Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 11/01/2017

Milano 140, tre giovani da un master a Pitti Uomo

All’edizione 91 della manifestazione fiorentina, il brand lanciato da tre studenti di retail management.

È nato tra i banchi del master della Business School del Sole 24 Ore il brand Milano 140 che sta facendo parlare i fashionista a Pitti Uomo Immagine 91.

Milano140 prende il nome dal civico omonimo dove è sorto il primo laboratorio, in un piccolo paese del nord Italia. Il progetto nasce dalla volontà di re-inventare i capi classici italiani con una nuova visione estetica, espressione di qualità e ricerca dei materiali. La confezione è svolta interamente presso Confezioni Damap Srl, azienza fondata nel 1961 da Maria Pia Cattaneo e Dante Borlin, portata avanti oggi dai figli. L’obbiettivo del brand è valorizzare e reinterpretare l’heritage sartoriale in un concept contemporaneo, affidandosi al lavoro di sarte italiane e a tessuti made in Italy.

milano 140Lorenzo Torchio, Michele Canziani e Stefano Ghidotti hanno così rivisitato i capi classici maschili con una nuova visione estetica, valorizzando e reinterpretando l’heritage sartoriale in un concept contemporaneo grazie al lavoro di sarte italiane con tessuti made in Italy.

A Firenze a Pitti Immagine Uomo, dove è presente co
n una collezione giocata tra vestibilità rilassate e check grafici, personalizzata da stampe d’archivio reinterpretate guardando ai lavori dell’artista John Beech.

Milano 140 è nata dalla passione per il mondo del fashion e dall’ambizione di costruire un percorso lavorativo tutto nostro, frutto delle nostre idee e della nostra creatività. Abbiamo sentito l’esigenza di intraprendere un percorso in prima linea che rispecchiasse a pieno le nostre esperienze e la nostra visione” spiega Lorenzo Torchio.

Abbiamo puntato subito su Stati Uniti e Giappone – prosegue Torchio – dove oggi siamo presenti con la primavera-estate 2017 in alcuni multibrand indipendenti. Da ora in poi, invece, guardiamo all’Europa. Così abbiamo scelto di partecipare a Pitti Uomo e a Premium Berlino, che ci ha eletto brand menswear rivelazione e ci offrirà uno spazio a Galeries Lafayette di Berlino per tutto il mese di luglio“.

Obiettivo per questo nuovo anno: aprire al mercato italiano.

Per info sul brand qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 05/03/2018

Oscar nel segno di fantasy e diversità

Con un basso profilo sull’universo degli scandali sessisti, Hollywood ha festeggiato questa notte [...]

Society - 02/07/2018

Un giapponese in Italia, parla lo chef Jiang di Mu Fish: “Il piatto perfetto è il chirashi”

Un'oasi di buona cucina e spazio molto curato e senza frenesie. A un anno dalla sua apertura, nel no [...]

Fashion - 25/06/2018

Bordoni 1926, un esempio di italianità nel cuore della Valtellina

Famiglia e impresa coincidono nel brand di cui vi parliamo oggi, Bordoni 29126. L’impresa familiar [...]

Top