Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 16/07/2020

Barone Firenze e Ied, un’occasione internazionale

Il corso winter con studenti australiani si è concluso con uno shooting e campagna di comunicazione dall'alto tasso di valore. Ecco in esclusiva le foto.

Non c’è ninete di più esaltante dell’incontro di talenti che si attivano sulla stessa lunghezza d’onda. Lo Ied di Firenze, glorioso istituto europeo che forma studenti da tutto il mondo, per il corso Winter 2020 AIM – Media and Communication for the Fashion Industry frequentato da studenti di diverse università australiane, ha stretto una partnership con il brand di alta pelletteria Barone Firenze. E il risultato è stato un lavoro riuscitissimo, coordinato dalle docenti Claudia Gelosa e Camilla Di Biagio, che ha messo alla prova studenti provenienti dall’estero e un marchio glorioso in piena fase di rilancio.

“L’obiettivo – ci spiega Di Biagio, che è anche firma di questo magazineera impegnarsi per qualcosa che potesse creare beneficio a tutti gli attori coinvolti. I ragazzi sono stati formidabili nell’aver accettato la sfida di realizzare una campagna promozionale con i prodotti del marchio made in Florence. Per me e Claudia è stato un primo impegno assieme che ci ha portato al successo e ai target prefissati”.

Lo shooting ad opera di Stefano Casati (che firma tutte le foto di questo articolo) a Firenze per Barone Firenze. Il brand di giacche e borse lavorate a mano interamente in Italia, fa una moda maschile e femminile attenta allo stile caratterizzato da equilibrio e italianità.

Claudia Gelosa ha seguito gli studenti delle università australiane arrivati a Firenze passo passo: “Dopo la fase di studio, abbiamo allestito il backstage dello shooting a Spazio Nota, strategicamente posizionato in modo da renderci semplice lo spostamento all’Ostello Tasso, dove abbiamo scattato tutte le foto con la maestria di Stefano Casati”.

L’impegno degli studenti in poche settimane è stato concentrato nella realizzazione di una vera campagna di comunicazione, con press release e shooting fotografico coordinato. Per chi non è addetto ai lavori, è bene ricordare che un obiettivo del genere coinvolge una serie di professionalità e maestranze dalle provenienze più varie. Ci si deve anzitutto prefiggere il target di riferimento e quindi effettuare uno studio approfondito sul marchio, in questo caso Barone Firenze che è in piena fase di rilancio grazie a una dirigenza giovane che prosegue con successo il lavoro di decenni di imprenditoria famigliare.

Esaltare il made in Italy è necessario e responsabile. Farlo attraverso gli occhi e le vedute di studenti stranieri è una sfida ancora più importante. “Ci siamo rese conto – dice Di Biagio – che il racconto dell’heritage è necessario in questi casi. Ma poi bisogna che la storia avvolga la mente di questi creativi in erba e si faccia cogliere nella sua vera essenza. I giovani dall’estero guardano al nostro modo di creare e indossare con un rispetto e reverenza che crea davvero fascino e proattività. Una maniera contagiosa di lavorare”.

I risultati sono davvero eccelsi e The Way Magazine è in grado di pubblicare i lavori realizzati in foto secondo i vari temi che gli studenti dello Ied Firenze hanno individuato. Si va dallo chic misterioso, al night club all’ambientazione easy chic. Tutto con lo stesso prodotto di grande manifattura che può essere declinato, usato e indossato in maniera estremamente versatile.

Aurora Grande.
Lee Chen.
Ariana Baldi.
Sean John Gabriel.
Martina Gall.
Dario Faggi.

Naturalmente l’aspetto molto importante di un apprendimento sul campo come questo organizzato da Ied Firenze è l’approccio pratico del corso che vede gli studenti rapportarsi con un vero cliente, per questa prima edizione Barone Firenze, per il quale hanno prodotto una cartella stampa e un articolo.

Altro risvolto decisivo – sottolineano le docenti Di Biagio e Gelosa, professioniste di lungo corso nel settore moda e comunicazione – è il lavorare in team, come avviene nelle agenzie creative dove si ha la responsabilità di curare ogni aspetto del lavoro, dalla scelta delle modelle allo styling, al servizio fotografico fino ad arrivare alla stesura dell’articolo e della cartella stampa”. Una win-win experience, dove un marchio di moda italiano ammirato ha potuto vedere i risultati di impegno trasversale dopo essere stato oggetto di studio da parte dei frequentatori di un prestigioso istituto.

Fotografo: Stefano Casati. Collezione: Barone Firenze. Make up and Hair: Romina Pashollari @rominamakeupandhairstyle. Modelli: Lee Chen @chen_lizDario Faggi @d.faggiSean John Gabriel @sean_gabriel_

Per 11:11management @1111management – @1111development ADRIANA BALDI @ilprofilodellabaldi AURORA GRANDE @auroragrandee MARTINA GALL @akamartinagall



Society - 05/03/2019

Beverly Hills e Baywatch, gli anni Novanta tra gioie e lacrime

Hanno fatto innamorare una generazione e hanno continuato a far sognare la California come negli ann [...]

Leisure - 12/11/2020

Boss Doms mette musica per Martini: “Un brand chic”

Stasera, a partire dalle 19.00, in live streaming dalla Terrazza Martini di MILANO, il secondo [...]

Design of desire - 13/11/2017

L’architettura modulare di USM Haller alla Chasa Plazetta in Svizzera

In Svizzera, una casa dell'Engadina, ad Ardez, ristrutturata da Duri Vital e rinnovata nel 2012 con [...]

Top