Magazine - Fine Living People
Dolci Pensieri

Dolci Pensieri - 09/12/2016

Al compleanno di Gambero Rosso il meglio del food stellato all’italiana

La nostra inviata d'eccezione Toni Brancatisano ci svela i dettagli della sontuosa cena all'Hilton di Roma per i 30 anni dalla nascita del marchio.

gambero rosso Toni Brancatisano

Alla cena di Gambero Rosso Toni Brancatisano ha incontrato Bottura e Heinz Beck, due miti della ristorazione.

1986: mentre nel mondo esplode in volo lo Shuttle e la centrale di Cernobyl riversa la sua nuvola mefitica sull’Europa, in Italia, molto più allegramente, nasce, da una idea del compianto Stefano Bonilli, il Gambero Rosso, come allegato del quotidiano Il Manifesto.

La prima rivista dedicata al cibo in Italia  – il cui nome è dedicato alla taverna dove cena Pinocchio col Gatto e la Volpe – è un successo, e dopo 30 anni oggi è un marchio conosciuto in tutto il mondo del food e non solo, con un canale televisivo e una serie di guide riconosciute e apprezzate sui ristoranti, i bar, i vini.

Martedì 6 dicembre, in uno dei saloni del Waldorf Hilton Cavalieri di Roma, il Gambero Rosso ha festeggiato il suo compleanno con una cena sontuosa dove ho avuto il privilegio di essere stata invitata, in virtù dei miei programmi televisivi sul Gambero Rosso Channel.

600 persone sono state accolte da un elegante cocktail di benvenuto e poi coccolati da una cena – orchestrata dallo chef della Pergola, Heniz Beck, tre stelle Michelin – durante la quale sono stati premiati i personaggi che sono stati considerati dal Gambero come significativi dei 30 anni passati.

Ecco allora gli chef Bottura, Romito e Alaimo, e poi i Roscioli come bottega del gusto, e Gobino e Amidei per il cioccolato, e ancora Assenza e De Riso per le pasticcerie. E poi produttori di salumi, formaggiai, vignaioli e pastai.

Insomma, il meglio del cibo italiano, seguito fin dalla nascita dal Gambero e diffuso come nuova cultura gastronomica in Italia e all’estero.

Il Gambero Rosso rappresenta forse il meglio della promozione del cibo e della alimentazione italiana negli ultimi anni. Ha superato crisi e cambi di gusti e passioni, sempre curando e diffondendo l’amore per il cibo e i vini. Una missione, insomma.

Che dire: ho passato una bellissima serata, incontrando tanti amici e colleghi del Gambero e potendo parlare con le più affascinanti personalità del cibo italiano (e quindi anche mondiale). La cena di Beck, poi, è stata squisita, e vini di tutti i generi ci hanno fatto compagnia. Grazie Gambero Rosso, quindi, per avermi fatto parte della tua famiglia e per avermi concesso di festeggiare con te i tuoi 30 anni. E grazie, soprattutto, per avermi dato la possibilità di farmi una foto nella stessa serata con Massimo Bottura e Heinz Beck… e quando mi capita più?



Travel - 06/05/2019

Tilos, nell’Egeo l’Europa più bella (e virtuosa)

Nel mese delle elezioni europee scopriamo cosa di buono fa l'Europa per i suoi cittadini. Nel mare E [...]

Design of desire - 13/04/2018

Milano Makers a Cernusco, la settimana della creatività va fuori città

Per la Design Week 2018 l’associazione Milano Makers espande i suoi orizzonti fino a Cernusco sul [...]

Fashion - 26/03/2018

London Bridal Week, c’è anche l’italiana Valentini

Londra, la città dove si coronerà uno dei sogni d’amore più attesi, il matrimonio del principe [...]

Top