Magazine - Fine Living People
23/01/2020 - A Milano torna 4Ecom, l’evento di riferimento del mondo eCommerce
Fashion

Questo slideshow richiede JavaScript.


Fashion - 06/09/2019

Balossa al White per un’estate pop

WHITE è la vetrina internazionale della moda contemporary, ma anche il riferimento culturale per una generazione di stilisti, designer e artisti nel salone di via Tortona a Milano. Balossa, la creazione di Indra Kaffemanaite, forza creativa dietro il marchio fondato nel 2014, che ha portato al risultato di una silhouette asciutta, comoda, confortevole, dagli accenni sensuali e glamour, è all’avanguardia nella ricerca:  “La camicia bianca – dice – è l’indumento più pratico, facile, sexy, spettacolare e rilassato. Brillante capo d’abbigliamento che è stato rifatto e riproposto in mille modi ma che non ha mai smesso di affascinarmi.”
Il palcoscenico per presentare la sua nuova collezione primavera-estate 2020 è il salone White dove una bambola, protagonista di questo shooting di lancio, ha l’immagine lieve, leggera di un balocco legato alla nostra fanciullezza, abbina lo spettacolo della moda ai colori e la fantasia dell’infanzia, una immagine virtuale piena di sogni, colori e passioni, gioie e dolori, come la vita.
La collezione Spring Summer 2020 di Balossa diventata contenitore di sogni e di ricordi, facendolo diventare, da memoria, uno scambio di arte e di talento, dunque un crocevia di cultura, mutando armoniosamente un simbolo delle bambine di tutto il  mondo, rendendolo moderno, inedito  e vivibile, una collezione POP, il POP colto di Balossa 2020.
Come fosse una bambola ritrovata  in un armadio, nella città vecchia di Lviv in Ukraina, la stilista Indra Kaffemanaite “legge” la sua nuova collezione per la stagione calda 2020 di capi semplici,  crea  forme scomposte e ricomposte in pannelli e strisce di trasparenze, come fossero ali in volo, per la  geometria della silhouette, che non è affatto semplice, ma  prende spunto dalle tendenze della strada per spezzare e rendere contemporaneo il suo concetto stilistico che va oltre tempo e stagionalità, esasperare i contrasti per trovare l’innovazione percorrendo a ritroso il classicismo dimenticato, un POP colto ma  innovativo fatto di tagli a vivo, orli sfrangiati, vigogna grigia che si fa dolcissima e sensuale, colli di camicia bianca enormi, importanti, gonne asimmetriche che giocano sulle gambe nude, pantaloni con enormi revers che sembrano fiori di calla rivoltati, spolverini irriverenti senza maniche, tubini neri,  eleganza e sensualità  per gli abiti della collezione.
Bianco e nero, luce e ombra, momenti della giornata e richiami della sera, alternano sulla passerella un gioco modulare fronte – retro che ribalta il completo giacca pantaloni e l’abito elegante, per l’irriverenza dei tagli e del design esplicito che avvolge il corpo femminile.
Tessuti, Il tema primario, il cotone organico, sostenibilità e ambiente: ormai la produzione di Balossa è impegnata nel progettare collezioni che possono essere sostenibili, realizzate impiegando tessuti  che derivano da una filiera che segue processi produttivi certificati e che utilizza fibre naturali, infatti nella Collezione SS 2020 sono stati usati cotoni organici, fibra che dona ai pannelli leggerezza e trasparenza, usando stampe dai coloranti senza chimica.
Il taglio vivo: orli dei pantaloni e gonne a taglio vivo, come un lavoro non finito, è il leit motiv della collezione.
La Camicia bianca: è sempre la base del concetto di Balossa, che parte dalla camicia bianca, immacolata, che prende luce e ombra dai tagli, ma si fa particolare dalle frasi sulle maniche, come indossare parole che un innamorato vuol dire……dai tagli, dalle diverse lunghezze, dai colli, dai rever.
Clothing: BALOSSA SS20
Via Tortona 27 – SuperStudiopiù – Stand 2
Stilista: Indra Kaffemanaite
Project director: Olena Boldyreva
Photography: Igor Fedorov
Model: Yaryna Vasilik
Make up: Lina Savchuk
Location: Lviv old town, Ukraine


Top