Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 28/02/2017

D-Exterior riprende la moda della terra

Naturalità come ispirazione cromatica e materiale. La moda di Brescia debutta alla Milano Fashion Week con successo. E noi c'eravamo.

Nadia Zanola aveva la moda nel suo destino. Il piccolo laboratorio bresciano Maglificio Nadia era stato intitolato proprio a lei dai genitori. Fast forward sulla nuova collezione autunno/inverno 2017-18 e troviamo Nadia a capo del brand D.Exterior che sfila in una location prestigiosa di Corso Como durante Milano Moda Donna.

E alla prima sfilata nella fashion week milanese la stilista concilia la nuova interpretazione stilistica con i caldi colori della terra evocando un viaggio emotivo tra montagne e foreste innevate. Per questo abbiamo visto palette cromatica  dai toni naturali, del talco, neutro cipriato, fino ai colori ispirati alla terra, al bosco, al marmo.

In questa cornice maglie pregiate per cappe, mantelle e cappotti avvolgenti che creano look destinati a diventare evergreen di stagione: una collezione all’insegna dell’eleganza e della femminilità quella proposta da D.Exterior. Il marchio esiste sul mercato da 20 anni ma la manodopera che c’è dietro i capi di maglieria, chiave del brand, non è mai stanca di aggiornarsi e creare capi al passo coi tempi, tanto che ad oggi troverete il brand da Harrods a Londra e Takashimaya in Giappone e tanti altri luoghi simbolo dello shopping tra la Turchia e la Russia.

Ai compratori esteri piaceranno gli abiti a tubino o a godet, tutti rigorosamente in maglia con applicazioni di velluti militari o intarsiati di preziosi jacquard di ori e ricami. Capi impreziositi da sofisticati dettagli come gli intarsi o le greche in velluto color militare che si sposano a filati altamente performanti e contemporanei come il mohair, il cachemire double doppiato, un velluto elasticizzato effetto daino, una pura lana con eccezionali performance di stabilità e pulizia del filo con totale vestibilità.

Accessori come colli e guanti con pelliccia, cinture, manicotti e spille arricchiscono la collezione, giocata sullo sparkling per completi in maglia laminata e paillettes su boucleé di lana e gli origami per dettagli a intarsi su fondi di capispalla, gonne e cappotti.



Bona Fide Biz - 20/02/2020

Bruel con Treedom: questa scarpa di Bruno Premi pianta alberi in Guatemala

Bruel, il gruppo proprietario dei brand di calzature Bruno Premi ed Elvio Zanon, continua il suo pro [...]

Leisure - 14/12/2018

È solo l’inizio per “La fine del mondo” di Anastasio a X Factor

Alla vigilia della finale non riusciva nemmeno a credere di essere arrivato a quel punto "con una pr [...]

Trends - 26/05/2016

VANIDAY.IT – il portale per prenotare i tuoi trattamenti di bellezza

Una mamma sempre attiva che non ha tempo per telefonare al suo salone e sapere orari disponibili. Un [...]

Top