13 Gennaio 2022

Pitti Uomo 101, il 2022 parte in eleganza

Si contano per questa edizione 548 collezioni di moda maschile alla Fortezza da Basso dove sono arrivate 8mila persone.

13 Gennaio 2022

Pitti Uomo 101, il 2022 parte in eleganza

Si contano per questa edizione 548 collezioni di moda maschile alla Fortezza da Basso dove sono arrivate 8mila persone.

13 Gennaio 2022

Pitti Uomo 101, il 2022 parte in eleganza

Si contano per questa edizione 548 collezioni di moda maschile alla Fortezza da Basso dove sono arrivate 8mila persone.

Atmosfera piacevole, inverno da ricordare per Firenze per la ripartenza dei saloni in presenza per Pitti Immagine. L’edizione Pitti Uomo 2022 che si sta chiudendo in queste ore è stato un successo nonostante i tempi di self-distancing che stiamo vivendo per il terzo inverno consecutivo a causa della pandemia. La moda regna sovrana a Pitti Uomo con 548 collezioni di moda maschile (quasi il 30% dall’estero) alla Fortezza da Basso. Alle 12.00 di oggi giovedì 13 gennaio, a poche ore dalla chiusura (ore 18.00), i numeri riguardanti l’affluenza dei compratori italiani ed esteri confermano le sensazioni positive: circa 4.900 compratori, di cui circa il 30% da una sessantina di paesi esteri. Contando anche le altre categorie di visitatori (agenti, rappresentanti, fornitori, giornalisti, ospiti) il numero complessivo di presenze dovrebbe attestarsi intorno alle 8mila unità

Merito di tante iniziative creative e di tanta professionalità made in Italy che si è vista a Pitti Uomo 2022.
La metafora visiva di due elementi vitali si è fatta largo nelle vetrine di Luisaviaroma, la boutique più famosa di Firenze: “Acqua e Terra”. Mai come ora obiettivi primari, da tutelare e valorizzare per il recupero di una nuova armonia tra il nostro pianeta e chi lo abita. All’armonia, comune denominatore delle collezioni di Giorgio ARMANI, si è ispirato l’artista Felice LIMOSANI per realizzare una texture/installazione in collaborazione con 3D SURFACE in occasione della 85a edizione di Pitti, nel 2014. Una superficie arida, concava, inondata di una luce radente che insieme all’effetto delle ombre e della pioggia cadente, creava un movimento. 3D SURFACE, con grande sapienza artigianale, ha dato vita a un nuovo linguaggio espressivo, dove contano tecnologia e maestria manifatturiera. Un perfetto connubio tra colore, luce, materia e stile da ricordare in questa 101a edizione di PITTI IMMAGINE.

Piquadro protagonista di un nuovo progetto a favore dell’ambiente, nell’ambito dell’ampio programma di sostenibilità intrapreso ormai da diversi anni con importanti scelte strategiche di prodotto ma anche con iniziative nel sociale e a favore del territorio.

Dopo la decisione di introdurre e ampliare gradualmente le linee di prodotto realizzate con nylon riciclati al 100% e contemporaneamente di lavorare sulla sostenibilità dei prodotti in pelle garantendone la provenienza da una filiera responsabile e certificata, Piquadro presenta la sua prima collezione di sneaker, coordinate a zaini, in collaborazione con ACBC, prima ed unica B Corp italiana nel mondo delle calzature esperta nella progettazione e nella produzione di calzature sostenibili.

Questa partnership, che fa leva sulla sinergia di expertise dei due brand, ha portato alla realizzazione di Corner20, una gamma di sneaker e zaini che nel design ripropongono un originale dettaglio, l’angolo in gomma della linea Corner, l’indimenticabile icona di Piquadro e la scintilla che nel 2001 ne scatenò il successo.

La sneaker è realizzata in cinque colori con tomaia in tessuto e PU riciclati. La soletta interna è in sughero mentre la suola e il battistrada contengono plastiche recuperate da scarti di produzione.

Gli zaini, realizzati in tre modelli di cinque colori, sono prodotti con gli stessi criteri utilizzati per le scarpe, tutto in base agli standard imposti alle B corp e certificato. Gio Giacobbe, CEO di ACBC, dichiara “Questa collaborazione con Piquadro, ci ha spinti non solo a realizzare una linea di calzature green, ma soprattutto a collaborare nella realizzazione di un accessorio fondamentale e imprescindibile per il commuter urbano moderno: uno zaino adatto alla vita quotidiana, perfetto per affrontare la frenesia della città e anch’esso realizzato in materiali sostenibili, scelti in abbinamento con la linea di calzature”.

