13 Marzo 2016

Affordable Art Fair torna a Marzo al Superstudio di Milano

13 Marzo 2016

Affordable Art Fair torna a Marzo al Superstudio di Milano

13 Marzo 2016

Affordable Art Fair torna a Marzo al Superstudio di Milano

La sesta edizione di Affordable Art Fair, la fiera d’arte contemporanea, con opere in vendita al prezzo massimo di 6.000 euro, torna al Superstudio Più di Milano, dal 17 al 20 marzo 2016.

L’appuntamento riunisce appassionati e neofiti che possono arricchire (o iniziare) la propria collezione, scegliendo tra le proposte di 84 gallerie nazionali e internazionali.
Alle aree tematiche già esistenti: Main, Young, Fotografia ed Exchange, si aggiunge l’area  della Street Art, il vero nuovo trend del mondo artistico mondiale.
Sarà presente per la prima volta anche la galleria online Eyestorm: in occasione di Affordable Art Fair ci proporrà le opere del cinese Jacky Tsai noto per aver realizzato i teschi floreali, icona distintiva delle collezioni dello stilista Alexander McQueen.

Dopo il programma di scambio con l’Olanda, Affordable Art Fair avrà un nuovo ospite per la sezione Exchange: la Corea del Sud, dove si è svolta pochi mesi fa (settembre 2015) la prima Affordable Art Fair Seoul.
Giovedì 17 marzo ci sarà una speciale Asian Night dedicata alla scoperta dell’arte e della cultura coreana: si susseguiranno performance artistiche e musicali con danza Kpop e dj coreano, aperitivo a tema e workshop sperimentale di lingua e scrittura coreana su frammenti di drama.

Si rinnova infine l’appuntamento del venerdì sera con l’Art Night Out, la notte bianca dell’arte che, a partire dalle 19.00, porterà i milanesi alla scoperta degli atelier d’artista e delle più interessanti opere di design e street art attraverso itinerari tematici in giro per la città.

AFFORDABLE ART FAIR MILANO
17-20 MARZO 2016
(Opening mercoledì 16 marzo su invito o con prevendita online)
Superstudio Più. Via Tortona 27, Milano
www.affordableartfair.com | www.facebook.com/AAFMilano

Read in:

Francesco D'Agostino

Francesco D'Agostino

Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Ti potrebbe interessare:

Olimpiadi della robotica, ecco i top 5

Le Olimpiadi Nazionali di Robotica, organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) hanno incoronato dei vicinitori per l’edizione

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”