Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 04/10/2016

Per Baglietto la novità è lo slancio di prua verticale

Entro il 2020 il cantiere spezzino investirà 12 milioni per ricerca e sviluppo. Le novità al Monaco Yacht Show.

Baglietto si spinge sempre più oltre nel mercato degli yacht di lusso e gli investimenti producono i loro frutti. Al Monaco Yacht Show i cantieri spezzini hanno annunciato impieghi per un valore di 12 milioni (entro il 2020) in strutture operative, risorse umane e ricerca e sviluppo prodotto.

Le due ultime costruzioni di 46m e 54m, il Baglietto 46m Fast e il MY Unicorn, sono stati i protagonisti degli show di Cannes e Monaco, che si aggiungono alla gamma di produzione dello storico marchio, che comprende già una linea planante in alluminio e una dislocante in acciaio e alluminio tra i 35m ed i 65m.

Baglietto 44 metri MYS

Il render del nuovo 44 metri di Baglietto.

La nuova linea di prodotto (tra i 40 e i 50 metri) è stata realizzata assieme a due importanti studi di design italiani – Francesco Paszkowski Design e Hot Lab: a loro si devono le linee moderne e lo slancio di prua verticale, secondo una delle richieste maggiormente ricorrenti da parte del mercato. Il progetto prevede 3 diversi modelli di 41m, 44m e 50m fortemente caratterizzati e riconoscibili e nasce in versione semi-dislocante con scafo in alluminio, ma sulla stessa linea è già allo studio una versione dislocante in acciaio e alluminio.

“Questa nuova serie – commenta Michele Gavino, Direttore Generale di Baglietto – si inserisce nell’ambito di un processo di rinnovamento già avviato con il 46m Fast e che vuole il marchio del Gabbiano sempre più vicino alle richieste del mercato, mantenendo però ferma la forte personalità del brand e lo stile Baglietto. Abbiamo chiesto a due grandi designer di interpretare il futuro di Baglietto senza perdere di vista il legame indissolubile con la sua storia e la sua identità”.

Per info qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 17/04/2017

Il marketing si fa tropical per Philippe Model

La comunicazione sceglie l'unconventional sempre trendy per colpire i consumatori. E questa volta Th [...]

Leisure - 20/03/2018

Paradiso e Inferno alla Triennale di foto e architettura di Bruxelles

A Bruxelles l'architettura e la Fotografia hanno una co-abitazione molto riuscita. Si tratta della T [...]

Leisure - 03/03/2017

Fabrizio Bellafante: “Così sovrappongo le contraddizioni d’America”

Fabrizio Bellafante ha l'obiettivo sull'America. Dopo un viaggio in India, che gli ha fruttato una b [...]

Top