Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 11/05/2020

Disney è di nuovo ovunque, dalle mostre ai vestiti

Le sneakers Moaconcept, i gioielli Stroili Oro, la moda Fracomina lo streaming con tante novità su Disney + già popolarissimo.

Una delle notizie più battute prima del lockdown è stata sicuramente lo sbarco di Disney anche in Italia sulle piattaforme di trasmissione dei programmi via web. Disney+ è il servizio di streaming dedicato ai film e ai prodotti di intrattenimento di Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic
e a molti contenuti originali esclusivi.

Disney è ancora e tanto parte della cultura popolare contemporanea. Toy Story 4, film Disney e Pixar vincitore dell’Oscar nel 2020 come “Miglior Film d’Animazione”, è diretto da Josh Cooley (Il Primo Appuntamento di Riley) e prodotto da Mark Nielsen (produttore associate del film Inside Out) e Jonas Rivera (Inside Out, Up). Basterebbe questo (tra l’altro anche successo in streaming su Disney+ dal primo maggio) per far capire che di Disney non ci si stanca.

FRACOMINA – Dolcezza, allegria e joie de vivre sono gli ingredienti per vivere un’estate magica con le proposte della collezione Fracomina sulle quali magia e pensieri felici hanno l’effigie di Minni e del fidanzato Topolino. Un pret à porter che veste come una favola resa ancora più speciale grazie alla complicità dei due topi più teneri che ci siano: infatti sono i particolari iconici dei due personaggi e i loro inconfondibili volti che compaiono sulle creazioni del brand. Impossibile resistere ai frizzanti dettagli fashion tra cuori, toni del fucsia, inserti sul denim, top con una sola manica che le donne più romantiche non vorranno mai smettere di indossare! Vacanza fa rima con fiori, colorati of course, quegli stessi che, come pattern, sbocciano delicati su outfit leggerissimi: mini dress anni 50 accanto a jeans dal fit perfetto. Il segreto è mixare la stampa fiorata dalle cromie vivaci con il sorriso incantevole dei due topi per assicurarsi l’estate più bella che ci sia. Per puntare sull’inaspettato e lasciare tutti a bocca aperta, Fracomina mixa camouflage e le sagome di Minni e di Topolino creando una grafica evergreen e nuova: ipercolorata, si declina sui jogging pants, sui dress e sui top con le rouches, sui due pezzi con dettagli a contrasto e sugli immancabili jeans come particolare.

 

MOACONCEPTMoaconcept propone per la SS20 una nuova, stupenda,  collezione di sneaker Donna dedicata a Disney, nello specifico a Mickey Mouse.

Il brand italiano di fashion sneaker prosegue la sua collaborazione con Disney, iniziata con successo più di cinque anni fa con la linea Master of Arts.

Moaconcept, per primo, ha saputo coniugare la forte identità di Mickey Mouse, vero e proprio eroe dei nostri tempi, con una collezione di sneaker di alta gamma, convincendo appassionati e  mercato grazie ad una creatività inedita, originale, eclettica, senza  mai essere banale e sopra le righe.

La Disney Collection primavera-estate 2020 omaggia Mickey Mouse creando diversi Make Up con la sua immagine. Dalla stilizzazione al ricamo, dai maxi patch glitter o fluo, ai riferimenti street art.

Tra i best seller della collezione spicca il modello Double Gallery con suola doppia bianca ed  un irresistibile Mickey Mouse vintage.

STROILI  – Per celebrare il 70° anniversario dell’uscita al cinema di Cenerentola, il brand di gioielli ha creato una nuova collezione a tema. La linea di preziosi, realizzata in argento, è ispirata a una delle Principesse Disney più amate e racchiude magia, sorrisi e tanto amore. Cenerentola e i suoi amici Giac e Gas Gas, dopo aver fatto sognare, divertire e commuovere le bambine di tutte le età diventano ora protagonisti di bellissimi charms che impreziosiscono collane e bracciali, ma prendono anche la forma di speciali orecchini a lobo. Una magia realizzata grazie all’argento 925 e agli smalti colorati che sorprende e conquista; una collezione che le bambine ameranno e con le quali potranno continuare a sognare con la fiaba più romantica che ci sia. Ma i sogni sono per tutte le età, per questo Stroili ha creato una proposta di gioielli perfetta anche per le donne più adulte: l’iconica carrozza, nella preziosa versione in oro e zirconi, si declina in una meravigliosa parure. Gioielli che invitano a sognare racchiudendo, nella magia delle loro lavorazioni, quelle emozioni uniche che solo le fiabe più belle possono donare. Le collezioni realizzate da Stroili – con cui prosegue la collaborazione con Disney – saranno disponibili nelle boutique e nei corner del brand dal 17 febbraio e con un prezzo a partire da 34 euro.

