Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 11/05/2016

La mostra sull’acqua, ma ci sono abiti di lusso

Con roberto Cappucci anche un prezioso pezzo della hat maker Patrizia Fabri. Incantevole l'allestimento nelle Terme di Diocleziano a Roma.

Il lusso e l’acqua, due elementi della nostra vita che sembrano in apparente disaccordo. Eppure l’acqua vuol dire tante cose: vita, gioco, sacralità, tutela dell’ambiente, design, sopratutto bellezza e dunque anche fotografia e moda. Ecco allora una bella mostra a Roma, dedicata all’elemento più prezioso della vita, chiamata appropriatamente H20 – Molecole di Creatività.

I curatori dello spettacolare allestimento sono due nomi notissimi al fashion system: Stefano Dominella di Gattinoni e Alta Roma, e Bonizza Aragno, costume designer.

La mostra visitabile fino al 12 giugno, ha una sede ideale a Roma nella sala Ottagona delle Terme di Dioclezano, l’antico frigidarium. Da ammirare 63 abiti, e tanti accessori, sono firmati Valentino, Armani (un trionfo di plissé turchino), Irene Galitzine, Laura Biagiotti, Lancetti, Krizia. Un pezzo spettacolare è l’abito/scultura di Enrica Borghi, relizzato con 20.000 bottiglie di plastica.

Patrizia Fabri la “ virtuosa” hat maker romana (di cui vi abbiamno parlato in precedenza qui) partecipa con due pezzi mozzafiato. Il primo è un vortice di azzurro e blu di seta e nasce da una sua conversazione con il maestro Roberto Capucci.

 

H20 Molecole di creatività A cura di Stefano Dominella e Bonizza Giordani Aragno Acea Main Sponsor

Ingresso libero alla mostra. Fino al 12 giugno 2016 Terme di Diocleziano – Aula Ottagona, ex Planetario Via Giuseppe Romita n. 8, Roma

Da lunedì a domenica, dalle ore 11 alle 19



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Travel - 28/10/2016

Forte di Bard, la montagna custode dell’arte contemporanea

Al Forte di Bard in Valle D'Aosta, oltre alla vista mozzafiato sulle Alpi italo-francesi e il panora [...]

Society - 10/04/2016

Ai Frigoriferi Milanesi l’arte degli anni 70 diventa spaccato sociale

FM Centro per l’Arte Contemporanea è un nuovo polo dedicato all’arte e al collezionismo nato in [...]

Society - 11/01/2017

Manuel Pia, la chitarra e il sogno del merito

Che la scrittora ami la musica è noto, che mi stiano a cuore i giovani, pure, ma ho sentito il biso [...]

Top