Magazine - Fine Living People
Eventi

Eventi - 09/06/2017

Habitat Scenari possibili

Habitat Scenari Possibili

Al via la terza edizione della rassegna di arte pubblica che coinvolge i territori del naviglio Martesana e del fiume Adda


 

Da domenica 11 giugno a sabato 22 luglio otto comuni bagnati dal naviglio Martesana e dal fiume Adda ospiteranno la terza edizione di Habitat_Scenari possibili, la rassegna di arte contemporanea a cielo aperto organizzata dalla Residenza Teatrale Ilinxarium di Inzago (MI) per valorizzare il legame tra uomo e territorio attraverso i linguaggi dell’arte. L’iniziativa, che vede tra gli enti patrocinanti anche Regione Lombardia, l’Accademia delle Belle Arti di Brera, il FAI Lombardia e Legambiente, prevede per sette week end il coinvolgimento di otto artisti visuali e di una compagnia teatrale, chiamati a coinvolgere il pubblico attraverso installazioni, performance, laboratori, percorsi, musica live e incontri.

“Gli obiettivi principali del progetto – spiega Nicolas Ceruti, direttore artistico di Habitat e di Ilinxarium – sono la strutturazione di una rete territoriale di amministrazioni locali ed associazioni che abbiano a cuore la promozione dell’arte come stimolo del tessuto sociale e il conseguente sviluppo di processi di incontro, coesione e conoscenza nel rispetto della natura, dell’identità e della storia dei luoghi coinvolti. I segni e i messaggi lasciati sul territorio dagli artisti visuali rappresentano una rilettura attenta del rapporto tra uomo e risorse naturali e sono fruibili da tutti i cittadini.”

I comuni coinvolti da Habitat_Scenari Possibili 2017 sono: Vimodrone, Pioltello, Cassina De’ Pecchi, Gorgonzola, Fara Gera d’Adda, Cassano d’Adda, Vaprio d’Adda e Trezzo sull’Adda. Ciascuno di essi vedrà i suoi spazi pubblici impreziositi dalle opere di talenti contemporanei quali Daniele Fabiani, Mona Khajavi, Luca Marchiori, Federico Tosi, Fabio Dartizio, Stefano Canto e Stefano Serretta. Tra le iniziative in programma, aperte al pubblico gratuitamente, anche una giornata di laboratori e performance con la compagnia Stalker Teatro, un laboratorio di creazione di mandala a cielo aperto e la visita su prenotazione alle gallerie sotterranee di Villa Castelbarco di Vaprio d’Adda nella giornata conclusiva del 22 luglio.

“Lo stesso nome della manifestazione – conclude Ceruti – racchiude l’intero spirito dell’iniziativa: per habitat si intende il luogo antropico o naturale che l’umanità ha plasmato e trasformato per consentire la sopravvivenza, lo sviluppo, la realizzazione personale e comunitaria, mentre per scenari possibili si intendono tutti i meccanismi virtuosi che possono portare al soddisfacimento di bisogni reali senza compromettere la sostenibilità dell’habitat. La manifestazione racconta il tutto attraverso l’arte e viene creata insieme alla comunità, motivo per cui deve rimanere accessibile a tutti e gratuita per non creare barriere fisiche, economiche e culturali che altrimenti relegherebbero le arti contemporanee ad un pubblico specifico. Il nostro pubblico è tutta la cittadinanza.”

L’attenzione all’ambiente di Habitat_Scenari possibili prende corpo non solo nel messaggio che veicola, ma anche attraverso l’attuazione di interventi artistici e culturali a “impatto zero”, iniziando dal consumo di energia elettrica durante gli eventi pubblici: utilizzando pannelli solari, accumulatori e mini turbine idriche a seconda del luogo che ospita le tappe della rassegna. Gli organizzatori, inoltre, invitano il pubblico a raggiungere e visitare le location in bicicletta, soprattutto per i territori attraversati dalla pista ciclabile del naviglio Martesana.

 

 

Programma Habitat_Scenari Possibili 2017

Mercoledì 31 maggio – Milano, Cascina Martesana, via Luigi Bertelli 44

ore 16:30 Presentazione Habitat_Scenari Possibili 2017

Domenica 11 giugno – Pioltello, Parco Pubblico via Milano/via Mozart

Ore 15:30 – 17:30 Laboratorio partecipato di creazione di Mandala a cielo aperto con Chiara Cerea

ore 17:30 Inaugurazione opera visuale Daniele Fabiani e opera visuale di Mona Khajavi

Sabato 17 giugno – Gorgonzola, Parco Pubblico via Alzaia Naviglio Martesana 8

ore 17:30 Inaugurazione opera visuale Luca Marchiori – Nicolas Ceruti

Sabato 24 giugno – Fara Gera d’Adda, Parco pubblico via Adda

ore 17:30 Inaugurazione opera visuale Federico Tosi

Venerdì 30 giugno – Vimodrone, piazza dell’Accoglienza / piazza Vittorio Veneto

ore 20:45 Inaugurazione opera visuale Fabio Dartizio

Sabato 1 luglio – Cassina De’ Pecchi, Centro culturale Il Casale, via Trieste 3

ore 17:30 Inaugurazione opera visuale Stefano Canto

Domenica 9 luglio – Cassano d’Adda, Isola Borromeo via Colognesi

ore 14:00/16:00 Laboratorio performativo “Incontri” di Stalker Teatro

ore 17:00 Performance “Incontri” di Stalker Teatro

Sabato 15 luglio – Trezzo sull’Adda, sede Parco Adda Nord, via Padre Benigno Calvi 3

ore 17:30 Inaugurazione opera visuale Stefano Serretta

Sabato 22 luglio – Vaprio d’Adda, Villa Castelbarco, via per Concesa 4

ore 9:30 Visita alle Gallerie Sotterrane (prenotazione obbligatoria, massimo 30 persone)

 

Top