Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 12/12/2016

Morelato e Letizia Cariello in mostra a Venezia

A Palazzo Garzoni Moro fotografie e l'evoluzione del design in un unico percorso.

A Palazzo Garzoni Moro di Venezia, sotto la direzione artistica di Manon Comerio, arte e ricerca si fondono in un percorso di esplorazione cognitiva con due mostre contemporaneamente aperte al pubblico. C’è Morelato, l’azienda di design made in Italy conosciuta per la sua pluriennale ricerca di stili e lavorazioni all’avanguardia. E le opere dell’artista Letizia Cariello, che propone fotografie dal suo archivio che richiama all’indagine introspettiva della persona.

I pezzi della collezione MAAM  (Museo delle Arti Applicate nel Mobile) realizzati dall’azienda Morelato sono unici ed eccezionali, disposti in modo da rendere fruibile e riflessiva l’idea dell’evoluzione del design in Italia.morelato

Da un lato la “dimensione ripetitiva e ossessiva per indagare il mondo degli affetti e dell’identità” che viene raffigurata nelle fotografie dell’artista Letizia Cariello; dall’altro il senso di eccezionalità e unicità rappresentato dai pezzi del MAAM della Fondazione Aldo Morelato, che narrano la storia e l’evoluzione del design dal secolo scorso fino ad oggi. Questa collezione raccoglie donazioni, riedizioni e oggetti rari, conservati e custoditi nella splendida dimora settecentesca di Villa Dionisi a Cerea (Verona).

Un susseguirsi di elementi, per natura estranei tra loro, si trovano ad alimentare lo spazio espositivo diventando loro stessi strumenti e linguaggi da decodificare.

L’opera di Letizia Cariello “indaga la relazione tra spazio interno e spazio esterno, il tempo”. Il MAAM con il supporto dell’azienda Morelato punta alla conservazione di questo legame spazio-temporale, per permettere la divulgazione del saper fare e dell’artigianalità, preservandone le tradizioni.

La stessa location è un prezioso scrigno di tesori dell’arte italiana. Palazzo Garzoni Moro, edificio della metà del XV secolo, gode di una posizione strategica sul Canal Grande. Un gioiello veneziano che accoglie questa mostra al piano terra con la suggestiva corte interna. Il progetto coordinato da Manon Comerio consiste in un allestimento permanente, costituito dalle opere del MAAM, che verrà affiancato a collettive e/o personali di artisti, incontri e workshop dove l’arte verrà interpretata, raffigurata, illustrata e vissuta nella sue multiformi variabili.Morelato

Letizia Cariello è nata a Copparo (Ferrara), da una famiglia dedita all’arte da più di duecento anni. Si è laureata in Storia dell’Arte a Milano con Pierluigi De Vecchi e in seguito diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, dove è titolare di Cattedra dal 2000. Ha lavorato per il cinema in Italia e negli Stati Uniti. Attualmente la sua Galleria di riferimento è la Galleria Massimo Minini di Brescia.Vive e lavora fra Milano e Pontresina.

MAAM, istituito dalla Fondazione Aldo Morelato presso la sua sede di Villa Dionisi, raccoglie opere sperimentali e pezzi unici di design applicato al mobile d’arte, tutti prodotti dall’azienda Morelato. Sotto la direzione dell’architetto Ugo La Pietra, la collezione si arricchisce ogni anno di nuovi pezzi ideati dai vincitori del “Concorso Internazionale sull’Arte Applicata nel Mobile” indetto dalla Fondazione Aldo Morelato con il sostegno di Morelato. Dal giugno 2009 il MAAM è parte della “rete dei Giacimenti” museali che fa capo al Museo del Design Fondazione Triennale di Milano.

www.manoncomerio.com

www.letiziacariello.com

www.fondazionealdomorelato.org

www.morelato.it

 



Society - 27/11/2017

Ultimi due libri e poi David Lachapelle si ritira

Se vi capita di trovare un numero di Interview degli anni 80 ammirerete sicuramente un'opera di [...]

Society - 30/05/2016

Marshall Vernet: “Fotografo in bianco e nero pensando al cinema italiano”

Marshall Vernet è un fotografo americano che da anni abbraccia col suo obiettivo la bellezza e il f [...]

Vip House - 20/11/2017

Adriana Volpe, regina dei fatti…suoi!

La regina de "I Fatti Vostri" in realtà è molto gelosa dei fatti suoi. Adriana Volpe ama, infatti, [...]

Top