Siamo convinti che etica e sostenibilità siano oggi imprescindibili per un brand valoriale come Piquadro” afferma Marco Palmieri, Presidente e AD di Piquadro a Pitti Uomo 2022. “Per questo abbiamo delineato una strategia che mette in campo azioni nell’area del sociale e contemporaneamente ridefinisce le linee guida nella progettazione del prodotto. Abbiamo quindi deciso di privilegiare i materiali riciclati e/o biodegradabili e contemporaneamente abbiamo lavorato per l’allungamento del ciclo di vita del prodotto, per la riparabilità e per il supporto alla vendita di prodotti di seconda mano” continua Palmieri. “Nell’ambito di questa strategia si colloca la collaborazione con ACBC, esperta nell’implementazione di progetti di sostenibilità e partner ideale per farci promotori di un’innovazione sostenibile e di un cambiamento culturale che, in armonia con il profitto, ponga al primo posto il rispetto per l’ambiente”.

Oltre alla nuova strategia di prodotto rivolta alla salvaguardia del pianeta, l’impegno di Piquadro per la sostenibilità si concretizza in progetti nella sfera del sociale, come visto a Pitti Uomo 2022. Ormai dieci anni fa l’azienda ha iniziato a lavorare per l’inclusione attraverso la collaborazione con la Fondazione Famiglia Palmieri, creata da Marco Palmieri e da sua moglie con l’obiettivo dell’integrazione delle persone diversamente abili. Inoltre, dal settembre 2020 è partito un progetto a favore del territorio per il rilancio delle montagne di casa – il Corno alle Scale – con l’obiettivo di fermare lo spopolamento e offrire ai giovani l’opportunità lavoro.

Il marchio italiano di calzature e accessori lusso AMEDEO TESTONI, noto per l’artigianalità e la tecnica calzaturiera di alto livello, si afferma anche in questa collezione come espressione di un design senza tempo, volto a soddisfare le esigenze di uomini e donne che desiderano più “leggerezza” nel loro quotidiano.

Materiali preziosi, artigianalità innovativa e continua ricerca stilistica sono gli elementi chiave di ogni collezione AMEDEO TESTONI. Il tema dell’Autunno/Inverno 22-23 è una riflessione sul concetto di SPAZIO. In un periodo storico di grande difficoltà, nasce in tutti noi la necessità di un crearsi uno spazio dove poter essere sé stessi e liberi di esprimersi senza etichette.

“Craft your space” ne è lo slogan, un invito a ritrovare valori come la spensieratezza di un tempo e l’importanza delle piccole cose, attraverso un viaggio alla riscoperta della bellezza. La nuova collezione racconta questo viaggio attraverso lo sguardo dell’eredità AMEDEO TESTONI, che da anni accompagna il brand come la sua profonda cultura artigianale, viaggio unico dal fascino intramontabile e dallo stile contemporaneo.

Il brand bolognese Amedeo Testoni con oltre novanta anni di storia, presenta una collezione con pezzi iconici d’archivio rivisti in chiave moderna, che soddisfano il consumatore tra passato, presente e futuro. In questa foto, AMEDEO TESTONI FW2223 – Sophisticated Business.
Una prima nuova collezione che continua a prendere spunto dalla strada, un total look nato da un sapiente mix di materiali che definiscono la nuova immagine VALVOLA a Pitti Uomo 2022. I colori bianco e nero creano una cornice essenziale dove si alternano colori più evoluti e sofisticati che ne completano il quadro.

La collezione Valvola FW22/23, per la prima volta a Pitti Immagine Uomo 101, si arricchisce con nuove tipologie merceologiche quali maglieria, capospalla e pantaloni che si uniscono alle iconiche t-shirts e felpe.

«La nuova collezione prende spunto dalla strada, da un sapiente mix di materiali che definiscono la nuova immagine VALVOLA. I colori bianco e nero creano una cornice essenziale dove si alternano colori sofisticati che ne completano il quadro» così Raffaele Speranza, Raffaele Speranza , amministratore della nuova licenziataria Dal Trading di San Benedetto del Tronto, fornisce qualche anteprima sull’evoluzione del prodotto.

