Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 07/01/2020

Anteprima Pitti Uomo 2020: Ied con Greenpeace e Alto Milano eco-sostenibile

Canadiens, Caliban, Tintoria Mattei, Eleventy da Rinascente a Firenze. E anche l'arrivo dello chef Simone Finetti da Sseinse.

Moda e sostenibilità vanno sempre più a braccetto. In occasione di Pitti Immagine Uomo 97, a Firenze il 9 gennaio 2020 ci sarà la presentazione della seconda edizione del progetto The Time Is Now! promosso da Consorzio Detox, Ied, Greenpeace. Si parlerà di New Citizen 1.5 con Chiara Campione Head of the Corporate and Consumer Unit Greenpeace Italy e Andrea Cavicchi Presidente del Consorzio Detox IED.

Gli studenti IED avranno il compito di lavorare sulla costruzione di diverse personas, che rappresentino altrettante modalità di approcciarsi al mondo della sostenibilità per lo sviluppo di 6 capsule collection che saranno presentate nell’edizione di giugno di Pitti Uomo insieme alle proposte di prodotti da inserire nel Green Market di Greenpeace.

Canadiens presenta alla 97ª edizione di Pitti Uomo la nuova collezione FallWinter 20/21 che definisce il nuovo stile autentico e innovativo.

CANADIENS – Il mondo del Canada è un mondo di grandiosi paesaggi, di boschi di abeti, di montagne, di laghi, di storia. Il mondo del Canada è anche tecnologia, progresso, grandi metropoli.

Canadiens è come il Canada: una linea di abbigliamento semplice, concreta, vera, con una forte personalità che garantisce prodotti funzionali, robusti, comodi, realizzati utilizzando tecnologie, tessuti e lavorazioni particolari, per una vita all’aperto, sia esso nella natura che in città.

Per vivere in un mondo sempre più stressante e meno vivibile serve l’equilibrio, la natura e le emozioni di una volta. I prodotti Canadiens propongono uno stile di vita che si basa sui valori di una volta, su valori reali, che privilegiano l’essere all’apparire.

Presente alla 97esima edizione di Pitti Immagine Uomo Collezione Autunno Inverno 2020/2021 Caliban, tra gusto formalee carattere casual.

CALIBAN – Caliban, brand leader della camiceria Made in Italy del gruppo Giemme Brands Corporate, continua il racconto creativo della camicia, nella sua declinazione più classica ed elegante, strizzando l’occhio anche ad un mondo casual ed informale. Un gusto sartoriale dove la qualità, definita dall’expertise aziendale, si esprime non solo nella scelta dei tessuti, ma soprattutto nel taglio e nello studio della costruzione del capo. Per la collezione autunno -inverno 2020/2021, cinque macchie colore: l’eleganza del black&white, il formale dei toni caldi, il casual dei colori della terra e del denim, fino al timbro vitaminico e contemporaneo dei verdi e degli arancio. Gabardina tinta in capo per una proposta colori ampia ed eterogenea, che rafforza la proposta per il tempo libero: un capo chiave in tutte le situazioni. Viscose, cotoni, denim e flanelle caratterizzanti della stagione invernale si alternano in un gioco di pesi e strutture. Anche la stampa torna protagonista della collezione, tra grafiche mini o maxi, che spaziano dai quadri fino alle geometrie più complesse. Prosegue infine il focus sul Wash&Wear: il tessuto 100% no stiro garantisce fino a 70/80 lavaggi senza dover ricorrere al ferroe la termo saldatura di giromanica, spalla e cannoncino vengono termosaldati, permettono di indossare la camicia subito dopo il lavaggio.

L’arte eco-sostenibile di Alto Milano a Pitti 2020. La capsule collectionin collaborazione con il laboratorio artistico Luparia si arricchisce di esclusivi capi di abbigliamento.

ALTO MILANO – Arte ed eco-sostenibilità sono gli elementi chiave per la collezione FW 20/21 di Alto Milano, brand di calze uomo e donna della storica azienda bresciana Facenti. Continua infatti la collaborazione tra Alto Milano e il laboratorio artistico Fulvio Luparia; il binomio si fa sempre più vincente grazie alla visione eco-sostenibile con cui è stata concepita una collezione in cui le capacità artistiche di Fulvio Luparia incontrano ancora una volta l’eccellenza del “saper fare”di Alto Milano. Ma il binomio vincente Alto Milano –Luparia non si limita alla sola calza. Per questa stagione la capsule collection si arricchisce di una piccola proposta di maglioni in eco-cashmere, in quattro varianti colori, agugliati, dipintia mano con tecnica a pennello, tamburo e spruzzo. Un’assoluta novità per Alto Milano, che per la prima volta, in occasione di questa esclusiva collaborazione artistica, introduce capi di abbigliamento, da abbinare alla calza. Il risultato è un’opera d’arte contemporanea, mai uguale a sé stessa. Alto Milano abbraccia la filosofia dell’upcycling, dove il re-use dei prodotti è il motore di trasformazione dell’accessorio, che così diventa unico e irreplicabile.

