Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 19/05/2019

Per NYCXDesign apre addirittura un outlet a Staten Island

L'Italia ispira la nascita di un mall in un'isola che è stata già destinazione di arrivi di italiani. E che oggi conserva il 44% di famiglie di origini italiane.

NYCxDESIGN, la celebrazione annuale del design di New York, attira centinaia di migliaia di partecipanti e designer da tutto il mondo. Si svolge ogni maggio (quest’anno 10-22 maggio) e celebra un mondo di design e mostra oltre una dozzina di aspeti del design attraverso eventi che si svolgono nei cinque quartieri della città. A Staten Island quest’anno ha addirittura aperto un mall per questa edizione, l’Empire Outlets che ha sia nell’ispirazione che nella posizione un tocco d’italianità.

Empire Outlets si trova 55 Richmond Terrace Staten Island, New York

EMPIRE OUTLET – Empire Outlet è il principale centro commerciale e gastronomico all’aperto di New York che ha aperto in questa settimana di design. Lo store ha avuto un avvio e costruzione travagliata, è stato vittima di lunga burocrazia per 7 anni e ha finalmente aperto i suoi negozi qualche giorno fa alla cittadinanza con una grande cerimonia. Disegnato da LLC. SHoP Architects, gli stessi del Barclays Center di Brooklyn e East River Waterfront, si ispira nell’ispirazione che hanno fornito i designer “a una moderna cittadina di collina italiana”. Gregg Pasquarelli, a capo dello studio di architettura che sta dietro questa operazione, è presidente di giuria dei NYCXDesign Award di quest’anno.

Il centro commerciale offre ai visitatori magnifici panorami, negozi vivaci e un’esperienza di viaggio di una giornata di famiglia come nessun altro disponibile a New York oggi.

Il design è diverso da qualsiasi destinazione per lo shopping in tutto il mondo, con ampi corridoi aperti verso l’acqua e materiali contemporanei che riflettono il lungomare industriale. Elementi di circolazione verticale celebrativi come scale, ascensori di vetro e scale mobili semplificate guidano gli acquirenti mentre si spostano dal lungomare a Richmond Terrace, creando un’esperienza pedonale dinamica e facilmente navigabile.

L’illuminazione calda, le piantagioni, la vivida segnaletica e la grafica chiara renderanno gli Empire Outlets attraenti nelle ore serali e nei climi più freddi, con tettoie e altri elementi di protezione forniti per condizioni meteorologiche avverse. Il progetto è stato pensato accogliente perché attualmente, i newyorkesi e i turisti devono andare fuori città con auto e autobus per un’esperienza di vendita analoga. Empire Outlets porterà a New York il suo primo centro di vendita al dettaglio e, a sua volta, porterà ai punti vendita un’esperienza urbana senza precedenti per la città, oltre a riqualificare il lungomare di Staten Island.

Il sito del progetto ha posto molte sfide per il team di progettazione: una differenza di trenta metri tra il lungomare e le facciate dell’altopiano richiedeva un’attenta considerazione degli spazi.

I media americani ne hanno esaltato il valore estetico e anche la posizione davanti all’acqua che ne accresce l’appeal. Si trova a Staten Island, uno dei quartieri che solitamente è considerato secondario, se non per i suoi monumenti che sono sempre molto visitati. Quindi, oltre alla presenza italiana che va indietro fino al 1500 (l’esploratore Giovanni De Verrazzano è ricordato con il celebre ponte), ora c’è un motivo in più per andare in questo verde distretto.

Con le sue viste da cartolina di Lower Manhattan, una lussureggiante piazza paesaggistica con fontane tranquille e l’accesso ad alcune delle migliori offerte, Empire Outlets è diversa da qualsiasi altra destinazione per lo shopping in città. Si trova a pochi passi da Staten Island Ferry, il collegamento famoso col resto di New York ed è il primo outlet gigante a New York City, con 5 piani da 100 negozi, di cui 50 subito aperti e un’area food enorme con apertura graduale fino all’autunno. Ci sarà anche un hotel da 200 camere e una struttura per banchetti sullo storico lungomare di Staten Island.

 



Society - 07/12/2018

Perché nel 2018 abbiamo ancora bisogno di John Lennon e Yoko Ono

La recente uscita del libro di Matteo B. Bianchi su Yoko Ono ci ha aperto gli occhi e una volta per [...]

Trends - 15/05/2018

La casa diventa di nuovo il centro del nostre vite

Eccola qui la casa del presente, quella che ci ricorderemo essere tra 30 anni, il luogo principe dei [...]

Leisure - 27/06/2018

Dear Jack, “felici di essere fuori moda”

Amici è stato un grande trampolino, una grande possibilità ma è una trasmissione televisiva. I De [...]

Top