«La volontà di VALVOLA è senz’altro di entrare a far parte di quei brand che oggi creano un ponte tra streetwear e high end fashion dando vita ad un total look aggiornato ed innovativo, grazie alla nuova partnership» commenta Christian Ricciarini.

 Il target di riferimento, a cui la collezione si ispira, è una clientela matura, molto attenta alla qualità del prodotto e che strizza l’occhio alle generazioni X e Millennials.

La ricerca e l’attenzione al prodotto sarà un fattore imprescindibile del “nuovo capitolo” di crescita del brand.

I capi Valvola sono distribuiti su tutto il territorio nazionale ed in alcune aree estere come ad esempio Giappone, Francia e Spagna ma è volontà della proprietà acquisire attraverso la collaborazione con prestigiosi showroom di esperienza consolidata maggiori quote di mercato internazionale.

24Bottles presidia 65 Paesi in tutto il mondo: principalmente Europa, ma anche Middle East e Far East compresi Cina e Giappone, oltre a USA, Canada e Australia. Presentato il suo prodotto a Pitti Uomo 2022.

24Bottles, brand di design sostenibile nato nel 2013 dall’estro di Giovanni Randazzo e Matteo Melotti, presenta il concept della collezione Primavera Estate 2022 che attraversa le influenze eterogenee di un nuovo percorso multiculturale fatto di ricerca e immaginazione.

24Bottles nasce dalla ricerca della soluzione più comoda e funzionale per soddisfare il bisogno di idratarsi in modo sano, elegante ed ecologico. Scegliere 24Bottles significa prendersi cura di sé, della propria salute e di quella del pianeta.

L’alternativa di 24Bottles è un’ampia gamma di bottiglie in acciaio inossidabile dal design originale, eleganti, riutilizzabili e leggerissime, perfette per ogni stile e occasione.

L’azienda, certificata B Corp®, azzera completamente la propria impronta di carbonio e i suoi prodotti sono certificati CarbonNeutral® grazie al supporto di progetti di conservazione, riforestazione e a sostegno di comunità rurali in diverse aree del mondo.

In occasione della 101° Edizione di Pitti Immage Uomo, Levi’s® lancia il 501® Designed for Circularity
@Levi’s® Store, Firenze.

Una speciale attivazione al Levi’s® Store di Firenze, Via Degli Speziali 10/12 R, aperta al pubblico dal 10 al 16 gennaio 2022, chiamata “Reflection”, il tema chiave della manifestazione, prende forma in un’installazione che gioca con specchi ed effetto mirroring dalla vetrina all’interno del negozio, invitando il consumatore a una “riflessione” sulla sostenibilità delle proprie scelte di consumo e acquisto. Il tutto, ispirandosi alla campagna “Buy Better Wear Longer” che racchiude gli sforzi continui del brand per la messa in pratica di processi di produzione più sostenibili.


501® Designed for Circularity è il 501® jeans più sostenibile di sempre, perché realizzato con cotone organico riciclato al 100%, seguendo processi di lavorazione da cui vengono eliminati tutti gli elementi inquinanti che altrimenti interromperebbero il processo di riciclo del cotone. Non presenta alcuna fibra sintetica e anche la patch è realizzata in cotone organico al 100%.

Inoltre, per affermare ancora una volta l’importanza della sostenibilità per Levi’s®, il 12 gennaio il Levi’s® Store di Firenze ospiterà l’artista e tatuatore Andrea Fabbian, che darà nuova vita con la customizzazione di capi Levi’s® portati dai consumatori oppure personalizzerà con patches e stencil nuovi denim acquistati al momento.

In foto d’apertura un’immagine di un modello “after / label”, marchio che vuole “andare oltre le etichette”. Le prime collezioni del marchio si ispirano alle ultime tendenze urbane contemporanee, con un occhio di riguardo a una cura e un’attenzione speciali per i materiali e la produzione di qualità e l’innovazione. L’iconico logo del marchio è una barra rossa “ / ” che rappresenta il simbolo di “barra di inoltro” utilizzato nei linguaggi tecnologici e di programmazione con il significato di “dopo” o ciò che viene oltre.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Read in:

English English Italian Italian
Ti potrebbe interessare:

Utilizzando questo sito, accetti l’uso di cookie tecnici (anche di terze parti) per migliorare la tua navigazione. Vuoi saperne di più?