanistica dell’Università di San Paolo. Negli anni ’50 Zanine tornò nella sua città natale e si ispirò agli artigiani locali che scolpivano canoe e barche a remi dagli alberi abbattuti. Ha iniziato a sperimentare questo approccio più elementare di scalpellare i mobili direttamente dagli enormi tronchi e ha affinato il suo stile distintivo come designer con questi pezzi organici e scultorei, iniziando la sua serie Moveis Denuncia.

Nel 1948, insieme a due soci in affari, fondò la società Móveis Artisticos Z. I loro pezzi di compensato elegantemente semplici e di forma organica furono prodotti a un prezzo che li rese accessibili al mercato emergente dei collezionisti con uno sguardo verso uno stile moderno.

All’inizio degli anni ’50, Zanine lasciò la compagnia e tornò nel suo stato di origine a Bahia. Fortemente ispirato dagli artigiani locali che hanno scolpito barche e mobili da alberi abbattuti, Zanine ha iniziato a sperimentare la scalpellatura e la scultura di grandi opere, che sono diventate il fulcro della sua carriera successiva. Si è anche distinto con le sue costruzioni architettoniche tipo padiglione in tronchi squadrati dai colori vivaci. Zanine era un devoto difensore della foresta e sostenitore della protezione ambientale. Scrisse ampiamente della sua connessione con la foresta e cercò, quando possibile, di usare alberi già abbattuti o di piantare un albero per ognuno di quelli che usava.

Il lavoro di Zanine è stato esposto al Musée des Arts Decoratifs di Parigi e in tutto il suo nativo Brasile. Nel 2015 è stato inserito in Moderno: Design for Living in Brasile, Messico e Venezuela 1940-1978, una mostra itinerante organizzata dalla Società delle Americhe.

José Zanine Caldas “Against the grain 1919-2001”

Presso R & Company Gallery, 64 White Street, New York – fino al 4 gennaio 2020



Society - 31/10/2019

Vincenzo Agnetti, ricordiamo il re dell’arte concettuale

Personaggio interdisciplinare e colto, vissuto tra Milano l'Argentina e New York, Vincenzo Agnetti f [...]

Leisure - 04/04/2018

I nove viaggi nel tempo di Alcantara in mostra a Milano

Il terzo capitolo della collaborazione tra Alcantara e gli artisti contemporanei è un ambizioso via [...]

Leisure - 24/02/2020

A dicembre in teatro le musiche di Star Wars e Harry Potter

Il repertorio del genio della musica cinematografica per la prima volta in Italia con un'orchestra d [...]

Top