Presente alla 97a edizione di Pitti Immagine Uomo Tintoria Mattei 954: la tradizione della camicia che dialoga con il moderno. Contemporaneità e modernità sono i principi chiave per l’autunno –inverno 2020/2021.

 

TINTORIA MATTEI – La proposta, ampia ed eterogenea, capace di accontentare ogni esigenza, è ricca di spunti creativi interessanti, ma rimane sempre fedele all’esperienza e alla tradizione aziendale. Una ricerca che punta l’attenzione sui materiali, rendendo la camicia un capo senza tempo capace di essere contestualizzato nell’attualità. La scelta dei tessut i- rigorosamente made in Italy – spazia dai cotoni, alle gabardine, ai jersey fino alla pesantezza delle lane, delle flanellee dei velluti. Giochi di sovrapposizioni e di volumi, con vestibilità over che si combinano con mix di lunghezze. Un nuovo modo di intendere la camicia, dove rotture, frangiature, patch, ricami ed applicazioni lettering danno vita ad un capo versatile, a metà strada tra la camicia formale ed il mondo casual, di tendenza.

La palette colori, con tessuti tinto in capo ed alcuni giochi di tye&die, si concentra maggiormente sui toni caldi, terra bruciata, sfumature aranciate, fino al tabacco, senza dimenticare il verde militare e i toni indaco –blu, inquinati dalla forte presenza denim.

ELEVENTY – ll department store Rinascente di Firenze dedica quattro vetrine alla collezione uomo Eleventy SS20 dal 7 gennaio 2020,  in occasione dell’apertura di Pitti Uomo. La partnership con Rinascente vede Eleventy già protagonista di uno spazio all’interno dei flagship di Milano, Roma e Torino.

Eleventy sarà protagonista unico delle vetrine Rinascente Firenze, in occasione di Pitti Uomo, ha da poco aperto a Dubai due boutique all’interno dei department del Gruppo Al Tayer.

Ad oggi il brand Eleventy è distribuito in oltre 30 paesi tra i quali Emirati Arabi, Stati Uniti, Inghilterra, Russia, Turchia e Far East, grazie ad accordi commerciali con importanti partner locali. A dicembre il gruppo ha aperto due boutique a Dubai all’interno dei department Bloomingdale’s e Harvey Nichols del Gruppo Al Tayer, che si aggiungono a quelle già inaugurate ad Istanbul, New York, Londra.

LO CHEF DA SSEINSE – Simone Finetti, giovane punta di diamante della cucina italiana, sarà presente in Fortezza da Basso il 7 e 8 gennaio 2020 presso l’area espositiva del brand Sseinse con uno dei suoi esclusivi showcooking. Finetti è un popolare chef italiano noto anche per la sua apprezzata presenza a Masterchef.

Simone Finetti, giovane punta di diamante della cucina italiana, sarà presente in Fortezza da Basso il 7 ed 8 gennaio 2020 presso l’area espositiva del brand e stupirà gli ospiti di Sseinse con uno dei suoi esclusivi showcooking.

Sseinse, brand internazionaledi casualwear Uomo, prosegue la sua recente tradizione di incontro tra moda e food, iniziata lo scorso giugno con la presenza in fiera di Ciro Oliva di Concettina ai Tre Santi, invitando a Firenze un altro giovane e dirompente chef italiano. Il brand celebra ancora una volta, in questo modo, l’unione culturale tra due settori d’eccellenza che fanno grande nel mondo il nostro Paese. Simone Finetti, giovane punta di diamante della cucina italiana, sarà presente in Fortezza da Basso il 7 ed 8 gennaio 2020 presso l’area espositiva del brand e stupirà gli ospiti di Sseinse con uno dei suoi esclusivi showcooking.

Simone nasce a Lugo di Romagna nel 1989 e diventa popolare grazie alla sua partecipazione alla quarta edizione di Masterchef Italia. Amato dal pubblico, che ne apprezza spontaneità e simpatia, torna su Sky nel 2018 per MasterChef All Stars e, nel contempo, inizia un percorso professionale e mediatico che lo porta a rappresentare all’estero la nostra cucina. Gli showcooking fiorentini di Simone Finetti avverranno nei pomeriggi del 7 e 8 gennaio presso lo stand Sseinse sito nel viale di Cortile Arsenale.

Il cuoco non è nient’altro che un umile servitore della materia prima nobile e dei suoi ospiti” dice il cuoco.

 



Society - 20/11/2018

Con Bois 1920 si profuma di Toscana

Una collezione di trenta fragranze, esclusive ed intramontabili quella di Bois 1920, il bran [...]

Leisure - 13/09/2019

Maio, sui tetti de La Rinascente il gusto raffinato di Milano

Al settimo piano de La Rinascente di Milano, uno dei punti più visitati della città sul lato sinis [...]

Leisure - 03/01/2020

“In the light of”, il neon di Margherita Moscardini sulle derive dell’umanità

Margherita Moscardini interpreta lo spazio della Direzione Generale di Banca di Bologna esponendo [...]

Top