 

LA MOSTRA MANCATA – Doveva iniziare in pieno periodo che poi si è rivelato essere lockdown e ora si aspettano indicazioni sul ricollocamento. Si tratta di una grande mostra a Milano proprio di Disney.

Raccontare storie senza tempo riuscendo a incantare il pubblico è considerata una vera e propria arte, ma dietro l’immediatezza tipica del risultato artistico perfetto si nasconde – come spesso accade nel mondo dell’arte – un lavoro di ricerca creativa che dura anni, generalmente ignoto a chi ascolta queste storie.

Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo”, al MUDEC di Milano originariamente dal 19 marzo al 13 settembre 2020, è la mostra che racconta al pubblico questo processo creativo.

C’era una volta Walt Disney, un pioniere nell’arte dell’animazione. Il suo innovativo approccio creativo allo storytelling ha creato alcuni dei film più belli e famosi del 20° secolo, tra cui Biancaneve e i Sette Nani, Pinocchio e Fantasia. La mostra presenta preziose opere originali provenienti dagli Archivi Disney di questi immortali lungometraggi e di altri celebri film dei Walt Disney Animation Studios, tra cui Hercules, e La Sirenetta, fino al più recente film d’animazione ora nelle sale, Frozen 2, creato da una nuova generazione di artisti e cineasti tuttora profondamente ispirati all’eredità di Walt Disney.

AL V&A DI LONDRA – “Nessuna storia nella letteratura inglese mi ha incuriosito più di Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll. Mi ha affascinato la prima volta che l’ho letto da scolaretto, e appena ho potuto, dopo aver iniziato a realizzare cartoni animati, ho acquisito i diritti per il film ”. Questo è quanto disse in vita Walt Disney.

Raramente visti concept art dall’iconico film di Alice nel paese delle meraviglie del 1951 di Walt Disney, nonché schizzi e costumi dall’adattamento cinematografico di Tim Burton del 2010 andranno in mostra per la prima volta nel Regno Unito come parte della prossima mostra storica di V&A Alice: Curiouser and Curiouser. Esplorando una delle storie più fantasiose e di ispirazione mai raccontate, la mostra riunirà, per la prima volta, il Mad Hatter di Johnny Depp e il costume di Alice di Mia Wasikowska con le opere d’arte di Walt Disney che hanno reinventato Alice per una nuova generazione.

La mostra dovrebbe iniziare a giugno ma dipende dalle misure restrittive nel Regno Unito in seguito alla pandemia.

Walt Disney acquistò i diritti sulle illustrazioni originali del libro Tenniel nel 1931 e inizialmente prese in considerazione idee per sviluppare una versione live-action di Alice nel paese delle meraviglie negli anni ’30, ma non fu in grado di realizzare la sua visione fino al 1951. Per la prima volta, la mostra sarà mostrare insieme lo sviluppo visivo della visione di Walt Disney per Alice per diversi decenni, dalle note dei primi incontri con Aldous Huxley, ai vivaci e inquietanti disegni di David Hall, ai disegni ora leggendari di Mary Blair per il film d’animazione del 1951. Fino ad oggi, il film è ampiamente considerato come uno dei più grandi classici della Disney.

Nel 2010, Tim Burton ha portato il suo stile di regia audace e insolito nel Paese delle Meraviglie, offrendo una prospettiva nuova e unica sulla storia. È stato un enorme successo al botteghino ed è diventato il quinto film con il maggior incasso di tutti i tempi durante la sua corsa teatrale. I visitatori saranno invitati a esplorare la collaborazione creativa tra Burton e il suo collaboratore di lunga data e costumista premio Oscar, Colleen Atwood – esaminando il loro stile visivo e i loro caratteri distintivi che hanno onorato le illustrazioni di Tenniel mentre si ispirano a una varietà di fonti eclettiche. Burton è stata la prima a integrare completamente l’azione live e la CGI in un film di Alice, lavorando con Atwood per ricreare i suoi costumi per il 3D.

Rivelando la collezione del 1947 di Christian Dior nota per le sue sagome distintive come ispirazione per la ricreazione di Alice di Mary Blair, per la ricreazione di Tim Burton e Colleen Atwood di costumi ispirati al 1860 in onore del decennio in cui la storia è stata pubblicata per la prima volta, i visitatori scopriranno di meno dettagli noti dietro reinterpretazioni iconiche di questa amata storia.

Alice in Wonderland. The Royal Ballet. Zenaida Yanowsky ©ROH, Johan Persson, 2011. Costumes by Bob Crowley

In mostra al fianco di oltre 300 oggetti che spaziano da film, performance, moda, arte, musica e fotografia, Alice: Curiouser e Curiouser esploreranno l’impatto globale di Alice e dei libri come fonte d’ispirazione per i principali creativi – in tutte le discipline artistiche – di Salvador Dalí e Little Simz a Iris Van Herpen. Un viaggio coinvolgente e strabiliante nel mondo straordinario e incantevole di Alice metterà in evidenza il manoscritto originale di Lewis Carroll, le illustrazioni di John Tenniel e Ralph Steadman, la moda di Viktor & Rolf e Vivienne Westwood e la fotografia di Tim Walker.

