Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 19/09/2019

Le “Santuzze” al mare di Loredana Roccasalva

Il nero della lava e il bianco della sabbia al sole. Le sante moderne in moda per la stilista che della Sicilia ha l'essenza creativa.

La collezione primavera/estate 2020 della designer siciliana Loredana Roccasalva è dedicata alle “SANTUZZE” Agata, Lucia e Rosalia, appellativo affettuoso usato in Sicilia per indicare le sante patrone di Palermo, Siracusa e Catania.

Le tre donne, diventate sante in una terra non propensa ad esaltare la figura femminile, ancora oggi accendono gli animi dei devoti, festeggiandole con tradizionali e gioiosi riti il giorno della loro festa.

Nella nuova collezione Loredana esalta, attraverso la figura delle tre icone, le donne per enfatizzarne la vita fatta di sacrifici e di cause difficili. Donne che ritroviamo oggi nella veste di professioniste, di figlie, di madri e di sorelle.L’idea nasce dal mistico incontro tra Loredana Roccasalva e Rosa Cerruto, due donne ricche di storie e di vissuti. L’architetto e illustratrice Cerruto ha reinterpretato le raffigurazioni classiche delle “santuzze” Santa Lucia, Sant’Agata e Santa Rosalia, mixandole con il suo tratto distintivo in chiave pop, mentre l’eclettica designer ha creato una sezione di T-shirt in cotone biologico, innovative e uniche che raffigurano appunto le SANTUZZE.

Oltre alle T-shirt la collezione è composta dai grandi classici sartoriali di Loredana Roccasalva: le stolkap, realizzate in tele di cotone e le gonne, realizzate in quattro differenti lunghezze per adattarsi ad ogni momento delle giornata e ad ogni situazione.

Gli immancabili accessori completano la collezione con i classici colletti, proposti nei modelli a collo di camicia, étudiant e baciato; i guanti, senza dita, in tulle e ricamati da utilizzare per un outfit da sera; i cerchietti, in stoffa e bottoni antichi e per finire le fasce per capelli, realizzate negli stessi tessuti della collezione, per trasformare chi le indossa in fantastiche SANTUZZE moderne.

I tessuti selezionati sono il cotone biologico, sinonimo dell’artigianalità siciliana, il tulle ricamato, simbolo di ricchezza e preziosità, la seta e le tele corpose di cotone.

Le Sante moderne vengono immaginate nello scenario di in una Sicilia in bianco e nero, le nuance principali che tingono i capi della collezione. Il bianco della sabbia bruciata dal sole, il nero delle pietre laviche e dei grafismi che decorano le tappezzerie di antichi divani decadenti all’interno di case abbandonate in riva al mare, lo stesso nero delle geometrie dei pavimenti in pietra pece e dei piccoli sassi del fondo dei corsi d’acqua delle gole dell’Alcantara.

Solo alcuni cenni di giallo lime e di arancio del sole al tramonto, e del turchese dell’acqua accendono i dettagli e gli accessori delle mise monocrome delle moderne SANTUZZE.



Leisure - 25/08/2016

Robert Morris, la video-arte al Mart di Rovereto

Robert Morris Films e Video, a cura di Gianfranco Maraniello, Denis Isaia con Ryan Roa, è visitabi [...]

Fashion - 28/02/2016

Alexandra Alberta Chiolo: Le Albertine sono scarpe camaleontiche

Alexandra Alberta Chiolo ha inventato scarpe camaleontiche. Le Walking Gum della linea Albertine Pop [...]

Design of desire - 13/06/2018

I Castiglioni conquistano il Max di Chiasso

Aveva anche un gusto fantasioso per i nomi, Achille Castiglioni, mirabile genio del deisgn italiano. [...]

Top