Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 30/05/2020

Visionnaire e il marmo: il design di Antolini per la collezione 2020

La pietra naturale con la tecnica Azerocare è l'ultima novità. Ma nel 2019 il brand ha anche vinto il Design Award e dato vita a collaborazioni per vasi in marmo unici.

Nel contesto del suggestivo flagship store di Visionnaire a Milano, alcuni prodotti saranno presentati con top in pietra naturale Antolini, valorizzata e protetta dal rivoluzionario processo Azerocare. Entrambe leader nei mercati di riferimento – Visionnaire nell’ambito del Lifestyle meta-luxury design e Antolini nel settore delle pietre naturali – le due aziende condivideranno valori comuni come la tensione all’unicità, la vocazione alla bellezza e la maestria sartoriale, cooperando in un progetto comune.

Tre saranno le creazioni Visionnaire – design Alessandro La Spada – in pietra naturale Antolini: la wellness unit Kobol vedrà protagonista l’eterea matericità del marmo Dover White, mentre la wellness unit Leonardo sarà valorizzata dalla forza espressiva in black&white del marmo Dalmata; infine, il tavolo da pranzo Kerwan sarà realizzato in marmo Port Laurent.

Tavolo da pranzo Kerwan. Alessandro La Spada Kerwan è un mix di geometrie inaspettate. Il top si presenta con una singola lastra di marmo di Antolini, in Port Laurent. Il marmo viene trattato con finitura Azerocare che rende la superficie totalmente impermeabile. La peculiarità del tavolo risiede nella curvatura del marmo delle gambe da lastra e non da blocco, evitando spreco di materiale. L’acciaio e la pietra del basamento si fondono otticamente. I due materiali, messi in tensione da curvature concave e convesse, compongono un unico elemento bifronte, mentre la superficie specchiante dell’acciaio curvato riflette l’ambiente circostante. Il top in marmo conclude in maniera scultorea il progetto.

Le pietre naturali Antolini che interpreteranno il design di Visionnaire avranno performance d’eccezione grazie alla rivoluzionaria tecnologia Azerocare. Brevetto Antolini, Azerocare è il primo processo protettivo specifico per marmi e onici ed è la soluzione ideale per gli spazi bagno e cucina in quanto garantisce la protezione permanente contro macchie e corrosione causate dal contatto delle superfici con sostanze organiche acide (il cui PH va da 3 a 8).

Estremamente avanzato, questo processo è ad oggi un unicum nel settore ed attua la sua funzione protettiva, mantenendo inalterate l’estetica, le cromie e la percezione al tatto della pietra naturale. Realizzato esclusivamente presso le unità produttive Antolini, Azerocare è quindi una garanzia contro i possibili danni derivanti dall’utilizzo di prodotti quali vino, caffè, olio, aceto, salsa di pomodoro, succhi di frutta, oltre a profumi, dentifrici, detergenti, creme, rossetti o eau de toilette. Questo processo rende inoltre le superfici non permeabili, evitando la proliferazione dei batteri. Le pietre naturali con tecnologia Azerocare sono in più estremamente semplici da pulire: bastano infatti acqua, sapone neutro e un semplice panno umido non abrasivo. Sempre tesa ad incrementare gli standard qualitativi dei propri materiali, prestando al contempo la massima attenzione all’impatto ambientale delle soluzioni proposte e dei processi produttivi attuati, Antolini ha proposto con Azerocare una tecnologia eco friendly: infatti questo processo non produce alcuna emissione nell’atmosfera, né genera scarti di lavorazione.

Kobol, collezione 2020. Questo “mobile” da bagno esprime il nuovo linguaggio di Visionnaire che indaga l’equilibrio tra materia e forma, tra passato e contemporaneità. Materiali eterogenei come il legno fossile Abonos con finitura grissinata a poro aperto; lastra di marmo di Antolini, Dover White e acciaio, si alternano in una composizione leggera dai rimandi retrò. Il marmo viene trattato con finitura Azerocare che rende la superficie totalmente impermeabile. I sostegni in metallo descrivono lo spazio attorno alla consolle enfatizzandone la sensazione di “respiro”.

 

Visionnaire è un metaluxury lifestyle brand presente in più di 55 paesi con una presenza di oltre 30 store monomarca e un’ampia rete di department store e multimarca di lusso selezionati in tutto il mondo. Unicità, stile contemporaneo e vocazione Made in Italy sono valori fondanti del brand che ha saputo conquistare una rapida leadership nel panorama internazionale del luxury design come proposta di un total look prezioso e customizzato nel dettaglio.

