Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 09/03/2020

Mario Costantino Triolo: abiti da sera ispirati a due Grace

Il punto di congiunzione tra due icone di eleganza distanti tra loro: Grace Kelly e Grace Jones nella collezione dello stilista calabrese.

Un omaggio a Grace Jones e Grace Kelly, icone uniche nel loro genere, una legata al mito degli anni Sessanta, una alla trasgressione androgina degli anni Ottanta. Come fanno a stare assieme? Nei sogni e nelle realizzazioni dello stilista calabrese Mario Costantino Triolo. Come visto allo Spazio Campania di Milano per la Milano Fashion Week 2020, la collezione di abiti da sera per l’inverno 2020/21 si fonda su arte e artigianalità alla base del mix di suggestioni tra musica e moda per la linea che porta il nome di GRACE_2020.

 

Donne di carattere, come le donne a cui il designer si rivolge, un tripudio di bellezza e volumi unici, nuvole da indossare. Per la parte dedicata a Grace Jones che omaggia la divina cantante e attrice, abiti in tulle multicolors, gonne costruite a diversi strati, con rouches e balze arricciate, montati su bustier in satin e pizzo, costruzioni ridotte al minimo essenziale, corsetti destrutturati e giochi di trasparenze creano elementi di riconoscibilità dello stile di Mario Costantino Triolo.

Mario Costantino Triolo allo Spazio Campania per la Milano Fashion Week 2020. Sul retro, il video dell’attore Giuseppe Sartori.

L’eleganza dissacrante di Grace Kelly rivive nelle piume di struzzo e nei fasti dei palazzi di Montecarlo, abiti che sembrano uscire da ricevimenti sontuosi, il tulle spalmato con l’oro, le piume di struzzo, le stelle ricamate sul tulle, adornate da ampie maniche e gonnelloni con grandi fiocchi sono l’omaggio ad Hollywood e ad una delle stelle più luminose di tutti i tempi.

Mario Triolo, nasce a Catanzaro nel 1981, a soli sedici anni si sente stretto nella sua Calabria e si trasferisce al nord dove vuole sperimentare. La prima sfida capi per eventi in discoteca dove con l’aiuto della nonna si appassiona al mondo magico della moda.

Non si ferma, coglie gli stessi suggerimenti della nonna come mentore che gli indica: bisogna “saper fare” prima, conoscere gli strumenti e poi creare.

Pertanto inizia il suo approfondimento nel fare, nel conoscere i diversi aspetti della filiera produttiva e creativa.

“L’artigianalità è sicuramente una mia prerogativa, il mix tra storia e arte è un’altra, adoro mescolare le carte, sono le mie competenze e le mie esperienze che crescono giorno dopo giorno. Ritengo che ancora oggi l’Italia sia la culla del bello, di ciò che da piacere in quanto gradevole e armonico, pertanto un contenitore che permette, grazie alla mia innata curiosità, di elaborare e costruire articolate stratigrafie e architetture che alla fine si esprimono come abiti, per momenti speciali. La sostenibilità è un approccio mentale, in questo momento preferisco progettare delle capsules, collezioni composte da pochi elementi, molto studiati ed elaborati con attenzione, dal consumo di materiali alle lavorazioni fino al posizionamento, per avere un approccio sostenibile allo specifico target al quale mi rivolgo.

Nel 2019, oltre alle collaborazioni in essere, inizia a maturare con un amico la volontà di mettersi in gioco in prima persona. Con Giacomo Tanzarella e Davide Muccinelli nel 2020 nasce la MARIO COSTANTINO TRIOLO S.r.l., un incubatore di idee e di sperimentazione, coniugare competenze e le arti è alla base di questo nuovo progetto stilistico.

Sensibile al valore del Fare del territorio Italiano e l’Amore per la sua terra la Calabria, dove ha voluto creare l’ HQ, identificano la proposta stilistica della Casa di Moda MARIO COSTANTINO TRIOLO come un autentico Made in Italy.

 

Le foto della campagna della collezione  sono di Daniele Notaro. Modella: Serena Rotundo.

Il video è diretto da Nero / Alessandro Neretti.

 



Leisure - 23/05/2019

Italian Movie Award, da Pompei a New York

Dopo immigrazione, Italia 150, ambiente, il tema dell’XI edizione di Italian Movie Award Festival [...]

Leisure - 09/10/2017

AMACI, la giornata del contemporaneo: ecco le nostre scelte

Il 14 ottobre AMACI, l'Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani, promuove per il 2017 la [...]

Leisure - 16/01/2019

Un anfiteatro al centro di una discarica: in Toscana c’è

L'anfiteatro del Triangolo Verde, ricavato all'interno dell'impianto di trattamento e smaltimento ri [...]

Top