Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 09/07/2018

Le “voci della terra” del Canada alla Biennale di architettura di Venezia

Per l'edizione 2018 della kermesse mondiale ospitata in Laguna, la mostra Unceded che presenta i metodi per plasmare l'ambiente.

Il Canada sceglie la cultura indigena per portare un pezzo di sé alla Biennale di Architettura in corso a Venezia. È con un profondo significato culturale che UNCEDED: VOICES OF THE LAND è stato selezionato attraverso un concorso giuridico nazionale per rappresentare il Canada alla Biennale di Architettura di Venezia del 2018.

Il team di design unico indigeno è guidato da Douglas J. Cardinal, noto architetto, filosofo, attivista per i diritti umani, Ufficiale dell’Ordine del Canada e “maestro mondiale dell’architettura contemporanea”.

Foto dell’installazione del Canada alla Biennale di Architettura di Venezia 2018 (Christian D’Antonio per The Way Magazine).

Abbiamo visitato l’installazione nei grandi spazi adibiti a mostre nel cuore della Laguna e l’effetto  è davvero molto suggestivo. UNCEDED: Voices of the Land inizia con le voci delle nonne indigene che accolgono i visitatori in una visione del mondo guidata da antichi principi e conoscenze indigene. Una mappa mostra la diversità delle popolazioni e culture indigene in tutta Turtle Island, e i luoghi di origine dei membri del gruppo.
La prima potente impressione che genera l’opera è che l’architettura Indigena è un modo di essere.
Trasmette il messaggio che l’architettura indigena contemporanea è un’incarnazione di principî senza tempo: le intenzioni dell’architetto sono guidate dalla saggezza degli anziani; il modo in cui si comportano verso loro stessi e verso gli altri è positivo; i loro sforzi sono sempre diretti al servizio degli altri; le loro decisioni in campo di progettazione devono essere rispettose delle tradizioni e dei protocolli della comunità; la loro architettura si allinea con le forze naturali e accetta i doni che la Madre Terra e il suo ambiente hanno da offrire; le loro forme architettoniche sono ispirate allo spirito della natura.
La diversità degli architetti e designer indigeni e l’unicità delle loro visioni e dei loro approcci al design
permea l’intera mostra.
Il curatore Gerald McMaster ha spiegato che “UNCEDED esemplifica un nuovo dialogo critico che emerge tra gli artisti e gli architetti indigeni come il valore della conoscenza tradizionale di fronte all’ipercapitalismo, la solidarietà tra le popolazioni indigene e la ricerca di strategie di decolonizzazione”.
Il contributo ufficiale del Canada alla Biennale di Architettura di Venezia 2018 è coordinato dall’architetto Douglas J. Cardinal, meglio noto per i suoi progetti del Canadian Museum of History (Gatineau, Quebec) e dello Smithsonian National Museum of the American Indian (Washington, DC), con la collaborazione dei curatori Gerald McMaster, Ricercatore di Prima Fascia in Canada, esperto in Cultura Visiva e Pratica
Curatoriale Indigene presso l’Università OCAD (Scuola di Arte e Design dell’Ontario) e David Fortin, architetto e Direttore della McEwen School of Architecture (Laurentian University, Sudbury, Ontario). A loro si aggiungono 16 architetti e designer indigeni contemporanei provenienti dall’intera Turtle Island(Canada/USA).
La mostra UNCEDED presenta gli strumenti, i metodi e le visioni del mondo che consentono a questi incredibili architetti di plasmare il nostro ambiente costruito in modo tale da promuovere l’amore e la cura della Terra e di tutti i popoli. UNCEDED offre una combinazione di insegnamenti indigeni, di tecnologie d’avanguardia e di nuovi paradigmi architettonici ad opera di artisti indigeni contemporanei.


Fashion - 22/09/2016

L72 Lee Wood fa moda semplice per una vita caotica

L72, il progetto del designer inglese Lee Wood, da oltre un decennio a Milano, continua nella sua gi [...]

Society - 13/10/2017

Sananda sfida la musica: un disco di 53 brani

C'è sempre più Italia nella musica e nel mondo di Sananda Maitreya, l'artista americano che un gio [...]

Society - 13/12/2017

Natale in campo, vip del calcio e Cecilia Capriotti per una buona causa

A Milano si sono raccolti 8mila euro alla terza edizione di Natale in campo, l’evento natalizio vi [...]

Top