Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 20/02/2020

Lineapelle in armonia con l’ambiente: l’era della semplificazione

L'evento di riferimento globale per la filiera della moda e del lusso fa focus coinvolgendo i ragazzi dei distretti italiani. E divulgando le pratiche di sostenibilità.

Concerie e pellettieri si danno appuntamento a Milano per LINEAPELLE che in questa edizione in corso ha raccolto 1.200 espositori. Questa tornata 2020, in particolare, esplora i trend stilistici per la stagione estiva 2021. Li ha elaborati il Comitato Moda Lineapelle, riassumendoli nel concept The Era of Simplifying. L’obiettivo sarà “semplificare, eliminare eccessi e complicazioni” e “andare alla ricerca di un’armonia con l’ambiente, proponendo materiali e lavorazioni che mostrano un lavoro meticoloso sui dettagli e sulle loro performance”.

Tra concerie e produttori di accessori, componenti, tessuti e sintetici destinati a tutta la manifattura del lusso, della moda, del design, dell’automotive, dell’arredamento, le insegne arrivano da oltre 40 Paesi e rappresentano la più ampia, completa e trasversale offerta merceologica disponibile sul mercato. Un’offerta che soddisfa ogni esigenza creativa e produttiva dei suoi buyer e rappresenta il top sotto il profilo della qualità e della performance, della sostenibilità e del servizio.

LINEAPELLE si svolge durante una settimana caldissima, sotto il profilo fieristico e fashion, per Milano. Negli stessi giorni e nei padiglioni adiacenti si svolge Simac Tanning Tech, il salone della tecnologia per conceria, calzatura e pelletteria e, con un giorno (mercoledì 19 febbraio) di concomitanza con Micam (calzatura) e Mipel (pelletteria), in calendario a Fieramilano Rho dal 16 al 19 febbraio. Poi ci sono le sfilate di Milano Moda Donna (fashion week) dal 18 al 24 febbraio. Infine, dal 20 al 23 febbraio, Super (prêt-à-porter e accessori donna), White (womenswear) e The One (prêt-à-porter femminile d’alta gamma).

Come ormai da tradizione, coinvolge oltre 1.000 studenti iscritti alle classi seconde e terza delle scuole secondarie inferiori. Quest’anno arrivano da 15 istituti localizzati nei distretti italiani della pelle: 5 toscani, 3 veneti, 3 campani, 4 lombardi. I ragazzi si cimenteranno sul tema Smart Tan e i vincitori saranno decisi durante la fiera, votando nello stand che espone tutti i lavori (icorsia A, pad. 11) oppure online, sulla pagina Facebook di UNIC – Concerie Italiane. La premiazione avverrà nella tarda mattinata di venerdì 21 presso l’Auditorium di Fieramilano Rho.

Dalla Corea del Sud arrivano i vincitori di LINEAPELLE AWARD, progetto didattico organizzato dalla fiera milanese in collaborazione con Hongik University, accademia leader in Corea del Sud per l’arte e il design. I concorrenti sono stati chiamati a scoprire e comunicare i valori di circolarità e sostenibilità della pelle italiana, sviluppando un’applicazione innovativa per prodotti fashion o per oggetti di design. E unendola a una strategia di marketing altrettanto disruptive nonché capace di agganciare l’interesse del pubblico più giovane. A Lineapelle Award hanno partecipato 24 studenti dei dipartimenti Fashion Design e Industrial Design dell’ateneo di Seoul. Tutti i loro modelli saranno esposti in fiera, all’interno dello Spazio Korean Creativity (fronte pad. 9). Qui sarà possibile anche assistere al seminario “K Leather Creativity”, che approfondirà il senso del Korean style applicato alla pelle.

LINEAPELLE MERCHANDISING COLLECTION è, invece, un contest che ha coinvolto gli studenti dei corsi Undergraduate in Fashion Marketing & Communications, Fashion Product Management, Leather Technology, Fashion Design Management e Footwear and Accessories Design di Polimoda Firenze. La loro sfida era sviluppare una capsule collection composta da sette prodotti di merchandising. Ogni team da quattro studenti è stato chiamato a presentare anche la proposta grafica e il mock-up dei prodotti. I risultati sono stati di altissimo livello e saranno esposti in fiera (fronte pad. 9).

LINEAPELLE è un evento con una visione innovativa e sostenibile. E lo ricorda collaborando con UNIC – Concerie Italiane all’organizzazione del dibattito “Leather Supply Chain Commitment to Sustainability: Traceability and Animal Welfare”. La sostenibilità è entrata gradualmente a far parte delle dinamiche di settore, nel tempo questo concetto si è esteso all’intera filiera, a partire dall’approvvigionamento che, ora più che mai, non può prescindere dalla tracciabilità delle forniture e dal rispetto di normative, standard e buone pratiche in tema di benessere animale”.



Leisure - 01/05/2019

Primo Maggio, un Ciccone inviato (molto) speciale per The Way Magazine

Otto ore di grande musica e diritti: torna il Concerto del Primo Maggio, l’atteso appuntamento che [...]

Travel - 09/04/2018

Ci sono 100 ristoranti con stelle Michelin nelle Fiandre

Dimenticatevi solo birra e cozze. L'amore per il cibo e il sapore è nel sangue dei fiamminghi, i be [...]

Leisure - 21/02/2017

La cotoletta alla milanese, ecco i posti dove si mangia la vera ricetta

È il simbolo della vecchia e un po' vilipesa cucina milanese, insieme a risotto, ossobuco e panetto [...]

Top