Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 21/06/2016

Borse smart, ecco le nostre 3 scoperte al White di Milano

Fortu Milano, Tie-Ups e William: dall'Italia all'America ritrovati e tecnologie irrinunciabili.

Siamo stati al White di Milano per scoprire le tendenze dell’estate dell’anno prossimo e siamo tornati con un carico di meraviglia riguardante l’universo borse. La pelletteria è la vera protagonista delle anticipazioni del 2017, un settore caro al made in Italy che i creativi hanno ciclicamente trascurato.

Ma che ora torna in grande stile, soprattutto con delle borse con dei ritrovati tecnologici, ma anche di semplice e straordinaria inventiva, che vi sorprenderanno.

 

FORTU MILANO

Carlos Osman, architetto, Umberto Saporiti, gioielliere, dopo aver sempre lavorato per collezioni altrui, due anni fa hanno messo in piedi il brand made in Milano, Fortu Milano. Pelletteria e accessori in pelle da uomo per grande classe, portabilità ed eleganza ispirata alla tradizione ma assolutamente contemporanea nelle forme e negli accostamenti. Sono davvero stravaganti e metropolitane le borse con il taglio bicromatico, che ritorna con raffinatezza anche nei dettagli dei portafogli.

Umberto Saporiti di Fortu Milano

Umberto Saporiti di Fortu Milano: ha lanciato un business in proprio dopo anni di creatività per altri brand.

Le borse più richieste sono quelle a forma squadrata, leggerissime e con  una pallette di colori ampliata che va dal giallo ocra al sabbia, molto attenta alla stagione diversa per cui vengono utilizzate.

http://www.fortumilano.com

 

 

 

 

 

 

TIE-UPS

Alberto vanin di Tie-Ups ci mostra l'apertura a sorpresa delle nuove borse eco-friendly.

Alberto Vanin di Tie-Ups ci mostra l’apertura a sorpresa delle nuove borse eco-friendly.

Storia diversa quella di Tie-Ups, il brand di Alberto Vanin e Moreno Ferracin inizialmente solo per cinture 100% made in Italy, coloratissime ed ecofriendly, leggere, resistenti e rifinite con cura, frutto di un’attenta ricerca in ambito di materiali. Oggi il duo si è inventato un format di borse davvero mai visto: Goccia ha una luce interna, un sistema semplice di cover intercambiabile, uno specchio ad apertura interna, un porta ombrello e un manico intercambiabile. Abbiamo notato una cura del design, dallo studio delle modalità di personalizzazione alla creazione dei modelli differenti utilizzatori. E un’attenzione ai materiali che sono sempre eco e riciclabili anche dopo l’uso.

www.tie-ups.com

 

 

 

WILLIAM

William è un brand di Los Angeles che ha debuttato al White di Milano quest'anno.

William è un brand di Los Angeles che ha debuttato al White di Milano quest’anno.

William è invece un marchio di Los Angeles creato dal genio creativo di Will Ayers, inzialmente accademico americano. Will viene in Italia a tagliare i pellami e intarsiarli, poi produce in America i preziosi manufatti e torna a Milano come vetrina per venderli. Melissa Wenke, Raùl De La Torre e Vladimir Dubko sono i tre artisti di cui il brand dispone per riprodurre stampe e motivi cromatici.

Il trait d’union delle varie creazioni in pelle è l’esclusiva realizzazione di accessori da uomo che unisce l’artigianalità italiana con l’estro artistico della California.L’etica del brand è quella di favorire non solo gli artisti locali vicini al luogo di produzione ma anche la donazione all’Institute of International Education per offrire formazione alle generazioni future. Will Ayers ha vissuto a Firenze e si vede: alcune stampe delle sue borse sono strabilianti, un misto di eredità rinascimentale e visioni digitali da terzo millennio.

www.williamltd.com



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 02/06/2017

Il green design arriva a Eboli con Radicity

Cristina Mazzucchelli osserva la realizzazione del suo orto marino in una scarpata del suggestivo ce [...]

Leisure - 08/06/2018

Noemi: “Ho lasciato The Voice perché mi piace cantare”

"A ogni angolo può succedere qualcosa a Napoli". Così parla Noemi dietro le quinte del Napoli Pizz [...]

Trends - 06/07/2016

Il luxury lifestyle ha bisogno di servizi: ecco i player del futuro

Il lusso e le aziende che gestiscono il lifestyle management hanno bisogno di servizi innovativi [...]

Top