30 Aprile 2023

Chiara Boni La Petite Robe veste spose agili

L'elemento jersey stretch nella sua componente green. L'inclusione e la spensieratezza nel giorno più bello di una donna.

30 Aprile 2023

Chiara Boni La Petite Robe veste spose agili

L'elemento jersey stretch nella sua componente green. L'inclusione e la spensieratezza nel giorno più bello di una donna.

30 Aprile 2023

Chiara Boni La Petite Robe veste spose agili

L'elemento jersey stretch nella sua componente green. L'inclusione e la spensieratezza nel giorno più bello di una donna.

La partecipazione di Chiara Boni è stata tra le novità dell’edizione 2023 di Sì Sposaitalia Collezioni, viste a Milano negli spazi di Allianz MiCo, tra 200 brand nazionali e internazionali con le loro meravigliose nuove collezioni per spose 2024.

CHIARA BONI La Petite Robe, marchio ambasciatore del made in Italy, ha sfilato per la prima volta durante una manifestazione di settore portando in passerella la sua Special Capsule dedicata al giorno del sì: CHIARA BONI White. Una proposta che riflette l’eleganza timeless e versatile di un brand la cui estetica identitaria si piega alle esigenze delle spose moderne, con abiti agili ed essenziali che non rinunciano alla sartorialità. Creazioni che conservano il dna di  CHIARA BONI La Petite Robe, celebre per l’utilizzo del jersey stretch e per le sue silhouette scivolate e femminili che, unendo funzionalità e vestibilità, hanno cambiato il modo di vestire all’insegna di un’unica e inclusiva idea di stile.

All’interno degli spazi di Sì SposaItalia Collezioni, inoltre, CHIARA BONI ha avuto un’area dedicata che ospiterà la preview della collezione White e la speciale installazione ispirata all’Aurora Boreale, realizzata in collaborazione con Alessia Galimberti. “Light will dress the future” è un abito interamente creato con il tessuto Dreamlux, una grande nuvola di luce che Chiara Boni ed Alessia Galimberti hanno disegnato e voluto per ideare un alternarsi di chiari e scuri, trasparenze ed opacità, dal grande impatto scenografico, che richiama idealmente, una visione naturale e sostenibile della vita.

In passerella e in esposizione con l’abito luce. Nella collezione sono i particolari a catturare il centro dell’attenzione: i delicati petali di un fiore, le pieghe inedite, le arricciature strategiche. L’emozione ha fatto da fil rouge anche con l’esposizione del prezioso Abito Luce, progettato dall’Architetto Alessia Galimberti, che rappresenta un elemento di design distintivo.

Tra le caratteristiche che rendono la collezione bridal particolarmente innovativa, l’utilizzo del jersey stretch nella sua componente green: un tessuto certificato PEF (Product Environmental Footprint). CHIARA BONI La Petite Robe è stata la prima azienda italiana di abbigliamento femminile ad aver ottenuto questa certificazione europea, grazie alla tracciabilità della filiera 100% Made in Italy che garantisce la qualità e la serietà di un approccio autenticamente sostenibile. Grazia, eleganza e charme sono valori insiti nelle sue collezioni che da sempre parlano di inclusività: come sottolinea la stessa stilista “Dagli anni ‘70 in poi, nelle mie sfilate, ho sempre incluso qualunque tipo di taglia, età e genere senza eccezione. Per me l’inclusività ha sempre fatto parte della mia naturale visione del mondo”.

Dopo l’esordio italiano delle due boutiques di Milano e Roma, CHIARA BONI La Petite Robe guarda all’estero e ha inaugurato il 6 marzo un corner presso il prestigioso Department Store ATTICA CITYLINK nel centro di Atene.

Read in:

Ti potrebbe interessare:

Iscriviti alla newsletter e ai nostri contenuti speciali!

Vuoi farne parte? Con soli pochi step si entra in un mondo “privè” con alert sulle novità e tanti contenuti esclusivi. Registrati subito e accedi ai contenuti “Privè”