“È un piacere poter collaborare da svariati anni con Antolini, azienda leader nella produzione della pietra naturale,” dichiara Leopold Cavalli, amministratore delegato di Visionnaire.Grazie al lavoro di ricerca e sviluppo di Antolini, le pietre che interpreteranno il design di alcune nostre creazioni avranno ora delle caratteristiche d’eccezione non solo estetica ma anche di innovazione; saranno infatti protette dal processo brevettato Azerocare. Una straordinaria innovazione tecnologica in grado di proteggere le superfici di marmi e onici da agenti esterni solitamente molto aggressivi.

Alberto Antolini, ad di Antolini dice: “In Visionnaire, abbiamo trovato un perfetto interprete dell’estro e della potenzialità espressiva delle nostre pietre naturali. Siamo estremamente orgogliosi di questa nuova partnership che – ci auguriamo – possa avere in futuro ulteriori evoluzioni aprendo la strada ad obiettivi e mete ogni volta più sorprendenti ed ambiziosi. In particolare, è per noi un onore che un brand come Visionnaire abbia apprezzato, oltre all’unicità e alla ricercatezza delle pietre naturali da noi proposte, anche la portata rivoluzionaria del nostro brevetto Azerocare“.

Nel 2019 Visionnaire ha poi lanciato una collaborative capsule collection di vasi che hanno elevato il concetto di pietra lavorata. Il risultato è una serie di prodotti unici in edizione limitata (in vendita ancora da Wallpaper, tra gli altri retailer online).

Da sinistra: ‘Lipstick’ vases By Stories of Italy for Visionnaire. ‘Equilibri’ vases By Zanellato Bortotto for Visionnaire

Da sinistra, ‘Black Corals’ vases By Olivia Walker for Visionnaire. ‘Mirtus’ vases By Ivan Baj for Visionnaire

 

E sempre in tema di vasi ricordiamo che il vaso Fauna di Visionnaire ha vinto il primo premio agli Archiproducts Design Awards 2019. Fauna è una collezione di vasi scultorei di Sara Ricciardi in collaborazione con Venini per Visionnaire, e ha conquistato la giuria di ADA 2019 per il suo concept e design, vincendo la categoria “Décor” degli Archiproducts Design Awards 2019.

Premiato per il 2019: FAUNA in collaborazione con Venini Il progetto è stato suggerito all’artista dalla vista delle varie tecniche di applicazione del colore nel vetro soffiato. Il getto delle graniglie, di cui non se ne governa perfettamente la distribuzione, ricorda le pelli chiazzate degli animali. E’ così che si compone una bizzarra fauna in vetro con struttura portante in ottone: un cavallo maculato e due scarabei puntinati dai colori sgargianti, quelli che la natura non ha mai paura di indossare. Edizione limitata e numerata di 60 pezzi per soggetto.

 

Foto di apertura, collezione Wellness 2020 – design di Alessandro La Spada

Nato come estensione all’area wellness della famiglia di mobili Leonardo, la consolle porta lavabi si caratterizza per scelte costruttive ed ergonomiche dedicate alla sala da bagno, con una scocca rialzata da terra, per consentire l’utilizzo dei lavabo e la pulizia del pavimento e l’utilizzo di materiali adatti agli ambenti umidi come l’MDF idrofugo e le laccature poliesteri per le ante. Come per il resto della gamma Leonardo le ante curve sono realizzate in mdf stratificato in stampo e lavorato in 3d con cannettatura verticale. I lavelli in ceramica a spessore sottile riprendono le forme ellittiche del mobile, mentre i rubinetti e le manopole sono realizzati in ottone lavorato dal pieno e rifinito champagne lucido. Il top in marmo di Antolini in Dalmata può essere richiesto con l’innovativo trattamento antimacchia Azerocare che consente la protezione del marmo ai più comuni agenti aggressivi, pur mantenendo un aspetto naturale della pietra.



Leisure - 05/07/2019

Premio Strega, vince Antonio Scurati con “M. il figlio del secolo”

Antonio Scurati ha vinto la 73ma edizione del Premio Strega con 'M. Il figlio del secolo', edito da [...]

Fashion - 31/10/2019

Halloween 2019, ecco i nostri tip per la notte buia e scherzosa

La notte più misteriosa e paurosa dell'anno si stanno avvicinando: è la notte di Halloween, in cui [...]

Fashion - 02/03/2017

L’inverno nei boschi di Martino Midali

Martino Midali ambienta gli abiti per la prossima stagione invernale in una scenografia insolita. Di [...]

Top