La mostra presenterà un ambizioso design teatrale che premia i visitatori “sempre più curiosi”, guidati dal pluripremiato designer Tom Piper – noto per i suoi progetti scenici per la Royal Shakespeare Company e la sua installazione di papaveri della Torre di Londra.

‘Cheshire cat’, psychedelic poster by Joseph McHugh, published by East Totem West. USA, 1967 (c) Victoria and Albert Museum.

Kate Bailey, Senior Curator of Theatre and Performance presso il V&A, ha dichiarato: “Nessun adattamento cinematografico di Alice ha avuto un impatto culturale più duraturo della Alice nel paese delle meraviglie del 1951, quindi siamo lieti di mostrare opere d’arte originali e rivelare le storie meno conosciute dietro lo sviluppo creativo di questo film iconico, per la prima volta nel Regno Unito. Inoltre, i visitatori saranno in grado di tracciare lo sviluppo visivo della storia attraverso 158 anni dalle illustrazioni di John Tenniel per la prima edizione ai magnifici costumi di Colleen Atwood per i film di Tim Burton. La mostra celebrerà i libri come una fonte infinita di ispirazione e curiosità per alcune delle menti più creative del mondo: non vediamo l’ora di accogliere una nuova generazione per immaginare il proprio paese delle meraviglie dall’altra parte dello specchio. “

 

Colleen Atwood, costumista, ha dichiarato: “L’idea di disegnare Alice nel Paese delle Meraviglie è stata inizialmente terrificante, perché ogni personaggio è così amato e animato da così tante tradizioni. Fortunatamente, quando Tim Burton e io abbiamo parlato dell’approccio, sono stato liberato per reinventare una nuova Alice per quel particolare momento. Ho iniziato tornando ai libri originali di Lewis Carroll e al decennio in cui sono stati pubblicati, perché era proprio indicativo della storia stessa. Quindi è meraviglioso che le illustrazioni di John Tenniel andranno in mostra accanto agli abiti creati per il film, al V&A, per le future generazioni di fan di Wonderland da cui trarre collegamenti e ispirazione ”.

ARTEMIS FOWL – Sta per sbarcare sullo streaming di Disney + un nuovo film che si preannuncia di grande presa. Il film Disney Artemis Fowl debutterà in esclusiva su Disney+ il prossimo 12 giugno e racconta del geniale dodicenne Artemis Fowl si trova coinvolto in una battaglia che richiederà tanta forza e furbizia contro una potente razza segreta di fate, possibili responsabili della scomparsa di suo padre.
Basato sull’amato libro di Eoin Colfer, il film Disney Artemis Fowl è un’avventura fantastica e avvincente che segue il viaggio del geniale dodicenne Artemis Fowl, discendente di una lunga stirpe di menti criminali, alla disperata ricerca del padre rapito. Per pagare il riscatto, Artemis dovrà infiltrarsi in un’antica civiltà sotterranea, il mondo incredibilmente avanzato delle fate, e portare al rapitore l’Aculos, il più potente e ambito oggetto magico delle fate. Per trovare questo oggetto nascosto, l’astuto Artemis escogita un piano insidioso che lo coinvolgerà in una pericolosa sfida di astuzia contro le potentissime fate.

Il film è diretto da Kenneth Branagh e interpretato da Ferdia Shaw, Lara McDonnell, Josh Gad, Tamara Smart, Nonso Anozie, Josh McGuire, Nikesh Patel e Adrian Scarborough, con Colin Farrell e Judi Dench. Artemis Fowl è prodotto da Kenneth Branagh, p.g.a. e Judy Hofflund, p.g.a., mentre Angus More Gordon e Matthew Jenkins sono i produttori esecutivi. La sceneggiatura è firmata da Conor McPherson e Hamish McColl.

 



Fashion - 09/07/2018

Malcom veste l’uomo di successo

Malcom ha nel suo dna il target dell'uomo di successo e il brand propone un guardaroba pieni di blaz [...]

Leisure - 09/07/2020

Musei d’estate: cosa si può vedere nel 2020 in Italia

Musei d'estate, le città d'arte italiane non chiudono, anzi. Complice la sventura che ci ha impost [...]

Luxury - 24/07/2018

Sweet Papillon Milano, gioielli per sorelle che si scelgono

"Amiche per caso, sorelle per scelta" è un bel catch pubblicitario per un brand giovane di gioielli [...]

Top