Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 12/11/2018

Pomadère lancia la naturalezza della moda nell’acqua

I tessuti si immergono e trovano nuova identità e carattere con effetti degradè che trasformano i colori con declinazioni delicate e tonali.

La collezione primavera/estate 2019 di Pomandère interpreta l’elemento “Acqua” con riflessi naturali di luce, colore e trasparenze fluide. I tessuti si immergono e trovano nuova identità e carattere con effetti degradè che trasformano i colori con declinazioni delicate e tonali.

Il volto di Pomandère, azienda di Vicenza che veste l’uomo e la donna con gusto made in Italy è Carlo Zanuso, ma dietro il brand e a fianco del designer c’è un’azienda, fatta di persone che assomigliano profondamente ai capi che realizzano. Giovani e disponibili, concrete e appassionate, informali e rigorose, partecipano alla crescita di Pomandère in modo naturale.

Per la stagione calda del 2019, stampe con fiori acquatici, garze con sfumature di colore, organze dall’effetto stropicciato e leggerezze sussurrate dalle trame riportano ad un mondo dove tutto trova una nuova femminilità.

I materiali composti da fibre naturali accarezzano ed evidenziano il corpo con delicatezza e armonia. Le trame dei tessuti esaltano i propri riflessi naturali, le superfici laminate conferiscono ai capi un aspetto iridescente, rendendoli unici ed esclusivi.

La collezione mantiene la sua identità nella proposta di garze crepe, jacquard tematici ricamati, inserti in pizzo dal carattere forte e deciso. La palette cromatica propone quattro differenti gruppi cromatici, coordinati tra loro a creare un’unica macchia tonale carica di fascino e personalità: rotonalità naturali del corda.

La precisione e la sartorialità dei tagli vengono affiancate da stampe esclusive che rendono i tessuti fluidi edinamici e testimoniano l’artigianalità e la cura sartoriale.

Volumi dritti molto versatili, drappeggi geometrici, abiti sottovesti con varie lunghezze e dalle linee pulite in organza di seta stropicciata, e con fusciacche incrociate in tessuto laminato in georgette verde e rosaper dei look estivi e vacanzieri. Tessuti pregiati che sprigionano un’eleganza armonica naturale e materiali ricercati.

La camicia riscopre la sua identità originale con tagli maschili e tessuti con armature più materiche nelle varie lunghezze fino a diventale un abito versatile dove i vari volumi e pesi dei tessuti della collezione dialogano tra loro in un gioco di mix & match.

Sciarpe lurex, scialli lamè, borse in pelle e paglia, ciabattine jacquard dai toni della collezione e sandali in cuoio e glitter impreziosiscono e illuminano i look per una donna curiosa e aperta alla vita.



Fashion - 21/01/2020

World of Fashion, edizione 23 a Palazzo Brancaccio a Roma

Domenica 26 gennaio alle ore 18 nella magnifica cornice di Palazzo Brancaccio si terrà la 23^ edizi [...]

Society - 04/09/2019

“Premio Michele Cea”, l’eternità degli artisti va ricordata

Cosa vuol dire “scomparso”? Certo chi saluta questo mondo “terreno”, e l’aggettivo è d’ [...]

Travel - 16/11/2019

Natura e spiritualità: on the road in Israele

A svegliarmi è il richiamo alla preghiera islamica, di mattina presto. Guardo fuori e, in una gio [...]

Top