9 Luglio 2018

Le “voci della terra” del Canada alla Biennale di architettura di Venezia

Per l'edizione 2018 della kermesse mondiale ospitata in Laguna, la mostra Unceded che presenta i metodi per plasmare l'ambiente.

9 Luglio 2018

Le “voci della terra” del Canada alla Biennale di architettura di Venezia

Per l'edizione 2018 della kermesse mondiale ospitata in Laguna, la mostra Unceded che presenta i metodi per plasmare l'ambiente.

9 Luglio 2018

Le “voci della terra” del Canada alla Biennale di architettura di Venezia

Per l'edizione 2018 della kermesse mondiale ospitata in Laguna, la mostra Unceded che presenta i metodi per plasmare l'ambiente.

Il Canada sceglie la cultura indigena per portare un pezzo di sé alla Biennale di Architettura in corso a Venezia. È con un profondo significato culturale che UNCEDED: VOICES OF THE LAND è stato selezionato attraverso un concorso giuridico nazionale per rappresentare il Canada alla Biennale di Architettura di Venezia del 2018.

Il team di design unico indigeno è guidato da Douglas J. Cardinal, noto architetto, filosofo, attivista per i diritti umani, Ufficiale dell’Ordine del Canada e “maestro mondiale dell’architettura contemporanea”.

Foto dell’installazione del Canada alla Biennale di Architettura di Venezia 2018 (Christian D’Antonio per The Way Magazine).

Abbiamo visitato l’installazione nei grandi spazi adibiti a mostre nel cuore della Laguna e l’effetto  è davvero molto suggestivo. UNCEDED: Voices of the Land inizia con le voci delle nonne indigene che accolgono i visitatori in una visione del mondo guidata da antichi principi e conoscenze indigene. Una mappa mostra la diversità delle popolazioni e culture indigene in tutta Turtle Island, e i luoghi di origine dei membri del gruppo.
La prima potente impressione che genera l’opera è che l’architettura Indigena è un modo di essere.
Trasmette il messaggio che l’architettura indigena contemporanea è un’incarnazione di principî senza tempo: le intenzioni dell’architetto sono guidate dalla saggezza degli anziani; il modo in cui si comportano verso loro stessi e verso gli altri è positivo; i loro sforzi sono sempre diretti al servizio degli altri; le loro decisioni in campo di progettazione devono essere rispettose delle tradizioni e dei protocolli della comunità; la loro architettura si allinea con le forze naturali e accetta i doni che la Madre Terra e il suo ambiente hanno da offrire; le loro forme architettoniche sono ispirate allo spirito della natura.
La diversità degli architetti e designer indigeni e l’unicità delle loro visioni e dei loro approcci al design
permea l’intera mostra.
Il curatore Gerald McMaster ha spiegato che “UNCEDED esemplifica un nuovo dialogo critico che emerge tra gli artisti e gli architetti indigeni come il valore della conoscenza tradizionale di fronte all’ipercapitalismo, la solidarietà tra le popolazioni indigene e la ricerca di strategie di decolonizzazione”.
Il contributo ufficiale del Canada alla Biennale di Architettura di Venezia 2018 è coordinato dall’architetto Douglas J. Cardinal, meglio noto per i suoi progetti del Canadian Museum of History (Gatineau, Quebec) e dello Smithsonian National Museum of the American Indian (Washington, DC), con la collaborazione dei curatori Gerald McMaster, Ricercatore di Prima Fascia in Canada, esperto in Cultura Visiva e Pratica
Curatoriale Indigene presso l’Università OCAD (Scuola di Arte e Design dell’Ontario) e David Fortin, architetto e Direttore della McEwen School of Architecture (Laurentian University, Sudbury, Ontario). A loro si aggiungono 16 architetti e designer indigeni contemporanei provenienti dall’intera Turtle Island(Canada/USA).
La mostra UNCEDED presenta gli strumenti, i metodi e le visioni del mondo che consentono a questi incredibili architetti di plasmare il nostro ambiente costruito in modo tale da promuovere l’amore e la cura della Terra e di tutti i popoli. UNCEDED offre una combinazione di insegnamenti indigeni, di tecnologie d’avanguardia e di nuovi paradigmi architettonici ad opera di artisti indigeni contemporanei.

Read in:

English English Italian Italian
admin

admin

Siamo una testata giornalistica di lifestyle maschile e femminile. Ci rivolgiamo a persone interessate alle novità anche di lusso, non solo di prodotto ma anche di tendenza e lifestyle. La nostra mission: celebrare l’ambizione puntando all’eleganza dei potenziali lettori “Millennial” (età 18-34).
Ti potrebbe interessare:

Luum, ecco la collezione tattile

Con l’obiettivo di migliorare l’esperienza intuitiva, emotiva e sensoriale, Luum Textiles, azienda di design tessile americana, ha lanciato The Tactility

Rkomi, il rap in un libro

Reduce dal successo di “Io in Terra”, primo disco ufficiale pubblicato nel 2017 già certificato disco d’oro e in attesa

Le sport utility boat di Bluegame

Bluegame, il cantiere italiano specializzato nella produzione di “Sport Utility boat“, una nuova tipologia di barca polifunzionale nata da un’intuizione

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”