Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 14/01/2021

Livia Firth ha nuove idee sul green fashion

L'ex moglie dell'attore Colin ha un nome di peso nella sezione "verde" della moda mondiale. Per il dopo-Covid ha lanciato ipotesi sul ripensamento del mondo fast fashion.

La moda non è usa e getta e la pandemia mondiale del 2020 ha cambiato il modo in cui si consuma lo stile. Livia Firth è co-fondatrice e direttore creativo di Eco-Age, la principale agenzia di consulenza nata da un blog e arrivata a suggerire impatti sostenibili a grandi aziende del lusso e della gioielleria. Oggi Livia è la creativa specializzata in sostenibilità integrata, e fondatrice della Green Carpet Challenge (GCC) e responsabile dei Green Carpet Awards che per effetto del Covid nel 2020 si sono tenuti in digital format con oleogrammi e realtà aumentata.

Recentemente la potente comunicatrice ha dichiarato: “Non abbiamo bisogno più di quel ciclo continuo di consumo. Un anno in casa e ci siamo resi conto quanto è più importante essere cittadini del mondo responsabili che inquinare e alimentare un business della moda che non tiene conto dell’etica e dell’ambiente”.

Il richiamo al consumismo degli abiti fast fashion è molto chiaro. In un’altra dichiarazione l’opinion leader si è spinta oltre: “Chiunque abbia dai 45 anni in su e abbia vissuto negli anni 70 e 80 sa che si può fare a meno di questo cambio continuo di vestiti”.

Livia, recentemente al centro dell’attenzione mediatica per l’allontanamento dall’ex marito il premio Oscar Colin Firth, è membro fondatore di “The Circle” di Annie Lennox, un potente gruppo di difesa delle donne.

Livia Firth, al secolo Livia Giuggioli, ha recentemente presentato i risultati del rapporto sul salario minimo di The Circle alla Commissione europea. Livia è una leader del cambiamento ed è stata anche premiata con l’UN Fashion 4 Development Award e il Rainforest Alliance Award per i risultati eccezionali in campo di sostenibilità. Nel 2020 è stata tra le protagoniste dei panel di IF! il festival dei creativi a Milano.

Con Eco-Age, Livia ha anche prodotto il premiato documentario The True Cost, diretto da Andrew Morgan e la miniserie Fashionscapes ora disponibile su Amazon Prime. Livia ha anche co-scritto e prodotto The Green Carpet Fashion Awards 2020, il primo evento al mondo ad essere filmato utilizzando la realtà aumentata, la tecnologia degli ologrammi e gli effetti speciali. Il film è ora disponibile su Sky e sul Fashion Channel di YouTube. Livia Firth davanti alla scenografia in stile Avatar dei Green Fashion Awards



Leisure - 29/11/2019

“Non erano solo canzonette”, in mostra a Bologna l’Italia musicale del Novecento

In scena a Bologna, presso gli spazi di Palazzo Belloni dal 29 Novembre 2019 al 12 Aprile 2020, "NOI [...]

Society - 26/09/2019

I signature cocktail di Giorgio Armani son serviti

“Cocktail capsule collection”, la nuova carta cocktail dedicata al mondo di Giorgio Armani si gu [...]

Trends - 14/01/2020

Capodanno cinese, l’anno del topo ispira Swarovski e Twinset

Il Capodanno Cinese è la festa popolare più importante in Cina, ricca di tradizioni e usanze affas [...]

Top