Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 11/11/2020

Lo sportswear come dal sarto: haimēwy Project

Sostenibilità e attenzione alla manifattura locale. Laboratori in Toscana che garantiscono la realizzazione di capi di altissima qualità a partire dalla selezione dei migliori tessuti.

haimēwy Project è un progetto Made in Italy, che nasce dal desiderio di rispondere alle esigenze di sostenibilità e artigianalità nell’ambito dello sportswear. haimēwy Project  mira a reinterpretare lo sportwear conferendo alla dimensione sporting,  accenti più casual e classy. La prima collezione di debutto prêt-à-porter 20/21 è stata concepita con l’idea di far confluire nel progetto, la cultura sartoriale e il savoir fair proprio del Made in Italy.

Il concept core del brand è quello di realizzare un prodotto con l’intento e il desiderio che possa rappresentare al meglio lo sportswear in una declinazione artigianale, cercando di privilegiare e favorire un “rinnovato” rapporto diretto fra la dimensione manifatturiera e la persona che lo indossa.

haimēwy Project tiene a che ciascun capo sia realizzato integralmente da un singolo artigiano, che si fa carico dell’interoprocesso di produzione da principio, seguendo l’intera filiera produttiva sino al confezionamento finale. Il carattere davvero suggestivo della produzione haimēwy Project è rappresentato dalla singolare connessione stabilita fra l’artigiano e la persona che acquisterà il capo, siglata dal ringraziamento finale ad acquisto avvenuto, con il quale viene accompagnato ciascun prodotto. Il ringraziamento è scritto personalmente da chi ha realizzato il capo.

haimēwy Project lascia emergere tutta la dimensione “sartoriale” della produzione che connota e definisce il prodotto. Questa dimensione, tradizionalmente legata ad altri segmenti produttivi, non specificamente allo sportswear, si concilia con la sensibilità e l’attenzione alla produzione sostenibile che il brand ha a cuore.

La produzione è affidata ai migliori laboratori manifatturieri nel cuore della Toscana che garantiscono la realizzazione di capi di altissima qualità a partire dalla selezione dei migliori tessuti.

Il brand, inoltre, tiene a far propria l’attenzione e la sensibilità alla sostenibilità della produzione. Per tale ragione, tutti i processi di lavorazione sono realizzati a Km0 e si svolgono in laboratori locali situati nel cuore della Toscana.

Il brand haimēwy Project realizza capi con l’intento e il desiderio che possano rappresentare al meglio lo sportswear casual in una declinazione artigianale. La produzione è affidata ai migliori laboratori manifatturieri nel cuore della Toscana che garantiscono la realizzazione di capi di altissima qualità a partire dalla selezione dei migliori tessuti. Il brand, inoltre, tiene a far propria l’attenzione e la sensibilità alla sostenibilità della produzione.

La collezione si caratterizza, dunque, per la singolare morbidezza dei cotoni adoperati, che a dispetto delle proprietà di calore e sofficità, riescono, in virtù del design e dello stile, a mantenere un fit e una linea armoniosa, raffinata e glamour.

La prima collezione 20/21 si compone principalmente di felpe con cappuccio e pantaloni di morbidissimo cotone dal fit estremamente confortevole; ideali per daywear o per fresche serate casual. Ciascun capo riprende il logo haimēwy Project, realizzato con le più moderne tecniche di ricamo per renderlo morbido e tridimensionale. I ricami vengono realizzati a Pistoia e nelle limitrofe, che vantano la conoscenza e applicazione delle varie tecniche di ricamo.

L’attitude chilling dell’intera collezione è, senz’altro, enfatizzata dalla palette cromatica,  tutta giocata su tinte coloniali e sfumature naturali come il color pesca, latte e castagna.

haimēwy Project  crede nel valore timeless di un design e di uno stile sofisticato. Attraverso le linee e le forme si raggiunge, nella haimēwy  Project collection, un sofisticato equilibrio tra ricerca estetica e comfort.



Fashion - 30/06/2018

Anna Cappelli ama i Baustelle per Rossano Giuppa

Teatro, musica, costume sono le parole chiave della performance messa in scena da Rossano Giuppa sul [...]

Travel - 05/03/2020

St Regis a Hong Kong, uno degli hotel più attesi al mondo

Poche aperture di hotel hanno suscitato tanto interesse come quella che vi raccontiamo del St. Regis [...]

Design of desire - 04/11/2018

Stark, come si progetta e allestisce un museo

Il videomapping e l'allestimento elettronico di luci e immagini è entrato nei musei. E ora entra an [...]

Top